Skip to main content

MacBook Pro (16”, 2019)|Anteprima

Il nuovo e migliorato MacBook Pro

Che cos'è una recensione hands-on?
MacBook Pro 16-inch
(Image: © Future)

Prime impressioni

Il MacBook Pro è più potente, supportato da un display più grande e una tastiera riprogettata. Questo potrebbe renderlo uno dei migliori laptop sul mercato, ma il prezzo elevato e il numero limitato delle porte potrebbe impedire ad alcune persone di acquistare questo modello

Pro

  • Potente
  • Finalmente una nuova tastiera
  • Pulsante dedicato Touch ID

Contro

  • Ancora costoso
  • Porte limitate

Il MacBook Pro è una specie di titano nel mondo dell'informatica. Tutti sanno di cosa si tratta e molte persone vogliono metterci le mani sopra, indipendentemente dal fatto che siano effettivamente professionisti. Quindi il fatto che Apple abbia  presentato il nuovo MacBook Pro da 16 pollici è un fatto piuttosto rilevante. Non solo perché è più veloce, ma anche per il nuovo formato.

La differenza più rilevante, che sarà probabilmente accolta da scroscianti applausi, è la nuova tastiera. La problematica tastiera Butterfly è scomparsa, sostituita dalla nuova tastiera Magic, ispirata all'amata tastiera dell’iMac Pro. E, naturalmente, c'è anche uno schermo più grande.

Apple sta finalmente implementando le modifiche richieste dai consumatori ma può fare ancora molto per renderlo il migliori laptop al mondo.

Prezzo e disponibilità 

Il MacBook Pro da 16 pollici è disponibile a partire da 2800 euro (Apple store). La configurazione entry-level è abbastanza potente, con un processore Intel Core i7 a 6 core, 16 GB di RAM e un SSD da 512 GB. Per la maggior parte delle persone, per una volta, raccomandiamo davvero questo modello: è più che sufficiente per la maggior parte degli utenti. 

MacBook Pro 16-inch

The escape key is back. (Image credit: Future)

Tuttavia, se siete professionisti alla ricerca di elevate prestazioni potete acquistare il modello più potente per 3300 euro: è dotato del processore Intel Core i9 a 8 core e 16 thread. E, se avete bisogno di un sacco di RAM e spazio di archiviazione, potete ottenere fino a 64 GB e 8 TB, rispettivamente. Il MacBook Pro più potente costa 7000 euro.  

Design

La cosa più sorprendente del MacBook Pro da 16 pollici è il formato. Ora, non fraintendeteci, il MacBook Pro da 16 pollici è più grande, l’aumento delle dimensioni non è poi così grande. Abbiamo anche avuto la possibilità di mettere il MacBook Pro da 15 pollici che usiamo per lavorare accanto a questo nuovo modello, e l'unica differenza che abbiamo notato a prima vista era lo schermo più grande. 

MacBook Pro 16-inch

16-inch MacBook Pro (left) vs the 15-inch MacBook Pro (right). Nearly the same footprint. (Image credit: Future)

Lo schermo, a proposito, è un display Retina da 16 pollici con una risoluzione di 3.072 x 1.920, una gamma di colori P3 e una luminosità di picco di 500 nits. Non è proprio un display 4K, ma se non avessimo saputo in anticipo la risoluzione, ci avrebbe ingannato. È un display incredibilmente luminoso, dettagliato e colorato, tipico di Apple.

Apple ha apportato miglioramenti anche altrove. La tastiera è completamente nuova per la prima volta dal 2015. Questa "tastiera magica" utilizza un nuovo tipo di switch che non dovrebbe essere bloccato dalla polvere con la stessa facilità di quelli  butterfly. Non solo è affidabile ma è anche comoda.

Negli ultimi anni, abbiamo usato molto la tastiera a farfalla, quindi conosciamo bene la sensazione. Abbiamo anche passato molto tempo a ricordare le vecchie tastiere del MacBook, pensando a quanto fossero tranquille e comode per scrivere. La tastiera magica sembra il giusto mezzo tra i due. 

La testeremo meglio nella nostra recensione completa, ma le nostre prime impressioni su questa tastiera sono del tutto positive e potrebbe essere una delle migliori tastiere per laptop, ad oggi.

