Skip to main content

Dell XPS 13 (2020) anteprima

L’amato Dell XPS 13 ritorna in una nuova veste

Che cos'è una recensione hands-on?
Dell XPS 13 2020
(Image: © Future)

Prime impressioni

Dell XPS 13 è ancora il portatile da battere nel 2020, ma alcuni passi falsi danno modo ai concorrenti di recuperare il terreno perduto.

Pro

  • Design accattivante
  • Tastiera confortevole
  • Schermo di pregevole fattura

Contro

  • Altoparlanti posizionati sul fondo
  • Configurazione base scarna
  • Costoso

L’inizio del 2020 coincide con l’arrivo sulla scena internazionale di un nuovo modello di Dell XPS 13. Tuttavia, la schiera dei portatili sottili e leggeri da 13 pollici è davvero folta quest’anno, in gran parte grazie al lavoro che Intel ha svolto con Project Athena per migliorare il fattore della portabilità. Dell deve davvero rimboccarsi le maniche per poter dimostrare di essere ancora una volta il portatile da battere.

Nel corso della nostra breve esperienza, Dell XPS 13 si è rivelato un portatile all’altezza della propria fama, benché Dell abbia deciso di proporre al pubblico una configurazione base povera di hardware di rilievo. 

Dell XPS 13 2020

(Image credit: Future)

Prezzo e disponibilità 

Il nuovo Dell XPS 13 verrà presentato nel corso dell’esposizione del CES 2020 il prossimo 7 gennaio e, se avete intenzione di acquistarne uno, dovrete sborsare una somma pari a €1099. Il prezzo sembra in linea con quello di altri Ultrabook presenti sul mercato, almeno fino a quando l’occhio non cade sulle specifiche offerte dal modello base.

Come riportato sul sito ufficiale Dell, la configurazione entry level è dotata di un processore Intel Core i3-10110U, 4 GB di RAM e un SSD da 256 GB. Sì, avete letto bene: al costo di €1099, vi porterete a casa soltanto 4 GB di memoria. Francamente, si tratta di una scelta incomprensibile da parte dell’azienda americana, in quanto è possibile acquistare allo stesso prezzo portatili che equipaggiano il doppio o il quadruplo della memoria, senza scendere a compromessi a livello hardware. 

Per quanto riguarda le altre configurazioni disponibili, si parte dai €1249 necessari per portarsi a casa la versione che monta un processore Intel Core i5-10210U e, finalmente, 8 GB di RAM, oltre ad un SSD da 256 GB, per arrivare alla versione top da 2099€ equipaggiata con un i7-10510U, 16 GB di RAM e 2 TB di SSD. Alla luce di questa scala gerarchica dei prezzi, si può quasi affermare che Apple MacBook Air offra un migliore rapporto qualità prezzo, il che è tutto dire!

Se siete alla ricerca di un portatile di fascia alta, Dell XPS 13 vi fornirà tutta l’esperienza di cui avete bisogno e che cercate in un prodotto di questa categoria. Tuttavia, se avete a disposizione un budget limitato, vi consigliamo di spostare altrove le vostre attenzioni. 

Dell XPS 13 2020

(Image credit: Future)

Aspetto

Il nuovo Dell XPS 13 2020 è sicuramente un Ultrabook attraente (in linea con le attese) ed è sorprendente constatare quanto sia piacevole averlo tra le mani.

Dell XPS 13 non è certamente una sorpresa e si conferma un Ultrabook estremamente sottile e leggero. Lo spessore del modello che abbiamo in prova è di soli 14,8 mm, per un peso di 1,27 kg. Ciò contribuisce ad aumentare la portabilità di questo laptop che, come altri, occupa sempre meno spazio nei nostri zaini.

La scocca realizzata in alluminio lavorato con macchine CNC si unisce all’alloggiamento della tastiera in fibra di carbonio per conferire a Dell XPS 13 un aspetto improntato al lusso. L’esperienza di digitazione si è rivelata confortevole anche per lunghi periodi di tempo.

La tastiera rafforza maggiormente il concetto di comfort. Non sappiamo bene quale sia l’asso nella manica di Dell, ma l’azienda americana continua a fornire una delle migliori tastiere in circolazione. La corsa risulta profonda (anche se non troppo) e i tasti sono distanziati perfettamente l’uno dall’altro.

Un altro punto a favore di Dell XPS 13 è rappresentato dallo schermo. Le cornici sono ancora più sottili che in passato, conferendo all’utente la sensazione di essere immerso nello splendido display. Nel caso abbiate optato per un modello dotato di risoluzione 4K, non avrete alcun problema nell’editare foto o video in mobilità.

