Skip to main content

Xiaomi Redmi Note 11: tutto ciò che sappiamo

Redmi Note 11
(Image credit: Xiaomi)

Xiaomi ha presentato ufficialmente la serie Redmi Note 11 anche per l'Europa, e i nuovi smartphone saranno presto disponibili. Si tratta dello Xiaomi Redmi 11, Xiaomi Redmi Note 11 Pro 5G, Xiaomi Redmi Note 11S e Note 11 Pro (senza 5G). Tra non molto, poi, dovremmo vedere anche il top di gamma Xiaomi 12

  • Che cos'è? I nuovi smartphone Redmi Note
  • Quando esce? metà febbraio
  • Quanto costa: dovrebbe essere a partire da €229

Redmi Note 11

(Image credit: Xiaomi)

Xiaomi Redmi Note 11 prezzo e disponibilità

Gli smartphone Redmi Note 11 e Redmi Note 11S saranno disponibili in Italia a partire da metà febbraio. Prezzi e canali di vendita saranno comunicati contestualmente all’arrivo dei prodotti sul mercato.

Redmi Note 11 Pro e Note 11 Pro 5G, invece, arriveranno un po' più tardi. Xiaomi dice "a partire da marzo". 

I prezzi ufficiali non sono stati comunicati. 

Il 28 e 29 gennaio i nuovi smartphone Redmi Note 11 saranno disponibili a prezzo scontato, in esclusiva su Aliexpress.  

Come i modelli precedenti, il Redmi Note 11 sarà punta su un prezzo competitivo, e durante la presentazione Xiaomi ha proposto diversi confronti con modelli concorrenti di Samsung, per mostrare in che modo Redmi Note 11 offre di più a prezzi minori.

Come con la serie Redmi Note 10, specifiche e prezzi salgono, in ordine crescente: Note 11, 11S, 11 Pro e 11 Pro 5G sono via via più ricchi e più cari. 

Design e display

Il design dei modelli Redmi Note 11 non cambia quasi per nulla da un modello all'altro. E tutti in qualche modo hanno una somiglianza più o meno vaga con iPhone 13 e iPhone 12

Tra i vari modelli le differenze riguardano soprattutto dimensioni dello schermo, frequenza di aggiornamento dello schermo, processore, quantità di memoria. 

Redmi Note 11 Pro ha uno schermo AMOLED da 6,67" (FHD+), con frequenza 120 Hz e luminosità massima fino a 1200 nit. Il Note 11 ha uno schermo un po' più piccolo, 6,43", una luminosità minore (1000 nit) e la frequenza si ferma a 90 Hz. 

Ma è notevole, comunque, che si tratti di un pannello AMOLED ad alta frequenza, soprattutto considerando un prezzo che dovrebbe aggirarsi intorno ai 200 euro (da confermare).

Redmi Note 11

(Image credit: Xiaomi)

gli smartphone della famiglia Redmi Note 11 hanno la presa jack da 3,5 mm per le cuffie, una dotazione sempre più rara su modelli di ogni fascia di prezzo. 

Il sensore di impronte digitali e laterale, sul pulsante di accensione. C'è lo slot microSD e diversi colori disponibili: grigio, blue, violetto, bianco e indaco. 

Fotocamera e batteria

Redmi Note 11

(Image credit: Xiaomi)

Redmi Note 11 ha una fotocamera principale da 50 MP, ultra-wide da 8M, macro da 2MP e sensore di profondità da 2MP. Frontalmente ha invece un sensore da 13MP, con il classico foro nello schermo. 

Il Redmi Note 11 Pro 5G (e Note 11 Pro), invece, ha un sensore principale da 108 MP, ma il sensore è più grande rispetto a quello del Note 10 Pro. Il teleobiettivo è lo stesso dello Xiaomi Mi 11, cioè un ottimo tele. Il sensore frontale è da 16MP. 

Redmi Note 10S si conferma il modello più interessante dei quattro anche dal punto di vista della fotografia, visto che vanta la stessa dotazione di ottiche e sentori del modello Pro. 

La batteria è da 5.000 mAh per tutti e quattro i modelli. Tutti hanno la ricarica veloce, che arriva a 67 watt nel caso del modello Pro 5G: Secondo Xiaomi bastano 15 minuti per caricare la batteria al 50%. Il modello base supporta la ricarica veloce da 33 watt, che non è male. 

Tutti i modelli Redmi Note 11 hanno un caricatore da 33W incluso nella scatola, il che non è male al giorno d'oggi. 

Prestazioni e specifiche

Redmi Note 11

(Image credit: Xiaomi)

Il Redmi Note 11 usa lo Snapdragon 680, un processore di fascia bassa che potrebbe rivelarsi relativamente lento. I modelli più potenti invece montano il più veloce Snapdragon 695, che dovrebbe fornire prestazioni superiori ma niente di strepitoso - la famiglia Snapdragon 600 non include SoC molto potenti, infatti. 

Il Redmi Note 11S, invece, usa un processore Mediatek Helio G96. Un dettaglio che lo differenzia rispetto agli altri modelli, e che sulla carta lo mette a metà strada (per prestazioni) tra Redmi Note 11 e Redmi Note 11 Pro.

Il sistema operativo è Android 12, personalizzato con l'interfaccia MIUI 13. Tra le novità di questa versione, da segnalare un nuovo sistema per gestire la memoria e le applicazioni aperte. In teoria, gli smartphone Xiaomi possono restare fluidi anche dopo anni, proprio grazie a questo strumento. Altri smartphone Android, invece, spesso si "intasano", e si rende necessario un ripristino profondo - il classico formattone.

Valerio Porcu è Redattore Capo e Project Manager di TechRadar Italia.