Skip to main content

Razer Blade Stealth 13 (2019) recensione

Tutto lo stile Razer, ora disponibile anche in bianco!

Razer Blade Stealth 13 (2019)
(Image: © Future)

Il nostro verdetto

Razer ha potenziato il suo Blade Stealth 13 con nuove componenti interne più potenti ma rimane comunque molto silenzioso. Ci dispiace solo non sia un po’ più economico...

Pro

  • Qualità costruttiva al top
  • Silenzioso
  • Buona durata della batteria

Contro

  • Decisamente costoso
  • Spazio di archiviazione limitato
  • Manca una GPU dedicata

In poche parole

Il Razer Blade Stealth 13 (2019) è stato presentato dall’azienda come il primo ultrabook da gaming della propria lineup. Tale affermazione era abbastanza azzeccata in quanto i modelli dotati di GPU Nvidia MX150 e GTX 1650 Max-Q hanno mostrato delle prestazioni ottime per dei portatili ultraleggeri.

Quando Intel ha svelato i suoi nuovi processori per notebook dotati di una nuova e più potente GPU integrata Iris Plus, i portatili più recenti sono diventati immediatamente più adatti al gaming di quanto lo siano mai stati. Ci sono voluti alcuni mesi prima che un brand orientato al gaming prendesse la palla al balzo e siamo grati che l’azienda in questione sia stata Razer. Il Razer Blade Stealth 13 (2019), nonostante sia sprovvisto di GPU dedicata, consente una delle migliori esperienze di gioco che abbiamo mai potuto riscontrare con una scheda grafica integrata.

La vecchia versione dotata di grafica integrata, Razer Blade Stealth 13 (2018), non era del tutto soddisfacente. L’Intel Core di ottava generazione poteva reggere solamente i giochi più basilari. Di conseguenza, nonostante un consumo ridotto e un funzionamento silenzioso, non valeva la spesa richiesta.

Iris Plus ha cambiato le carte in tavola e Razer l’ha dimostrato in questa versione Mercury White del Razer Blade Stealth (2019). La CPU Intel Core i7-1065G7 e i 16GB di RAM ad alta velocità rendono finalmente giustizia all’appellativo “ultrabook” di cui questo portatile si può vantare.

Come suggerisce il nome, il Blade Stealth 13 è davvero silenzioso. Mentre è inattivo (o il carico di lavoro non è troppo elevato) le due ventole di cui è dotato sono praticamente impercettibili e, durante i nostri test, non hanno mai emesso più di un leggero ronzio, anche sotto stress.

Il processore a basso consumo Intel Core i7-1065G7 è perfetto per questo prodotto. Non solo permette di mantenere le temperature sotto controllo anche durante intense sessioni di gaming online ma garantisce a questa versione di Blade Stealth una durata di batteria inimmaginabile con i modelli dotati di GPU discreta.

L’unica delusione data dall’hardware di questo portatile riguarda lo spazio di archiviazione. L’ SSD da 256GB non può essere sostituito senza invalidare la garanzia e questo potrebbe essere un problema per chi vuole avere a disposizione una vasta libreria di titoli con cui poter giocare. Per lo meno si tratta di un SSD M.2 PCIe 3.0, il che significa che almeno la velocità non manca.

Nonostante non sia possibile spingere le impostazioni grafiche al massimo nei giochi più recenti, il Blade Stealth 13 (2019) può reggere tranquillamente i titoli indie ed eSport più diffusi. La disponibilità di porte USB Tipo-A, USB Tipo-C e Bluetooth permettono di connettere un mouse da gioco senza troppi problemi.

L’edizione Mercury White di questo portatile, dunque, è davvero ottima. L’unico aspetto che non ci è piaciuto è il prezzo. Non c’è da girarci attorno, l’hardware Razer è costoso e questo ultrabook non fa eccezione.

Specifiche tecniche:

Questa è la configurazione di Razer Blade Stealth 13 (2019) che è stata mandata a TechRadar per la recensione:

CPU: Intel Core i7-1065G7 1,3GHz (quad-core, 8MB Intel Smart Cache, fino a 3,9GHz in Turbo Boost)
GPU: Intel Iris Plus (integrata)
RAM: 16GB LPDDR4 (3733MHz)
Schermo: 13,3" 1080p IPS
Archiviazione: SSD 256GB NVMe
Unità ottica: N/A
Porte: 2x USB Tipo-A 3.0, 1x USB Tipo-C 3.0, 1x USB Tipo-C 3.1 con Thunderbolt 3, singolo jack audio per cuffie e microfono
Connettività: Intel Wireless-AC 9560 (IEEE 802.11a/b/g/n/ac), Bluetooth 5.0
Webcam:  HD 1080p IR
Peso: 1.35kg
Dimensioni: 305 x 210 x 15 mm

 Prezzo e disponibilità

Il modello che abbiamo recensito è il più recente della serie Blade Stealth 13 e negli Stati Uniti costa $1,499 mentre nel nostro Paese è disponibile solo tramite importatori terzi come IBS ad un prezzo che si aggira attorno ai €1680. Di certo non è un ultrabook economico ma nessuno dei prodotti Razer lo è. Il prezzo elevato serve anche a coprire i costi di progettazione di cui l’azienda deve farsi carico per poter garantire prodotti di qualità eccellente e dei costi di importazione.