Il rovescio della medaglia è costituito dagli altoparlanti che sono posizionati nuovamente e inspiegabilmente sul fondo di Dell XPS 13. Non comprendiamo perché questi non siano posti nella parte superiore, nonostante nell’area al di sopra della tastiera ci sia spazio a sufficienza. A nostro avviso, siamo di fronte all’adozione di una soluzione non al passo con i tempi da parte di Dell.

Fortunatamente, l’azienda americana non si è fatta prendere dalla tentazione di eliminare tutte le porte presenti, ma solo quelle meno utili. XPS 13 dispone di due porte Thunderbolt 3, uno slot microSD e un jack per la cuffie, in modo tale da evitare l’utilizzo di adattatori vari. Ciò rende felici tutti coloro che non fanno uso di dispositivi che equipaggiano USB Type-A; cogliamo l’occasione per ricordare che l’industria informatica sta andando nella direzione dell’eliminazione di porte obsolete

Dell XPS 13 2020

(Image credit: Future)

Prestazioni

Non possiamo essere al corrente delle effettive prestazioni offerte da Dell XPS 13 senza aver prima condotto dei test più approfonditi. Tuttavia si può affermare che, sulla carta, le specifiche rivelano un comparto hardware di tutto rispetto, eccezion fatta per la configurazione base.

Quest’ultima potrebbe causare problemi anche nelle operazioni più elementari eseguite dall’utente, per via di un processore i3 con soli due core fisici, 4 GB di RAM a scapito degli 8 GB che Windows 10 predilige e 256 GB di memoria SSD, specifiche che per molti potrebbero rivelarsi insufficienti. Riguardo questo aspetto, Dell non si dimostra in linea con le offerte degli anni precedenti: il modello entry level potrebbe tranquillamente chiamarsi Chromebook XPS.

Ricordiamo che la configurazione top level di Dell XPS 13 prevede un processore Intel Core i7 di decima generazione, 16 GB di RAM e 2 TB di SSD. Con le seguenti specifiche non dovreste avere alcuna difficoltà ad eseguire anche le app che richiedono più memoria. 

Dell afferma che XPS 13 possa raggiungere una durata della batteria di ben 19 ore, valore che, se confermato, sarebbe davvero interessante. Non siamo sicuri che l’autonomia possa essere così ampia, ma non vediamo l’ora di operare test più approfonditi. I nostri dubbi a riguardo sono frutto dell’utilizzo da parte di Dell di una batteria di soli 52 Wh

In fin dei conti, Dell XPS 13 dovrebbe essere tranquillamente in grado di sobbarcarsi qualsiasi carico di lavoro quotidiano, a meno che non si utilizzi il modello base. Se siete alla ricerca di una workstation leggera e poco ingombrante, Dell XPS 13 è la soluzione che fa per voi, purché siate disposti a sacrificare la presenza di alcune porte in cambio di una maggiore portabilità

Dell XPS 13 2020

(Image credit: Future)

Primo giudizio

Dell XPS 13 2020 è ancora uno dei portatili da battere, essendo uno dei migliori Ultrabook in circolazione. Il livello di competizione nel mondo dei portatili è sempre più elevato e Dell XPS 13 potrebbe perdere lo scettro di numero uno a causa di alcuni aspetti controversi, come il modello base inadeguato e la presenza degli altoparlanti sul fondo.

Tuttavia, se siete alla ricerca di un portatile Windows 10 dotato di grande fascino e avete un budget all’altezza, Dell XPS 13 2020 rimane una delle migliori opzioni disponibili sul mercato. Vi esortiamo nuovamente a evitare la configurazione da 4 GB di RAM.  

  • Non perderti neanche una novità da CES 2020 made in Techradar. Parte della nostra redazione è a Las Vegas per tenervi aggiornati sulle ultime novità dal campo dell’informatica, oltre a portarvi recensioni complete praticamente su tutto, da televisori 8K a smartphone di ultima generazione, passando per schermi pieghevoli, portatili e gadget per la casa.

Che cos'è una recensione hands-on?

Le recensioni "Hands on" sono le prime impressioni di un giornalista, basate su un utilizzo dell'oggetto per breve tempo. Potrebbe trattarsi di pochi momenti o qualche ora. La cosa imporante è che abbiamo potuto usarlo personalmente e possiamo raccontarti ciò che ci è sembrato, anche se è solo un giudizio embrionale. Per saperne di più leggi Garanzia delle recensioni TechRadar.