Skip to main content

Anteprima LG CX OLED

Uno dei nostri OLED preferiti ha un successore: LG CX OLED

Che cos'è una recensione hands-on?
LG CX OLED TV
(Image: © TechRadar)

Prime impressioni

LG CX OLED manca di alcune caratteristiche premium presenti sui fratelli più costosi, i set GX, WX e ZX, come il riconoscimento vocale a distanza, e un eventuale modifica al supporto del televisore potrebbe modificare l’eccellente audio del modello precedente. In ogni caso CX offrirà probabilmente il miglior compromesso tra prezzo e prestazioni nella gamma di OLED LG, proprio come il C9 prima di lui.

Pro

  • Nuovo processore a9 Gen 3
  • Nuovo modello da 48 pollici
  • Dolby Vision HDR

Contro

  • Il GX potrebbe essere un’alternativa migliore
  • Manca il controllo vocale a distanza
  • Non è molto diverso dal modello precedente

OLED LG CX diventerà sicuramente un televisore piuttosto popolare nel corso di quest’anno. La combinazione tra la qualità dell’immagine, il design elegante, un sonoro di livello premium e l’ottima piattaforma webOS sviluppata da LG avevano già reso il C9 uno dei migliori OLED di sempre. E anche se sono state apportate alcune modifiche al suo successore, la situazione potrebbe essere rimasta la stessa.

Con una lineup di televisori che ha subito qualche non piccolo ritocco, in particolare la cancellazione della Serie E di OLED e l’introduzione della Gallery Series, la domanda è se la Serie C continuerà a tenere lo scettro per un altro anno.

Abbiamo testato sul campo LG CX al CES 2020 di Las Vegas; nonostante non sia ancora stato sottoposto al nostro test approfondito, ecco che idea ci siamo potuti fare di questo televisore.

Prezzo e data di uscita

 Non c’è ancora un prezzo consigliato per il pubblico ma sappiamo che i modelli del 2019 avevano un prezzo di listino di €2.500 per il taglio da 55 pollici e di €3.500 per quello da 65. L’uscita sul mercato sarà probabilmente a marzo o aprile.

(Image credit: TechRadar)

Design

Anno nuovo, modello nuovo. LG CX non si discosta molto dal design del predecessore, con un pannello ugualmente sottile e una piacevole cornice stretta. Sarà disponibile nei classici tagli da 55, 65 e 77 pollici, ma farà il suo esordio anche una versione più compatta da 48.

Uno degli aspetti principali del C9 era il suo supporto, che utilizzava un design curvo per incanalare l’audio del televisore dai suoi speaker, rivolti verso il basso, direttamente verso lo spettatore. Il CX presente alla fiera aveva invece una semplice base orizzontale senza la stessa caratteristica, ma è possibile che si trattasse di una versione dimostrativa in attesa del design definitivo.

Dal listino ufficiale del prodotto sappiamo che il CX avrà gli stessi altoparlanti 2.2 con 40 W di potenza, anche stavolta rivolti verso il basso, ma dovremo aspettare per sapere se il supporto avrà nuovamente un risvolto funzionale, oltre che estetico.

I possessori del CX saranno anche in grado di connettere altoparlanti Bluethooth al televisore in diverse configurazioni: posizionamento frontale, posteriore o modalità stereo. Anche se questa funzione probabilmente non sostituirà una configurazione audio più tradizionale e sofisticata, darà comunque più possibilità all’utente per il suono surround e ci conforta, dopo le non ottime prestazioni Bluetooth che abbiamo riscontrato sull’LG E9 con cuffie over-ear.

(Image credit: TechRadar)

Prestazioni

E le prestazioni? Come gli altri modelli OLED di quest’anno, il GX, il WX e lo ZX, anche il CX avrà al suo interno il processore a9 Gen 3, al posto dell’a9 Gen 2 dell’anno scorso.

LG spiega che verranno apportati alcuni piccoli miglioramenti alla qualità dell’immagine, incluso un riconoscimento dei volti dedicato per assicurare consistenza e accuratezza cromatica ai colori della pelle, oltre che impostazioni video che riconoscono automaticamente il tipo di contenuto che si sta guardando, cambiando al volo tra ‘cinema’ e ‘sport’ senza dover rovistare nei menu delle impostazioni.

(Image credit: TechRadar)

Primo verdetto

ll successo di LG C9 è sicuramente un ottimo curriculum per il nuovo modello CX, che potrà vantare la stessa qualità dell’immagine, della piattaforma per smart TV più affermata del mercato e di un audio a 2.2 canali degno di nota.

L’aggiornamento del processore dovrebbe essere una buona notizia, e il posto d’onore del CX nella lineup di televisori OLED di LG sembra assicurato, soprattutto ora che la Serie E è uscita fuori produzione. Siamo anche molto intrigati dall’idea di un OLED da 48 pollici, che col giusto prezzo potrebbe diventare un ottimo successo commerciale.

Il CX non avrà alcune funzioni premium dei più costosi GX, WX e ZX, come il riconoscimento vocale a distanza, e qualsiasi alterazione al supporto visto nel C9 dell’anno scorso potrebbe minarne alle potenzialità audio, ma probabilmente offrirà il miglior compromesso tra prezzo e prestazioni nella gamma di OLED LG, proprio come il C9 prima di lui.

Che cos'è una recensione hands-on?

Le recensioni "Hands on" sono le prime impressioni di un giornalista, basate su un utilizzo dell'oggetto per breve tempo. Potrebbe trattarsi di pochi momenti o qualche ora. La cosa imporante è che abbiamo potuto usarlo personalmente e possiamo raccontarti ciò che ci è sembrato, anche se è solo un giudizio embrionale. Per saperne di più leggi Garanzia delle recensioni TechRadar.