Purtroppo non possiamo dire abbia un ottimo rapporto qualità/prezzo considerando anche la quantità di spazio di memoria limitata. La versione comprensiva di GPU GTX 1650, SSD da 512GB e display touch 4K viene venduto a oltre €2000 da HWonline.it. Inoltre se desiderate ardentemente la colorazione Mercury White sappiate che non esiste nelle versioni con specifiche maggiorate.

Nonostante un prezzo simile ad altri portatili da gaming della stessa categoria non ci sentiamo di consigliarvi questo Blade Stealth.

Razer Blade Stealth 13 (2019)

(Image credit: Future)

Design

L’estetica è sempre stata un punto forte dei prodotti Razer e questo portatile non fa eccezione. L’iconica colorazione nera e verde del brand è stata sostituita da una finitura satinata di colore argento chiamata Mercury White. La tastiera è di colore bianco lucido ed è dotata di retroilluminazione RGB. Persino il logo dell’azienda è stato rivisto e realizzato semplicemente con una finitura a specchio priva di retroilluminazione.

A tratti, non sembra più nemmeno un portatile da gioco. Mentre gli altri modelli Razer da 13 pollici hanno GPU discrete avide di batteria e colorazioni scure tipiche dei prodotti dedicati ai gamer, questo portatile sembra più un notebook professionale. Non manca quel pizzico di stile ormai distintivo di Razer ma il look si adatta bene ad ogni situazione. Un cavo di ricarica USB Tipo-C intrecciato di alta qualità completa il pacchetto.

A parte la nuova colorazione, esteticamente si tratta dello stesso Blade Stealth 13 che abbiamo conosciuto in precedenza. Il trackpad ha una dimensione perfetta e permette un ampio movimento delle dita mentre gli altoparlanti sono posizionati sotto una griglia dalla trama fine ai lati della tastiera.

Razer Blade Stealth 13 (2019)

(Image credit: Future)

A proposito di altoparlanti, la qualità del suono è sorprendentemente buona per un portatile così compatto. I giocatori più esigenti vorranno sicuramente collegarci delle cuffie, tuttavia tali altoparlanti sono perfettamente in grado di riprodurre l’audio senza distorsioni anche ad alto volume.

La tastiera è comoda da usare sia per la digitazione che per il gioco, i tasti sono abbastanza grandi nonostante le piccole dimensioni del portatile. Gli effetti di illuminazione RGB possono essere personalizzati utilizzando il software Razer preinstallato e sono piacevoli alla vista.

Il Razer Blade Stealth 13 (2019) è anche molto leggero, la mancanza di una GPU dedicata probabilmente gioca a suo favore. La scocca è compatta, la cornice inferiore del display, però, lo fa sembrare leggermente datato. Anche la cornice superiore è di poco più pronunciata di quelle laterali per poter ospitare una webcam. Lo Stealth 13 entra facilmente in uno zaino ma abbiamo visto portatili più piccoli.

L’intera scocca esterna è realizzata in alluminio e lavorata con precisione, ciò garantisce un’ottima durabilità soprattutto se confrontato con altri ultrabook più economici. La vernice argentata è anodizzata nel metallo e questo dovrebbe garantire una migliore resistenza alla normale usura, abbiamo però notato che all’esterno rimangono moltissime ditate.

Razer Blade Stealth 13 (2019)

(Image credit: Future)

Lo schermo ha un pannello IPS da 13,3” con risoluzione Full HD abbastanza classico. I colori sono brillanti e piacevoli, in generale è un bel display per giocare o guardare video.

Razer Blade Stealth 13 (2019)

(Image credit: Future)

Benchmark

Ecco come il Razer Blade Stealth 13 si è comportato nei nostri test benchmark

3DMark: Sky Diver: 9540; Fire Strike:  2878; Time Spy: 1247
Cinebench CPU: 654 punti
GeekBench 5: 1254 (single-core); 4634 (multi-core)
PCMark 8 (Home Test): 3817 punti
PCMark 8 Battery Life: 3 ore e 58 minuti
Battery Life (test riproduzione video TechRadar): 9 ore e 36 minuti
Total War: Three Kingdoms (1080p, Ultra): 15fps; (1080p, Basso): 35fps

Prestazioni

Sapevamo cosa aspettarci dall’hardware di questo Blade Stealth 13 ma i risultati dei test sono comunque riusciti a stupirci. I punteggi ottenuti nei benchmark sono leggermente più alti di quanto avevamo previsto. La GPU Intel Iris Plus si è comportata egregiamente nelle prove grafiche e nei test di rendering il portatile ha mostrato prestazioni alla pari con altri dispositivi equipaggiati con CPU Intel di decima generazione.

