Skip to main content

Recensione Samsung The Frame TV (2020)

Il televisore incentrato sull’arte e il design di Samsung

Samsung The Frame TV (2020)
(Image: © Samsung)

Il nostro verdetto

Lanciata per la prima volta nel 2017, la versione 2020 di Samsung The Frame TV offre molte alternative per dimensioni e integra finalmente la tecnologia QLED. È sensibilmente migliorato rispetto alle edizioni precedenti, anche se permangono alcuni difetti.

Pro

  • Design
  • Cornice personalizzabile
  • Pannello QLED
  • Ambient Mode

Contro

  • Qualità del nero
  • Bassa luminosità
  • L’Art Mode potrebbe essere migliorata
  • Non è presente l’assistente Google

Prime impressioni

Samsung The Frame TV (2020) è un dispositivo particolare, realizzato per essere più un elemento d’arredo che un classico televisore. Già negli anni precedenti ha avuto un discreto successo: le sue interessanti soluzioni di cablaggio, le possibilità di decorarlo con cornici dedicate e trasmettere sul televisore opere d’arte o immagini ambient lo rendevano capace di mimetizzarsi con un qualsiasi altro quadro appeso nella vostra casa.

L’ultima nostra recensione di The Frame TV risale al 2018. Il televisore era di un’ottima fattura, nonostante mostrasse alcuni problemi nella resa dei colori e nella luminosità, impedendogli ai tempi di essere considerato un prodotto valido per quel che costava.

Due anni dopo però, The Frame TV offre un fantastico schermo QLED e allarga l’offerta di dimensioni disponibili. La versione 2020 è quindi una proposta nettamente migliore, anche se permangono alcuni problemi riguardo la luminosità e la resa delle immagini, ancora sfocata in alcuni casi.

Nonostante i difetti, grazie all’ampia gamma di formati disponibili, alle cornici di diverse colorazioni facilmente installabili sul televisore e alla possibilità di visualizzare sullo schermo opere d’arte e immagini bellissime, The Frame TV è in grado di soddisfare qualsiasi esigenza.

Vale la pena notare che l’anno scorso non è stato possibile recensire The Frame 2019, mentre questa edizione sì, segno che Samsung ripone grandi speranze nell’edizione 2020 di questo televisore che pare essere un quadro.

Continuando a leggere scoprirete tutto su Samsung The Frame (2020), dal design fino all’interfaccia della smart TV, passando per le peculiari modalità Art e Ambient e la sua resa sonora.

(Image credit: Samsung )

Prezzo e disponibilità

  • Disponibile in cinque dimensioni: 32”, 43”, 50”, 55” e 65”
  • La versione da 50” che abbiamo recensito è acquistabile a €1.199
  • Alcuni modelli del 2019 sono ancora disponibili a un prezzo inferiore

The Frame TV è disponibile in cinque dimensioni differenti: potrete avere The Frame TV 32” a €499,00, a €999,00 per il modello da 43”, €1.199,00 per 50”, €1.499 per il modello da 55” e infine il modello più grande da 65” a €1.999,00.

Se state cercando qualcosa di più economico tuttavia sono ancora disponibili i modelli del 2019, i quali costano a oggi circa €300 in meno rispetto ai loro equivalenti del 2020 (anche se non tutti i modelli sono ancora disponibili).

Acquistando sul sito ufficiale Samsung è possibile anche accedere a meccanismi di finanziamento che potranno permettervi di dilazionare il pagamento del vostro prossimo televisore su 12 o 24 mesi.

Le cornici sono disponibili in diverse colorazioni, con prezzi che variano in base alla colorazione e alla finitura scelta, senza però superare mai i €150 di spesa.

Non volete spendere una fortuna per un nuovo televisore? Date un’occhiata ai modelli 2019 di The Frame TV:

Design

  • Design eccezionale
  • Altamente personalizzabile
  • Il box OneConnect è perfetto per nascondere i cavi

L’aspetto più importante di The Frame è, naturalmente, il design.

