Skip to main content

Recensione AMD Ryzen 3 3100

Una CPU accessibile dalle ottime prestazioni

AMD Ryzen 3 3100
Great Value
(Image: © Future)

Il nostro verdetto

AMD Ryzen 3 3100 è un'eccellente CPU entry-level indicata per i sistemi più economici. Nonostante il prezzo contenuto, offre prestazioni poco distanti da quelle di processori ben più costosi e consente di giocare in Full HD senza rinunce.

Pro

  • Ottime prestazioni
  • Prezzo
  • Consumi

Contro

  • Più lento del 3300X
  • Potrebbe fare collo di bottiglia, se abbinato a GPU di fascia alta

AMD ha svelato i processori Zen 2 al Computex 2019, ma all’epoca il processore più economico era il Ryzen 5 3600. Quest’ultimo è certamente un’ottima CPU di fascia media, tuttavia i consumatori interessati ai migliori processori economici sono rimasti a bocca asciutta.

Ed è un vero peccato, considerando tutti i miglioramenti apportati dall’architettura Zen 2, come il supporto all’interfaccia PCIe 4.0. Infatti, questa tecnologia per il trasferimento di dati, sarà alla base dei nuovi SSD inclusi nei migliori PC da gioco e nelle console next-gen PS5 e Xbox Series X.

Fortunatamente, con l'arrivo dei Ryzen 3 3100 e Ryzen 3 3300X, il Team Red è riuscito a coprire anche la fascia bassa del mercato, commercializzando prodotti dall’ottimo rapporto qualità-prezzo.

AMD Ryzen 3 3100

(Image credit: Future)

Prezzo e disponibilità 

Ryzen 3 3100 è disponibile su Amazon a 129 euro. Ciò colloca la suddetta CPU nella fascia bassa del mercato, e lo porta a confrontarsi con l’Intel Core i3-9100F disponibile sullo stesso store a 76 euro. Il processore del Team Red è dunque più costoso della soluzione di Intel, tuttavia, a differenza di quest’ultimo, supporta la tecnologia SMT (Simultaneous multithreading) che assicura 4 thread aggiuntivi per superiori prestazioni in multi-core. 

Detto questo, nella stessa fascia, figura ora anche l’Intel Core i3-10100 offre 4 core/8 thread e una GPU integrata, peccato che costi ben 179 euro. Tutti i prezzi riportati in questo paragrafo sono da riferirsi al momento della stesura di questo pezzo. 

Immagine 1 di 15

Higher is better

Higher is better (Image credit: Infogram; Future)
Immagine 2 di 15

Higher is better

Higher is better (Image credit: Infogram; Future)
Immagine 3 di 15

Higher is better

Higher is better (Image credit: Infogram; Future)
Immagine 4 di 15

Higher is better

Higher is better (Image credit: Infogram; Future)
Immagine 5 di 15

Higher is better

Higher is better (Image credit: Infogram; Future)
Immagine 6 di 15

Higher is better

Higher is better (Image credit: Infogram; Future)
Immagine 7 di 15

Higher is better

Higher is better (Image credit: Infogram; Future)
Immagine 8 di 15

Higher is better

Higher is better (Image credit: Infogram; Future)
Immagine 9 di 15

Higher is better

Higher is better (Image credit: Infogram; Future)
Immagine 10 di 15

Higher is better

Higher is better (Image credit: Infogram; Future)
Immagine 11 di 15

Higher is better

Higher is better (Image credit: Infogram; Future)
Immagine 12 di 15

Higher is better

Higher is better (Image credit: Infogram; Future)
Immagine 13 di 15

Higher is better

Higher is better (Image credit: Infogram; Future)
Immagine 14 di 15

Higher is better

Higher is better (Image credit: Infogram; Future)
Immagine 15 di 15

(Image credit: Infogram; Future)

Le specifiche 

AMD Ryzen 3 3100 è basato sull’architettura Zen 2 ed è anche il primo processore di fascia bassa della famiglia Ryzen 3000. Prima della sua uscita, i consumatori interessati a modelli AMD potevano solo optare per il Ryzen 3200G, basato sull'architettura Zen+ e prodotto col nodo a 12nm.

Tuttavia, il passaggio alla nuova architettura a 7nm, ha consentito di abilitare il SMT e di aumentare la frequenza del chip mantenendo la stessa potenza di progettazione termica (TDP) di 65W dei predecessori. Questo, unito a un sostanziale aumento dell’IPC (istruzioni per clock), ha permesso di commercializzare un piccolo gioiellino nella fascia entry-level.

La cache totale è più che raddoppiata, passando a ben 18MB, di cui 16MB per quella L3. A confronto, il Ryzen 3 3200G offre solo 4MB di cache L3 mentre i Core i3-9100 e i3-10100 si fermano a 6MB. L’aumento della cache consente di migliorare le prestazioni di gioco e, in questo segmento di mercato, ogni dettaglio fa la differenza.

La CPU di AMD è anche l’unica a supportare la tecnologia PCIe 4.0 tra le soluzioni citate. Presto anche gli SSD PCIe 4.0 scenderanno di prezzo, il che vi tornerà utile se acquisterete le soluzioni Zen 2. Discorso simile anche per le GPU: se le schede video in arrivo a fine anno supporteranno questa interfaccia, l’acquisto di un processore Ryzen 3000 vi consentirà di sfruttare al massimo le vostre componenti.