Gli alti punteggi in Geekbench e PCMark mostrano come il Razer Blade Stealth 13 sia performante a tutto tondo; non è stato lasciato nulla al caso. Aprire fogli di calcolo, renderizzare grafiche 3D o riprodurre video: non c’è un caso specifico in cui questo prodotto si trovi più in difficoltà rispetto ad un altro. Questo è anche un notebook da gaming ma non è solo un notebook da gaming.

L'unità SSD sarà anche piccola ma ha delle velocità di trasferimento straordinarie. I giochi vengono caricati velocemente e copiare file da archivi esterni è parecchi ordini di grandezza più veloce rispetto ai classici dischi meccanici.

Parlando di giochi, le prestazioni sono state le migliori che abbiamo mai visto su un ultrabook senza GPU dedicata. No, non potrete alzare i dettagli ad Ultra nella maggior parte dei giochi ma il gaming a 1080p, abbassando qualche settaggio, è decisamente possibile.

I titoli eSport quali League of Legends, Overwatch e Fortnite sono ottimizzati per girare su sistemi dalle specifiche limitate, a 1080p si superano senza problemi i 30fps con dettagli medi. Abbiamo provato anche alcuni titoli AAA come Rise of the Tomb Raider che ha girato agilmente a 1080p con impostazioni grafiche basse (o 720p con dettagli medi se siete disposti ad abbassare la risoluzione).

Durante tutti i nostri test relativi al gaming il Razer Blade Stealth 13 è rimasto silenzioso e non si è surriscaldato. Potreste sfruttare al massimo un portatile come questo per il gaming con i nuovi servizi in streaming quali Stadia di Google o GeForce Now di Nvidia.

Razer Blade Stealth 13 (2019)

(Image credit: Future)

Durata della batteria

Nonostante non riesca a tenere il passo con altri portatili meno compatti o con alcuni tablet a basso consumo, il modello Mercury White di Blade Stealth 13 (2019) ha una durata della batteria impressionante, soprattutto se confrontato con i modelli a GPU dedicata.

In riproduzione video, con la modalità di consumo bilanciata, la batteria è durata quasi 10 ore. Se non state giocando, potete sempre selezionare la modalità risparmio energetico e riuscirete a stare lontani dal caricabatterie per tutta la giornata senza alcun problema.

Ovviamente giocare consuma più batteria, tuttavia questo portatile può garantirvi 4 o 5 ore di Fortnite prima di obbligarvi a raggiungere una presa di corrente. Noi raccomandiamo comunque di giocare con il Blade collegato all’alimentatore per ottenere le migliori prestazioni.

Razer Blade Stealth 13 (2019)

(Image credit: Future)

Consigliato se…

Vi serve un portatile robusto

Il Razer Blade Stealth 13 (2019) è più resistente della maggior parte degli altri comuni portatili sul mercato grazie alla sua scocca in alluminio anodizzato. Tutto di questo notebook restituisce una sensazione di robustezza ed è pronto per essere utilizzato ovunque ne abbiate bisogno senza troppa paura di rovinarlo.

Avete bisogno di un’ottima durata della batteria

Nonostante le sue caratteristiche da portatile da gioco, il Razer non è troppo esigente con la sua batteria. Può resistere per periodi di tempo lunghissimi grazie alle modalità di risparmio energetico di Windows 10 e permette svariate ore di gioco grazie al suo processore ottimizzato.

Volete un prodotto silenzioso

Anche durante le sessioni di gioco, il Razer Blade Stealth rimane sempre abbastanza silenzioso e non si surriscalda mai. Questo è sicuramente dovuto al suo profilo leggermente più spesso di altri ultrabook, ma pensiamo che sia un compromesso più che accettabile.

Non fa per voi se…

Siete alla ricerca di qualcosa di economico

Si tratta di un portatile dall’ottima qualità costruttiva e dalle prestazioni di alto livello, tuttavia i prodotti Razer non sono mai stati economici. Se il vostro budget è ridotto dovrete guardare altrove o attendere ulteriori sconti e offerte.

Necessitate di molta memoria

I soli 256GB di archiviazione sono l’unico vero difetto di questo Blade Stealth. È un’unità a stato solido davvero veloce, tuttavia, viste le dimensioni dei giochi moderni, sarebbe stato piacevole avere più spazio a disposizione.

Cercate un’esperienza di gioco senza compromessi

Siamo rimasti colpiti da come il Razer Blade Stealth 13 (2019) si è comportato nei nostri test di gioco ma non è semplicemente in grado di battere un sistema con una scheda grafica dedicata. Questo modello è ottimo per i titoli eSport e i giochi indie ma, ovviamente, ci sono portatili da gaming migliori sul mercato.