Questo televisore è stato ideato per apparire ed essere esteticamente accattivante, molto più di altri televisori QLED di Samsung. Quando un televisore è spento, il suo grande (e fastidioso) rettangolo nero domina i salotti. The Frame TV invece offre un design in grado di renderlo un perfetto elemento di arredo.

La scocca è realizzata con un metallo nero lucido: elegante da vicino, ma non molto se osservata da pochi metri di distanza. Tuttavia potrete donarle un’estetica totalmente nuova acquistando una delle cornici magnetiche che Samsung ha immaginato per questo televisore; disponibili in svariati colori e tonalità, sono in grado di adattarsi perfettamente alla vostra stanza, indipendentemente da come sia arredata.

(Image credit: Samsung)

The Frame(2020) non è un televisore sottile, ma è caratterizzato dall’assenza di ogni tipo di sporgenza. Nella parte posteriore del televisore troverete gli alloggiamenti per appenderlo al muro mediante un supporto e potrete installare i due piedini nella parte inferiore del display per posarlo dove più vi piace.

The Frame (2020) è uno dei televisori Samsung dotato del box OneConnect. Si tratta di un'elegante soluzione di cablaggio che pone l’alimentazione e tutte le porte del televisore in una componente hardware separata dal corpo del televisore stesso. Ciò evita che i numerosi fili rovinino l’aspetto del televisore e della vostra stanza. Una scelta intelligente, soprattutto in un prodotto che fa dell’estetica il suo punto di forza.

Questo box presenta, tra le altre, quattro porte HDMI 2.0, una ottica, una Ethernet, una satellitare nonché due porte USB presenti sul lato. È incredibile come sia possibile trasmettere questa quantità di informazioni attraverso l'unico cavo che collega OneConnect al televisore.

Samsung's OneConnect box

Samsung's OneConnect box (Image credit: TechRadar)

Come quasi tutti i televisori di fascia alta, avrete due telecomandi: uno classico con tutti i pulsanti che vi servono e uno molto più minimale ed elegante, pensato per un utilizzo più smart del televisore.

I telecomandi sono comunque pressoché equivalenti per funzionalità offerte, anche se i primi tempi potrebbe essere frustrante imparare a utilizzare quello più minimale. A riguardo, vi consigliamo di leggere il manuale per imparare a utilizzarlo al meglio.

(Image credit: TechRadar)

Smart TV (Tizen)

Samsung The Frame (2020) specs

Dimensioni schermo: 32”, 43”, 50”, 55”, 65”, 75” | Sintonizzazione: TV Plus | 4K: sì | HDR: sÌ | Tecnologia schermo: QLED | Smart TV: sì, Tizen | Display curvo: no | Dimensioni: 112(L) x 64(A) x 45(P) cm | Peso: 13,3kg | 3D: No | Porte: 4 HDMI 2.0, 2 USB, Ethernet, ingresso ottico, digitale terrestre, ingresso cavo, ingresso satellitare, slot CI 

  • Tizen OS più bello che mai
  • Supporta Alexa and Bixby
  • Samsung TV Plus è irritante

La piattaforma Tizen di Samsung è una delle migliori disponibili nel mercato delle smart TV.

Tizen permette la sovrapposizione a schermo di più applicazioni. Tramite un comodo menu a colonna accessibile in ogni applicazione, è possibile vedere quali servizi possono essere utilizzati in contemporanea. 

In aggiunta, la galleria delle applicazioni è altamente personalizzabile, permettendovi di aggiungerle, eliminarle e riordinarle a vostro piacimento. Questo permette di rendere il televisore davvero un oggetto personale, capace di venire incontro alle vostre esigenze e, perché no, alle vostre piattaforme streaming preferite: che siate fan di Netflix, Disney Plus o Youtube, potrete metterla come prima applicazione nella lista del vostro televisore, in modo da averla sempre pronta all’utilizzo ogni volta che lo desiderate.

Il layout di Tizen non si distanzia molto da quello di altri televisori Samsung. Da questo punto di vista, ci saremmo aspettati qualcosa di più innovativo e vicino allo stile di The Frame TV, ma difficilmente sono immaginabili reali miglioramenti, fatta eccezione per l’applicazione Samsung TV Plus che è sempre visibile nella parte inferiore della schermata del sistema operativo e un po’ troppo disordinata.

