Skip to main content

Recensione DJI Osmo Pocket

Il vero "eroe" del video stabilizzato

DJI Osmo Pocket
Best in Class

Il nostro verdetto

DJI Osmo Pocket è una piccola fotocamera che consente di perfezionare le riprese in movimento per mezzo di un gimbal a 3 assi mettendo la stabilizzazione video nel palmo della vostra mano. È tascabile, come suggerisce il nome, e non dovete montarlo sul vostro smartphone, a differenza del più grande DJI Osmo Mobile 2. La risoluzione 4K fluida è l'ideale per chiunque carichi video su YouTube e non sopporti l’idea di dover ricorrere alla stabilizzazione di una videocamera professionale. Non è resistente come una GoPro e il suo microfono non è il migliore in circolazione, ma i nostri test hanno dimostrato che DJI Osmo Pocket è il vero "eroe" dei video fluidi e della velocità di trasferimento su altri supporti.

Pro

  • Stabilizzazione gimbal miniaturizzata
  • Registra video 4K fino a 60 fps
  • Attacco facile per smartphone
  • Il tempo di trasferimento è incredibile

Contro

  • L'audio non è eccezionale in tutte le situazioni
  • Non è resistente come una GoPro
  • Gli accessori sono forniti separatamente

DJI Osmo Pocket ha due anni, ma rimane il mezzo più semplice per registrare filmati 4K stabilizzati e time lapse fluidi senza dover portare con sé un una reflex montata su un gimbal o altre ingombranti attrezzature per fotocamere.

Aggiornamento: abbiamo recentemente aggiornato la nostra recensione di Osmo Pocket con nuovi filmati e foto, segnalando inoltre le correzioni nei vari aggiornamenti del firmware che sono stati pubblicati dal suo primo lancio.

DJI Osmo Pocket è concepito per incorporare fotocamera e stabilizzatore in un unico apparecchio portatile. Questo significa che, grazie ad esso, anche gli utenti medi saranno in grado di realizzare video di grande linearità e fluidità. Sicuramente una buona notizia per tutti coloro che odiano i video traballanti.

Dal momento che questo dispositivo è adatto a tutti, spieghiamo più dettagliatamente cos'è Osmo Pocket: si tratta di un gimbal che funziona adattandosi alle mani tremanti e alle camminate irregolari; contrasta il vostro movimento, talvolte scattoso, con il suo effetto stabilizzatore. Grazie alla sua forma a bacchetta con in cima una fotocamera, Dji Osmo Pocket può anche eseguire panoramiche ed effettuare riprese in follow, agevolato da alcuni ingegnosi controlli della fotocamera coniugati ad un software intelligente.

La fluidità video che ne risulta è sorprendente per le dimensioni miniaturizzate di Osmo Pocket. Pensate: è come avere tra le mani una fotocamera da set Holliwoodiano delle dimensioni di una torcia portatile. Abbiamo anche scoperto che l’impostazione per registrare video in time lapse è incredibilmente facile da configurare.

Dji Osmo Pocket è paragonabile in qualche modo a GoPro Hero 8, che offre la stabilizzazione della videocamera, anche se attraverso il software interno. Mentre le loro esecuzioni sono ampiamente diverse (la GoPro è più duratura, mentre il tracciamento di Osmo è più fedele) i risultati sono simili. Lo scopo di entrambi è quello di ridurre al minimo le vibrazioni che si verificano durante le riprese video.

Abbiamo realizzato che Osmo Pocket offre video più fluidi, velocità di trasferimento molto più elevata e funzioni esclusive come i tempi di movimento e il rilevamento attivo del viso. Questo dimostra che la stabilizzazione del gimbal è superiore alla stabilizzazione elettronica, pur che siate disposti ad accettare e gestire i difetti dell’Osmo di prima generazione.

DJI Osmo Pocket fa quasi tutto ciò che può fare un gimbal più grande ed elimina la necessità di altre attrezzature per fotocamere, come le ingombranti teste motorizzate panoramiche con treppiede da time lapse. Fino a qualche anno fa eravamo costretti a portare in giro un mucchio di pesanti attrezzature senza possibilità di scelta. Ora tutto ciò che serve sta nel palmo della vostra mano.

