Skip to main content

Redmi Note 7 Pro, Xiaomi spiega perchè sia di nuovo esplosa la batteria

(Image credit: Future)

Gli incidenti causati da smartphone sono notevolmente diminuiti negli ultimi anni, poiché i produttori investono su componenti migliori e producono dispositivi più sicuri. Detto questo, a volte anche prodotti difettati possono erroneamente uscire dalla fabbrica. 

Recentemente, 91mobiles ha riferito di una persona di Gurgaon, in India, il cui smartphone è esploso spontaneamente. Vikesh Kumar aveva acquistato il suo Redmi Note 7 Pro a dicembre e lo utilizzava da allora. Ha riferito che un giorno lo smartphone si è surriscaldato e ha dovuto estrarlo dalla tasca, poco dopo del fumo è emerso dal dispositivo, che è successivamente esploso e ha preso fuoco.

L'utente aveva raggiunto il posto di lavoro con lo smartphone al 90% di carica. A un certo punto, il Redmi note 7 Pro ha cominciato a surriscaldarsi, per cui lo ha gettato nella propria borsa lì vicino. Proprio in quel momento il dispositivo è esploso, danneggiando anche la borsa. Kumar ha anche giustamente sottolineato che un ritardo di cinque secondi avrebbe messo a rischio la sua incolumità.

(Image credit: Vikesh Kumar)

A seguito dell'accaduto Kumar ha portato il dispositivo al centro di assistenza Xiaomi locale, dove è stato incolpato dell'incidente. Deluso dalla risposta ottenuta, ha condiviso la storia sui social media, spiegando di aver sempre usato solo il caricabatterie incluso nella confezione. Il centro servizi gli ha chiesto di sborsare quasi il 50% del prezzo del dispositivo per un'unità sostitutiva.

Disney+: 10 euro di sconto sul primo abbonamento annuale

Fino al giorno prima del lancio, potete risparmiare 10 euro scegliendo l’abbonamento annuale di Disney Plus. Questa offerta scade il 23 marzo e offre 12 mesi di streaming di contenuti Disney sia vecchi che nuovi. Gli sconti Disney Plus non saranno così frequenti, quindi agite velocemente e approfittatene.Vedi offerta

Xiaomi ha spiegato che il dispositivo aveva già subito danni fisici che avrebbero potuto minare l'integrità della batteria. “Il caso è stato risolto amichevolmente con il cliente, garantendo la piena soddisfazione del consumatore. Teniamo molto ai nostri consumatori e stiamo fornendo tutta l'assistenza necessaria", ha dichiarato Xiaomi.

"I nostri smartphone sono macchine complesse e richiedono un uso attento, sebbene siano indubbiamente diventati più sicuri rispetto al passato. Vi consigliamo di prendere tutte le precauzioni necessarie per evitare danni fisici ai vostri dispositivi".