Con questo televisore avrete due assistenti vocali supportati, Alexa di Amazon e Bixby, l’assistente vocale realizzato da Samsung stessa. Alexa è sincronizzabile con Amazon Echo e altri dispositivi Amazon e nel complesso svolge un buon lavoro. Lo stesso non si può dire per Bixby, a meno che non vi atteniate ai più semplici comandi vocali che sono elencati nelle impostazioni della TV (e-Manual > Funzionalità Smart > Uso dello Bixby).

(Image credit: TechRadar)

Art Mode e Ambient Mode

  • Art Mode unica nel suo genere
  • Centinaia di opere d’arte (alcune a pagamento)
  • Notizie, orologio e salvaschermo

L’Art Mode è una delle caratteristiche distintive di The Frame TV. Si tratta di una funzionalità che trasforma il televisore in un quadro, mostrando opere d’arte, dipinti, paesaggi o le vostre foto anziché il classico schermo nero non appena spegnerete il televisore.

Samsung ha collaborato con numerosi musei e gallerie, come il Van Gogh Museum di Amsterdam, la galleria Saatchi di Londra e gli Uffizi di Firenze. Purtroppo sono disponibili solo una ventina di opere d’arte gratuite, ma pagando un abbonamento mensile avrete accesso a una gamma enorme di dipinti.

Il layout dell’app tuttavia potrebbe essere migliorato: accedendo a questa modalità appare sempre una fastidiosa schermata che vi invita a passare alla versione premium e le opzioni più utili (come sensore di luminosità e di movimento) non sono facilmente raggiungibili. Nel complesso, l’Art Mode è distinta e curata e rende The Frame unica nel suo genere, anche quando la si confronta con i migliori televisori prodotti da Samsung.

Sebbene si attivi quando il televisore è spento, l’Art Mode comunque consuma corrente: secondo Samsung circa il 70% in meno rispetto allo streaming di un film su Netflix. Sebbene quindi non sia ecologica quanto spegnere la TV, il sensore di movimento farà attivare il televisore solo quando rileverà delle persone attorno a lui, trovando quindi un buon compromesso tra estetica e consumo energetico.

L’altra funzionalità peculiare di The Frame TV, chiamata Ambient Mode, permette di trasmettere sul televisori animazioni delicate e semplici o sfumature di colore personalizzabili che contribuiscono a generare un’atmosfera rilassante. A noi è piaciuto l’orologio abbinato alla paperella di gomma galleggiante che trovate qui sotto, ma le opzioni disponibili rispondono a ogni genere di esigenza, dal meteo in tempo reale, alle notizie fornite dall’app notizie di Samsung.

(Image credit: TechRadar)

Qualità delle immagini

  • Eccellente upscaling
  • Bassa luminosità
  • Alcuni problemi di colore

Samsung The Frame (2020) nasce per sembrare un quadro, ma purtroppo la qualità delle immagini non è sempre all’altezza.

Rispetto al modello del 2018 ha fatto passi da gigante, anche grazie al processore Quantum 4K che garantisce l’eccellente upscaling di Samsung sia per contenuti in HD che in 4K. Nel televisore da 50 pollici che abbiamo recensito, le immagini appaiono sempre nitide e dettagliate.

I movimenti sono sempre fluidi, anche in scene particolarmente complesse o frenetiche. Per ottenere questo ottimo risultato The Frame TV(2020) sfrutta la cosiddetta modalità Picture Clarity, ma anche quando disattivato, i risultati ci sono apparsi comunque egregi.

Quasi tutte le fonti di segnale offrono buoni risultati sul pannello QLED di The Frame, con un paio di eccezioni.

Mentre alcuni schermi QLED possono produrre migliaia di nits di luminosità, The Frame si ferma a poche centinaia. Per quanto vada bene per un utilizzo quotidiano, il televisore ha mostrato qualche difficoltà nelle scene più scure, specialmente in presenza di luce nella stanza. Non è comunque un problema per buona parte del tempo, ma significa che potreste trovare difficile godervi alcune serie particolarmente cupe, come ad esempio Dark di Netflix. Per migliorare la qualità dell’immagine in queste situazioni vi consigliamo di passare alla modalità film nelle impostazioni.