Prezzo e data di uscita 

La data di uscita ufficiale di DJI Osmo Pocket era il 15 dicembre 2018, quindi ormai ha più di due anni. In realtà è stato annunciato poche settimane prima della data di lancio, con un evento e preordini che risalivano al 28 novembre.

Osmo Pocket è arrivato sugli scaffali dopo il Black Friday e il Cyber Monday, ma DJI è stata riuscita a metterlo sul mercato prima del Natale 2018. Tuttavia, alcuni dei suoi migliori accessori non sono stati ufficialmente in vendita fino al 2019.

Costa 359 €, meno della GoPro Hero 8 Black che però possiede la stabilizzazione dell'immagine integrata. Le due fotocamere per certi versi si sovrappongono anche se persistono delle differenze: le loro applicazioni sono abbastanza diverse, è vero, ma il fatto che entrambe utilizzino molti accessori (che costano di più) e che generano filmati stabilizzati le rende comparabili.

Design e durata 

DJI Osmo Pocket è la fotocamera gimbal che vorrete portare ovunque, grazie alle sue dimensioni ridotte e alla straordinaria qualità video. La sua fotocamera 4K da 60 fps e l'impugnatura del gimbal a forma di bacchetta non sono più grandi di un pacchetto di caramelle.

Misura 121,9 x 36,9 x 28,6 mm e pesa 116 g, circa la metà della lunghezza e della larghezza di uno smartphone iPhone 11 Pro (sebbene lo spessore sia circa tre volte quello dello smartphone) e due terzi del peso. Siamo riusciti a infilarlo nelle tasche dei nostri jeans proprio accanto al nostro iPhone 11 Pro Max senza problemi.

Non è solo piccolo, ma anche utilizzabile con una sola mano, ha una presa antiscivolo ed è resistente al sudore. Ciò semplifica il funzionamento del touchscreen da un pollice incorporato, che viene utilizzato per scorrere le modalità e le impostazioni. In effetti, lo abbiamo trovato più mobile del simpatico DJI Osmo Mobile 3, nonostante la nuova funzionalità pieghevole di quest’ultimo.

È quasi una versione miniaturizzata di DJI Osmo 2 e, a differenza del DJI Osmo Mobile 3 che viene alimentato dal telefono, questo gimbal non si attaccherà al vostro prezioso smartphone. Potrete decidere se collegare il vostro telefono per avere a disposizione un mirino più grande oppure fare affidamento sul piccolo schermo da un pollice integrato nell'impugnatura del gimbal. Quest'ultimo è sufficiente per inquadrare le scene e scorrere alcuni menu e controlli, ma non tutte le impostazioni trovate sull'app per smartphone vengono visualizzate sul display integrato.

DJI Osmo Mobile viene fornito con una custodia sulla quale all'inizio eravamo scettici. Di solito, quando un'azienda menziona un prodotto miniaturizzato, fresco di fabbrica (in particolare i gimbal), significa che costruirà il dispositivo tre o quattro volte più grande perdendo portabilità. Fortunatamente, la scocca dell’Osmo Pocket è di dimensioni davvero ridotte (come promesso) e si infila facilmente in tasca.

Purtroppo c'è un grosso problema con Osmo Pocket: non è per nulla resistente come una GoPro. Anche se non siete sportivi o spericolati amanti del rischio ma avete le mani di pastafrolla e vi capita di continuo di far cadere gli oggetti dalle mani, DJI Osmo pocket non fa per voi. 

Osmo Pocket è solido all'esterno, ma sotto l’involucro della fotocamera ci sono motori sofisticati che devono essere protetti da urti, cadute e acqua. Non siamo riusciti a ottenere una gamma completa di movimenti con la nostra prima unità di prova perché non si calibrava. Questo malfunzionamento potrebbe essere stato causato da un uso eccessivamente spinto. Una nuova unità ha risolto completamente il problema ( DJI ci ha comunicato che il raro problema riscontrato sulla nostra prima Osmo Pocket era stato risolto).