Vi ricordiamo che al momento solo le schede madri per Intel di fascia alta X570 o B550 includono linee PCIe 4.0.

Se siete interessati alle proposte di fascia bassa del Team Red, dovreste dare un’occhiata anche al Ryzen 3 3300X. Questi processori hanno lo stesso numero di core e thread, tuttavia il 3300X vanta frequenze leggermente superiori e i quattro core sono disposti sullo stesso CCX, piuttosto che su due diversi come avviene sul 3100,perciò  Ryzen 3 3300X assicura una minore latenza grazie  ai 16MB di cache unificati, piuttosto che divisi tra i due CCX.; Grazie a questa architettura è in grado di offrire prestazioni superiori.

Immagine 1 di 4

(Image credit: Infogram; Future)
Immagine 2 di 4

(Image credit: Infogram; Future)
Immagine 3 di 4

(Image credit: Infogram; Future)
Immagine 4 di 4

(Image credit: Infogram; Future)

Prestazioni 

Specifiche di sistema

Intel:

Dissipatore: Cooler Master Masterliquid 360P Silver Edition

Scheda grafica: Nvidia GeForce RTX 2080 Ti

RAM: 32 GB HyperX Predator RGB a 3.000 MHz

Scheda madre: MSI MEG Z390 ACE

SSD: ADATA XPG SX8200 Pro da 1 TB

Alimentatore: Phanteks RevoltX 1200

Case: Praxis Wetbench

AMD:

Dissipatore: Cooler Master Masterliquid 360P Silver Edition 

Scheda grafica: Nvidia GeForce RTX 2080 Ti

RAM: 32 GB HyperX Predator RGB @ 3.000 MHz 

Scheda madre: X570 Aorus Master

SSD: ADATA XPG SX8200 Pro da 1 TB

Alimentatore: Phanteks RevoltX 1200

Case: Praxis Wetbench

AMD Ryzen 3 3100 è un ottimo processore, perché offre prestazioni paragonabili a quelle di una CPU di fascia media dello scorso anno, e a un prezzo accessibile.

In effetti, siamo rimasti sbalorditi dai risultati dai benchmark, che avvicinano un prodotto entry-level a un modello di fascia media (e ben più costoso) come l’Intel Core i5-9600K.

In multi-thread, il Ryzen 3 3100 raggiunge 2315 punti su Cinebench R20 e 4910 punti su GeekBench 5, ergo è più lento dell'8% e del 16% dell'i5-9600K, rispettivamente. Questi risultati sono ottimi, ma è in gaming che la proposta di AMD ci ha sbalordito. Intel Core i5-9600K offre un elevato frame rate, ma costa quasi il doppio rispetto al Ryzen 3 3100. In Metro Exodus a 1080p, la CPU di AMD sosteneva un frame rate di 82fps, rispetto ai 102fps del 9600K; durante i test abbiamo usato la stessa Nvidia GeForce RTX 2080 Ti. La differenza nelle performance è di circa il 20%, ma la differenza di prezzo ammonta a quasi il 50%.

È interessante notare anche le differenze con il Ryzen 3 3300X: quest’ultima è più veloce dell'11% su Cinebench e del 15% su Metro Exodus, tuttavia costa anche il 22% in più, quindi il modello 3100 offre ancora una volta il miglior rapporto qualità-prezzo.

Anche il consumo energetico ci ha piacevolmente stupiti. I processori possono assorbire parecchia corrente sotto stress e quindi scaldarsi molto, ma questa CPU si è rivelata davvero parca. Nella confezione dell’Intel Core non era incluso un dispositivo di raffreddamento, per cui abbiamo usato un dissipatore a liquido AIO da 360mm per i nostri test (tranquilli, per raffreddare queste soluzioni basta il tipico dissipatore ad aria). Il chip di AMD è venduto assieme al Wraith Stealth (dissipatore ad aria), un’unità adeguata per coloro non interessati all’overclocking.

Ryzen 3 3100 ha raggiunto una temperatura massima di soli 61,3°C, alquanto inferiore ai 77.6°C del 3300X. Quest’ultimo ha raggiunto infatti un consumo di picco di 77,65W, mentre il 3100 si è “accontentato” di 63,88W. Se volete assemblare un piccolo PC da salotto, il 3100 è la scelta migliore grazie ai bassi consumi e temperature.

Il protagonista di questa recensione offre prestazioni di gioco più che adeguate per gli utenti con un budget limitato. Non è certo il processore più veloce sul mercato, ma il fatto che sia il 20% più lento (nella peggiore delle ipotesi) di un processore che costa il doppio, è un traguardo impressionante.

AMD Ryzen 3 3100

(Image credit: Future)

Conclusioni

Se avete un budget limitato, vi basta giocare a 60fps in Full HD ed effettuare qualche piccola operazione di rendering, Ryzen 3 3100 è certamente una scelta consigliata.

AMD non offre ancora prestazioni single core superiori rispetto alle controparti Intel, ma a questo prezzo è un dettaglio irrilevante. Se abbinerete questo chip a una scheda grafica di fascia bassa, come una Radeon RX 580 da 8GB di VRAM, potrete divertirvi senza spendere una fortuna.

Siamo certi che molti consumatori acquisteranno il Ryzen 3 3100 per la loro prima build o per assemblare il tipico PC da salotto e consigliamo caldamente questa scelta.