La gamma dei colori è ottima, perfetta per un televisore pensato per l’arte. L’HDR è dove The Frame da il meglio di sé, in particolare con HDR10+, tecnologia proprietaria di Samsung, standard utilizzato anche da Amazon Prime Video. Provando il televisore con l’originale Amazon La fantastica signora Maisel siamo rimasti colpiti dai colori degli abiti, particolarmente vivaci.

Sui toni della pelle invece il televisore si mostra claudicante. Non sono sempre accurati con le carnagioni più chiare, tanto che spesso abbiamo tentato di ribilanciare i colori all’interno delle impostazioni. In aggiunta a ciò, guardando la serie Non ho mai… prodotta da Netflix e composta da un cast prevalentemente indiano, il televisore ha reso le carnagioni tendenti al rossastro. La situazione non è migliorata impostando la modalità cinema, che ha portato i toni verso il verde. Certo, è sicuramente una caratteristica deludente, ma è un problema solo se si è attenti osservatori.

The Marvelous Mrs. Maisel (Amazon Prime Video)

The Marvelous Mrs. Maisel (Amazon Prime Video) (Image credit: Amazon)

Prestazioni audio

Samsung The Frame TV offre un’uscita audio standard a 20 W, senza surround Dolby Atomos o speaker integrati nella cornice (elemento presente ad esempio in Samsung Q950TS).

The Frame è stata realizzata più per essere guardata che ascoltata, tant’è che la resa sonora è adatta a un utilizzo assolutamente nella media. I dialoghi risultano brillanti, il suono è ben bilanciato, ma potreste sentire qualche distorsione andando verso volumi più alti. Non è un problema insormontabile, ma se volete usare The Frame per ascoltare musica ad alto volume o godervi appieno le colonne sonore dei vostri film preferiti, vi consigliamo di abbinare a The Frame una delle migliori soundbar del 2020.

Tra i concorrenti più diretti di Samsung The Frame TV con qualità audio migliori c’è sicuramente da tenere d’occhio LG GX Gallery Series OLED. Progettato per essere appeso alla parete e trasmettere immagini e opere d’arte, offre un comparto audio Dolby Atomos da 60 W e schermo con tecnologia OLED. È disponibile solo nelle versioni da 55, 65 e 77 pollici e costa il doppio rispetto a The Frame TV, ma se il prezzo non vi ferma, LG GX Gallery Series OLED è sicuramente un’opzione da prendere in considerazione.

Dovreste comprare Samsung The Frame TV?

Compratelo se...

...volete un televisore che si integri perfettamente con l’arredamento

The Frame TV potrebbe essere definito un televisore alla moda. Con una grande varietà di dimensioni e colorazioni è in grado di adattarsi a qualsiasi casa, soprattutto considerando la OneConnect Box che aiuta moltissimo a mantenere il design minimale che si prefiggono i televisori di oggi.

...vi piacciono le opere d’arte

The Frame è attualmente l’unico televisore a offrire l’Art Mode. Mostra opere d’arte iconiche da musei e gallerie in tutto il mondo garantendo una buona dose di cultura in qualunque stanza decidiate di utilizzare il televisore.

...preferite l’aspetto alle funzionalità

Ci sono tanti buoni televisori nel mercato, ma pochi hanno lo stile e la mentalità artistica di The Frame TV.

Non compratelo se...

...desiderate una TV fatta per il cinema

I neri sono un problema, soprattutto nella visione diurna e la bassa luminosità e l’audio da 20 W rendono l’esperienza con questo televisore molto limitante. 

...volete un televisore di valore

I materiali di qualità e le finiture di design sono fattori determinanti per il prezzo di The Frame. Rinunciando a queste caratteristiche, potrete avere prestazioni equivalenti a The Frame TV anche a costi molto più bassi.

...volete colori e contrasto migliori

Altri televisori QLED offrono immagini di qualità superiore e allo stesso prezzo di The Frame potreste anche valutare uno dei migliori televisori OLED.