Ecco qualcosa di infinitamente migliore rispetto alla GoPro: è possibile esportare video e connettersi allo smartphone utilizzandolo come mirino con l’ausilio di una connessione fisica. Osmo Pocket include una porta universale alla quale si possono connettere piccole luci e adattatori USB-C. Inserite uno di questi adattatori nella porta e potete collegarvi immediatamente a un telefono iPhone o Android.

Si tratta del modo migliore per trasferire file sul telefono, poiché si raggiungono velocità di trasferimento di circa 10 Mb / s con una connessione fisica. Abbiamo apprezzato il fatto di non dover trafficare con una problematica connessione Wi-Fi, soprattutto quando si trasferiscono file video 4K di grandi dimensioni. Quando non si utilizza l'adattatore Lightning o USB-C, è possibile estrarlo dalla porta e custodirlo altrove. Ciò protegge sia i connettori della porta universale sia l'estremità che si collega al telefono. È il tipo di connessione fisica integrata, progettata in modo intelligente, che vorremmo veder adottare da GoPro.

Potete acquistare gli adattatori Quick Key in stile GoPro con formato microSD-to-Lightning o microSD-to-USB-C, ma dovrete estrarre la scheda microSD per usarli e, così, rischiare di perdere la scheda di memoria. Noi, ad esempio, abbiamo perso l'adattatore Osmo Pocket Lightning due volte: una volta alle Hawaii nell'Oceano Pacifico e una volta in Marocco nella sabbia del deserto dell'Erg Chiba. Ma, almeno, è stato meglio che estrarre la nostra preziosa scheda microSD e perdere tutte le foto e i video. 

Collegando il telefono direttamente a DJI Osmo Pocket si hanno a disposizione più impostazioni e si ottiene un mirino più grande, come già detto. Secondo noi lo schermo da un pollice, ricompreso all'interno della sagoma del gimbal, è efficace in tutte quelle situazioni dove è sufficiente affidarsi ad inquadrature strette e per le registrazioni al volo. Per molti rappresenterà una sorpresa, ma questo schermo è anche touch.

Tornando ai limiti del display, bisogna precisare che la sua forma quadrata mostra una cornice ad impostazione predefinita, quindi senza una visione reale di tutto ciò che state inquadrando. Ora, pur essendo disponibile il formato 16: 9 nel menu delle impostazioni grazie a un aggiornamento del firmware post-lancio, questo non sfrutta a pieno potenziale dello schermo. Avere un iPhone 11 Pro Max da 6,5 pollici ci ha permesso infatti di perfezionare gli scatti e allineare i tempi di movimento.

DJI Osmo Pocket è progettato in modo intelligente, ma è un prodotto di prima generazione e presenta alcune lacune. Non è presente alcun attacco per treppiede sul fondo dell'impugnatura del gimbal, per esempio, e questa è una grossa svista. La parte inferiore ha una singola porta USB-C e nemmeno l'accessorio del modulo wireless risolve questo problema. Non esiste neppure un connettore per treppiede da 1/4 di pollice.

Il microfono di bordo è migliorato il giorno del lancio con un aggiornamento del software Osmo Pocket, ma preferiremmo comunque un jack per un microfono esterno. Dovrete acquistare l'accessorio da USB-C-a-3,5mm per acquisire un audio migliore. Mentre la messa a punto di alcune impostazioni professionali come il bilanciamento del bianco, i profili di esposizione e colore possono essere eseguite dal gimbal, l'app DJI offre modifiche più semplici e maggiori opzioni.

Accessori DJI Osmo Pocket 

Durante la nostra recensione siamo stati in grado di testare alcuni accessori DJI Osmo Pocket;TechRadar è stato uno dei primi siti a offrire opinioni su ciascuno di loro. Non tutti gli accessori Osmo Pocket sono stati messi in vendita al momento del lancio. Ecco cosa pensiamo degli accessori che abbiamo testato, di quelli che vorremmo e perché. 

Rotella DJI Osmo Pocket Control - Consigliata

Per ottenere il miglior movimento in panoramica e l’inclinazione durante la registrazione di video potete utilizzare la rotellina di controllo. All'inizio, siamo rimasti sorpresi dal fatto che questo non fosse un control stick a 360 gradi, ma presto ci siamo resi conto che, dato il livello di miniaturizzazione, è più facile mantenere una transizione coerente side-to-side o up-and-down con un controllo lineare fisico. Avete a disposizione un interruttore per alternare il movimento tra i due orientamenti lineari.