MacBook Pro 16-inch

La tastiera è stata perfezionata con il tasto Esc, un pulsante Touch ID separato e tasti freccia a T invertiti, ma il valore aggiunto è la “magic keyboard”. (Image credit: Future)

La tastiera presenta anche il tasto ESC, un lieto ritorno, assieme a un pulsante Touch ID dedicato, simile a quello che si trova sul MacBook Air. Naturalmente, tra il pulsante Touch ID e il tasto Esc è presente la Touch Bar.

Su entrambi i lati della tastiera ci sono i “soliti” altoparlanti frontali. La novità, tuttavia, è il modo in cui sono costruiti. Ci sono sei altoparlanti nel MacBook Pro, con woofer dotati di Force Feedback. Ciò consente al MacBook Pro di produrre bassi senza vibrazioni estranee né distorsioni indesiderate. Il suono emesso è di alto livello. Molto più di quanto ci saremmo mai aspettati da un laptop.

L'unica vera pecca del nuovo MacBook Pro è il numero delle porte. Thunderbolt 3 è incredibilmente flessibile e potente, ma alcune porte di vecchia generazione o uno slot per schede SD sarebbero state una bella aggiunta. I professionisti utilizzano molti strumenti esterni e ci sarebbe piaciuto vedere maggiore flessibilità qui. Ehi, almeno c'è ancora un jack per le cuffie.

Prestazioni

Fino a quando non avremo il nuovo MacBook Pro nei nostri laboratori per i test, non saremo in grado di giudicare definitivamente le prestazioni di questo nuovo dispositivo. Ma ciò non significa che non possiamo esprimere un parere in merito. 

MacBook Pro 16-inch

Apple has designed the 16-inch pro for performance, starting with thermal artitecture. (Image credit: Apple)

Il MacBook Pro da 16 pollici, nella versione base, ha un processore Intel Core i7 a 6 core, 16 GB di RAM e un SSD da 512 GB, che lo rendono già un buon prodotto. La maggior parte delle persone non utilizzerà mai davvero 16 GB di RAM e quel processore a 6 core eseguirà facilmente i carichi di lavoro quotidiani. Se acquistate un MacBook Pro per le tipiche attività d’ufficio, sarete in buone mani.

Se siete un professionista, tuttavia, le configurazioni più potenti potrebbero fare la differenza. Avere fino a 64 GB di RAM e 8 TB di spazio di archiviazione SSD è sorprendente e faciliterebbe di molto il compito dei professionisti sempre con la valigia in mano. Apple ci ha mostrato alcune demo di programmatori, editor video, musicisti e fotografi che lavorano su questa macchina e siamo rimasti molto colpiti. Non vediamo l'ora di testare il laptop e scoprirne i le potenzialità.

Questa versione del MacBook Pro, inoltre, sembra più resistente rispetto ai modelli precedenti grazie alla riprogettazione per la dissipazione del calore. Ancora una volta, questo è qualcosa che dovremo testare, ma il colosso di Cupertino afferma che il dissipatore ha una superficie maggiore del 35%, per cui la CPU i9 potrebbe raggiungere le frequenze di Turbo Boost più spesso.

MacBook Pro 16-inch

The inverted-T arrow keys are easier to find without looking down at the keyboard. (Image credit: Future)

Conclusioni

Giudicare il nuovo MacBook Pro avendolo maneggiato solo per qualche momento è difficile. Questi sono dispositivi con cui devi convivere e lavorare per scoprire di cosa sono capaci. Tuttavia, nonostante il breve tempo a nostra disposizione, siamo rimasti colpiti.

Il display migliorato, la tastiera molto confortevole e gli altoparlanti di livello ci hanno impressionati. Apple ha davvero ascoltato le lamentele dei suoi clienti ed è facile dirlo qui. Tuttavia, il numero limitato di porte I/O e il prezzo elevato potrebbero impedire ad alcune persone di passare al modello 2019. 

È un classico dilemma con Apple: le prestazioni sono lì se le si desidera, così come il design, ma valgono l’aumento di prezzo? Se vi ponete questa domanda e rispondete sì, il MacBook Pro da 16 pollici potrebbe essere uno dei prodotti informatici più promettenti che abbiamo visto da Apple negli anni.

Che cos'è una recensione hands-on?

Le recensioni "Hands on" sono le prime impressioni di un giornalista, basate su un utilizzo dell'oggetto per breve tempo. Potrebbe trattarsi di pochi momenti o qualche ora. La cosa imporante è che abbiamo potuto usarlo personalmente e possiamo raccontarti ciò che ci è sembrato, anche se è solo un giudizio embrionale. Per saperne di più leggi Garanzia delle recensioni TechRadar.