L'accessorio include anche due pulsanti extra, uno per ricentrare la fotocamera e l'altro per capovolgerla  di 180 gradi. Senza la rotellina di controllo collegata è necessario premere due volte il pulsante di accensione / modalità per ricentrare la fotocamera e tre volte per capovolgerla. Abbiamo trovato i pulsanti gimbal standard troppo morbidi, con un feedback insufficiente; la possibilità di avere i pulsanti extra duri sulla Control Wheel ci ha reso la vita più facile.

Modulo wireless: consigliato

Che ci crediate o no, non è possibile utilizzare la modalità wireless per trasferire video e foto o utilizzare lo smartphone come mirino remoto, a meno che non si disponga di questa base Bluetooth e Wi-Fi. È stato uno shock per noi. Rende più facile tenere il gimbal in posizione, ed è l’ideale per i tempi d’attesa e i movimenti più lenti quindi abbiamo deciso di portarla sempre con noi durante il test.

In effetti, se avete intenzione di registrare per lunghi periodi di tempo (Osmo Pocket è in grado di registrare time lapse in movimento fino a cinque ore e time lapse a intervalli di tempo regolare praticamente infiniti), avrete bisogno dell'adattatore USB montato lateralmente (meglio la USB-C per la ricarica continua). Alimentare Osmo Pocket senza questo accessorio è quasi impossibile, a causa della porta USB-C posta nella parte inferiore.

Abbiamo una lamentela: la porta USB-C dell’Osmo Pocket si trova sul lato opposto dello schermo da un pollice. Collegare uno smartphone a questa porta, tramite il cavo USB-C, significa che è più probabile che lo schermo incorporato si rifletta sul display dello smartphone.

Custodia impermeabile: attenzione

Questa custodia impermeabile ha mantenuto il nostro gimbal completamente asciutto in un'avventura subacquea a 4,5 m sotto la superficie dell'Oceano Pacifico, ma è pensata per resistere fino a 60 m. Ben oltre la profondità delle immersioni subacquee. Fin qui tutto bene.

Il problema è che si tratta di un giunto cardanico mobile e l'involucro ha una finestra progettata per una visuale a 90 gradi. Se la telecamera si sposta dal centro,il bordino che circonda questa finestra entra inevitabilmente nell’inquadratura. La messa a fuoco era spenta, con conseguenti foto e video sfocati e la visuale si è appannata dopo pochi minuti in acqua. DJI ha rilasciato una nuova versione nera dell'involucro subacqueo, ma non l’abbiamo testata per vedere se esiste una differenza.

Non c'è modo di accedere al touchscreen attraverso la custodia in plastica. Ci sono due pulsanti che si possono premere attraverso la custodia, quindi diventa possibile scorrere le modalità, attivare la registrazione e centrare nuovamente la fotocamera premendo due volte uno di essi. Si può anche capovolgere la fotocamera premendo tre volte un tasto, ma è abbastanza inutile in questo caso. Puntate su una GoPro o una DJI Osmo Action se volete filmare sott'acqua.

Supporto per accessori e base a sgancio rapido: consigliato

È possibile collegare Osmo Pocket ai supporti GoPro in commercio, volendo, grazie alla base per accessori che abbraccia il gimbal e all'attacco twist-lock. Se state cercando di montare la videocamera in modo da poterla utilizzare su una cintura, uno zaino o attaccarla a un casco, questo è il modo migliore per tenerla al sicuro. È anche la risposta giusta per chi non dispone di un attacco ad un treppiede adeguato.

Adattatore da 3,5 mm: consigliato

Il microfono DJI Osmo Pocket è perfetto. È migliorato con il primo importante aggiornamento del firmware e ci piace il fatto che sia posizionato vicino allo schermo, comodo per il narratore o il vlogger. Se volete che tutti vi sentano chiaramente, però, avrete bisogno di un adattatore da 3,5 mm. DJI ne vende uno, ma abbiamo scoperto che qualsiasi vecchio adattatore da USB-C a 3,5 mm funziona altrettanto bene.

Asta di prolunga

DJI vende anche un'asta di prolunga o un selfie stick e, sebbene non abbiamo avuto modo di testarlo, sappiamo che può porre rimedio alla sua focale ridotta e alla mancanza di un attacco per treppiede. Ha una lunghezza espandibile, una levetta di controllo del gimbal, dei pulsanti sulla maniglia e persino un attacco per il treppiede da 1/4 di pollice sul fondo.

Custodia di ricarica

La migliore custodia di fascia alta per DJI Osmo Pocket non è la custodia fornita nella confezione, ma la custodia di ricarica acquistabile separatamente. Ha una protezione più robusta, una batteria integrata, spazio per due schede microSD, quattro filtri ND e due connettori per smartphone. Se avete spazio, la riteniamo un accessorio da viaggio ideale.

Set di filtri ND

DJI sta finalmente vendendo un set di filtri a densità neutra. Questi accessori riducono la quantità di luce che entra nel sensore, offrendo meno scatti sovraesposti e la possibilità di migliorare gli effetti di motion blur. I filtri di terze parti hanno prezzi più convenienti rispetto ai 49,50 € di quelli proposti da DJI, ma prima di effettuare un acquisto controllate le recensioni dei clienti per farvi un’idea della qualità. Compatibilità e qualità possono variare notevolmente da un produttore all’altro, ricordatelo.

Qualità video, audio e specifiche della fotocamera 

Il segreto per cui le riprese di DJI Osmo Pocket sembrano così belle è che utilizza un sensore per fotocamera che tiene il passo (beh, è tecnicamente un po' più grande) dei migliori telefoni recenti e lo fissa su una bacchetta gimbal stabilizzata (una bacchetta magica agli occhi dei vlogger).

Ha un sensore da 1 / 2.3 pollici (l'iPhone XS Max di Apple e Google Pixel 3 attualmente arrivano solo a sensori da 1 / 2,33 pollici), un bitrate massimo di 100 Mbps (il vostro telefono è, probabilmente, limitato a 50 Mbps) e un’apertura f / 2.0. Il risultato è un video 4K con una qualità leggermente migliore rispetto agli smartphone di fascia alta e, soprattutto, completamente stabilizzato senza basarsi esclusivamente sulla stabilizzazione ottica dell'immagine (OIS), sulla stabilizzazione elettronica delle immagini (EIS) o su una combinazione delle due.

Nei nostri test, abbiamo riscontrato che il video è più fluido di quelli della GoPro Hero 7 e presenta una minore distorsione.Osmo Pocket non deforma i bordi, anche se il suo campo visivo è più stretto (80 gradi) e ha una vibrazione del colore inferiore rispetto a una GoPro o uno smartphone Android. Potreste voler investire nell'accessorio Osmo Pocket Extension Rod, se state cercando di effettuare riprese di voi stessi con uno sfondo e attivare la modalità Cine, nel menu delle impostazioni, per ravvivare gli scenari alle vostre spalle.

DJI Osmo Pocket è in grado di registrare video 4K a 60 fotogrammi al secondo, qualcosa che stavamo aspettando di vedere sui droni consumer di DJI. Nemmeno il nuovo Mavic 2 Pro può farlo. Detto questo, non ha il sensore da un pollice di Mavic 2 Pro, anche se il modulo fotocamera ha una forma abbastanza simile. Questa non è una fotocamera Hasselblad(almeno non della prima generazione). Abbiamo visto del rumore a ISO più elevati durante le riprese di notte e durante i video al rallentatore 1080p a 120, nei quali abbiamo notato anche un leggero crop dell’immagine.

Certo, sarete in grado di ottenere video migliori da una reflex e un sistema gimbal che richiedano due mani. Questa, però, è una soluzione più pratica per la maggior parte delle persone che desiderano registrare video durante le attività quotidiane ottenendo una buona fluidità. Ci riferiamo ad esempio ad un video delle vacanze dall'aspetto cinematografico, con intervalli di tempo e brevi riprese. Osmo Pocket è in grado di gestire questo tipo di attività in modo semplice.

L'audio è adeguato, ma non si avvicina minimamente alla qualità di un microfono esterno. Il fatto che sia rivolto verso il supporto del gimbal significa che capterà la vostra voce nella maggior parte delle situazioni, quando volete narrare o dedicarvi al vlog. Se dovete effettuare delle riprese per lavoro o desiderate un risultato ottimale dovrete per forza optare per un microfono esterno

Il nostro primo video girato con DJI Osmo Pocket ha avuto come soggetto un concerto improvvisato in una metropolitana di New York City. Abbiamo notato un difetto segnalato tra l’altro da molti commentatori che stavano seguendo la diretta su YouTube: il suono si è interrotto ogni volta che il batterista colpiva i piatti. Il suono emesso era troppo forte perché l'audio continuasse a registrare, dando luogo a intervalli muti.

Detto questo, l’apparecchio funziona bene durante i concerti. Probabilmente eravamo troppo vicini ai tamburi per registrare correttamente l’audio (e per il bene delle nostre orecchie) e DJI potrebbe aver risolto questo problema nei suoi aggiornamenti del firmware Osmo Pocket. Ma no, se ve lo state chiedendo, non c'è modo di controllare i livelli audio dal gimbal.

Modalità ed effetti

Osmo Pocket è in grado di girare video 4K fino a 60 fps a 100 Mbps e scattare foto a 12 MP in JPEG e RAW, ma queste sono solo due delle tante funzioni di cui dispone.

Time lapse e motion lapse

Questo è il nostro nuovo strumento preferito per girare video time-lapse. Oltre ai time lapse a 1080p, Osmo Pocket può girare video in motion lapse nei quali è possibile impostare da due (sul gimbal) a quattro (utilizzando l'app del telefono) percorsi. La testa della telecamera si sposta uniformemente durante il time-lapse garantendo un grande effetto in movimento. In realtà, si tratta di una serie di foto JPEG scattate a intervalli che vanno da 3 secondi a 60 secondi con sette opzioni di durata: 5 minuti, 10 minuti, 20 minuti, 30 minuti, 1 ora, 5 ore e infinito. La registrazione a tempo “infinito”, per ovvie ragioni, è limitata ai time lapse standard ed è disattivata per i motion lapse.

L'effetto motion lapse è fantastico e le dimensioni del DJI Osmo Pocket consentono di utilizzarlo  in situazioni quotidiane. È il tipo di video le noiose inquadrature statiche per chiunque esegua il caricamento su YouTube. Associandolo al modulo wireless visto in precedenza, è possibile mantenere la carica per periodi di tempo più lunghi e preimpostare da remoto percorsi di movimento per vederli dallo schermo del telefono. Dovrete eseguire l'output di tutti i video time lapse tramite l'app, ma potete accedere a tutti i JPEG per modificarli nel vostro programma, collegando il gimbal direttamente a un computer.

La caratteristica migliore di Osmo Pocket sta nella riduzione dell'equipaggiamento necessario per catturare i time lapse in movimento. Non ci sarà più bisogno di ingombranti teste motorizzate panoramiche da tenere nella nostra borsa fotografica e dei treppiedi. 

Slow motion 

Il video al rallentatore di Osmo Pocket è efficace, ma non eccezionale paragonato agli smartphone più recenti. Registra 120 fotogrammi al secondo a 1080p, il che ha un bell'effetto, anche se è molto ritagliato e presenta un notevole rumore. I telefoni di punta, però, possono fare di meglio.

Sony Xperia XZ2, Samsung Galaxy S9 e Note 9, ad esempio, registrano video in super slow motion di 960 fps a 720p. Se vi accontentate di una risoluzione Full HD, l'iPhone X può scattare a 240 fps a 1080p. Inoltre, i telefoni Sony, Apple e Samsung vi consentono di modificare la posizione del video dal tempo reale al rallentatore. Samsung ha anche una modalità Auto per attivare l'effetto rallentatore quando rileva il movimento in una cornice preimpostata. Osmo Pocket è più semplice: è tutto al rallentatore dal momento in cui inizia la registrazione.

Riconoscimento volto

È possibile capovolgere la fotocamera a 180 gradi con tre pressioni del pulsante di accensione / modalità o una pressione, molto più semplice, del pulsante della rotellina di controllo di cui vi abbiamo parlato in precedenza. La cosa interessante è che da qui in avanti la fotocamera è in grado di tracciare senza interruzioni il vostro volto.

Face Tracking esegue la panoramica e inclina la testa della fotocamera in modo fluido, mantenendo il viso nella cornice, a meno che non lo si metta alla prova intenzionalmente con movimenti  rapidi. I vlogger trarranno il massimo vantaggio da questa funzione di tracciamento del volto, anche se non funziona in 4K a 60 fps. Ogni altra modalità che abbiamo testato tiene traccia del vostro viso sorprendentemente bene.

Modalità storia

Anche DJI è stata presa dalla mania delle "Storie" avviata da Snapchat e copiata da Instagram. Nel caso di Osmo Pocket, la modalità Storia funge da pratico strumento per assemblare automaticamente i videoclip e modificarli a proprio piacimento. Include transizioni di tendenza come zoom-in e panoramiche rapide e consente inoltre di aggiungere musica, adesivi e titoli. Ad esempio, non potete modificare la dimensione dei titoli e, peggio ancora, tutti i video story sono limitati ad una risoluzione massima di 720p. La differenza di qualità è molto evidente, tanto che consigliamo di utilizzare un'app esterna con maggiore precisione per la modifica e il controllo della risoluzione.

App DJI Mimo

La stessa app per DJI Osmo Pocket, chiamata DJI Mimo, è veloce da collegare e molto fruibile. La connessione tra l'app e la fotocamera non si è quasi mai interrotta  e le dimensioni dei nostri file erano spesso ridotte. Il layout è simile alle app per fotocamere Osmo più grandi o ai droni Mavic. La moltitudine di opzioni all'inizio può creare confusione, ma alla fine troverete tutto ciò di cui avete bisogno all'interno di questa app.

La connessione alla videocamera tramite l'app è rimasta stabile e ha funzionato perfettamente sia che fossimo collegati via cavo sia che utilizzassimo il Bluetooth tramite il modulo wireless. La nostra più grande lamentela è che i tutorial vengono riprodotti sulla pagina principale dell'app... con audio a riproduzione automatica.

Durata della batteria 

La capacità della batteria di Osmo Pocket è di 875 mAh, con un tempo di registrazione dichiarato di 140 minuti quando impostato su 1080p 30fps. I nostri test a pieno carico hanno dimostrato l’attendibilità di questi numeri (senza alcun movimento del gimbal). 

Ovviamente, optando per il 4K e muovendo il gimbal la durata della batteria viene ridotta; durante i test una carica completa con queste modalità è durata un'ora.

Il fatto che la batteria non sia sostituibile dall'utente ha creato perplessità tra i fan DJI quando è stato annunciato Osmo Pocket. Nonostante ciò, Osmo Pocket ci ha accompagnato  durante un’intera giornata di registrazione di video 4K con intervalli di tempo brevi. Siamo diventati dei professionisti nello spegnerlo dopo ogni presa e ad impostare il tempo dello spegnimento automatico dal menu delle impostazioni.

La batteria, tra tutte le cose, non dovrebbe dissuadervi se siete decisi ad acquistarlo. Suggeriamo di acquistare una delle migliori batterie portatili per ricaricare il gimbal quando siete in giro. Per i nostri test abbiamo usato una piccola batteria Anker durante le sessioni più lunghe. 

Verdetto finale 

DJI Osmo Pocket è uno strumento ideale per tutte le situazioni. Questo gimbal con fotocamera integrata consente di ottenere filmati stabilizzati migliori di quelli che si possono ottenere dagli smartphone top di gamma. Consente di filmare in 4K a 60 fps garantendo un movimento fluido e time lapse simili a quelli realizzabili con attrezzature apposite per fotocamere molto più costose.

Certo, otterrete risultati ancora migliori da una DSLR, una fotocamera mirrorless abbinata a un gimbal o una testa motorizzata panoramica su treppiede. Tuttavia, le differenze di qualità sono minime e Osmo Pocket consente di eliminare molto peso e attrezzatura dalla borsa della fotocamera. Si tratta senza dubbio di un prodotto ideale per gli YouTuber gli appassionati che desiderano video mozzafiato delle loro vacanze.