Skip to main content

Windows 10 20H2, le novità potrebbero essere deludenti

(Image credit: Future)

Windows 10 20H2, previsto entro la fine del 2020, potrebbe non introdurre cambiamenti importanti, proprio come l'aggiornamento rilasciato nella seconda metà del 2019 da Microsoft.

Questo aggiornamento non è stato ancora confermato da Microsoft. Tuttavia, una recente build di anteprima dell’aggiornamento Windows 10 di maggio 2020 (il prossimo grande aggiornamento previsto) suggerisce che potrebbero non esserci novità sostanziali.

Il sito Windows Latest ha scoperto tali informazioni e Albacore (un noto leaker di Windows) lo ha condiviso su Twitter (tramite Borncity.com). Inoltre, in precedenza, ci sono state altre voci e secondo Mary Jo Foley di ZDNet, una delle fonti Microsoft più affidabili, Windows 10 20H2 forse consisterà solo in un piccolo aggiornamento. 

L’aggiornamento Windows 10 di novembre 2019 rispetto all’aggiornamento di maggio 2019 consisteva in un "pacchetto di abilitazione", un piccolo master switch di installazione rapida che attiva le funzionalità di Windows 10. In altre parole, si è trattato di un service pack con piccole modifiche e introduzioni, ma nessuna nuova funzione.

La build di anteprima di Windows 10 maggio 2020 contiene il pacchetto di abilitazione, suggerendo che questo sia lì per svolgere la stessa funzione e che Microsoft non sia intenzionata ad apportare altre modifiche più sostanziose.

In sostanza, quello che Microsoft sta facendo è pre-caricare le novità per il prossimo aggiornamento (previsto entro la fine dell'anno) e renderle disponibili non appena 20H2 sarà rilasciato.

Niente di concreto 

Non abbiamo la conferma da parte di Microsoft, o qualcosa di concreto, ma è probabile che 20H2 sia solo un piccolo aggiornamento. La domanda è: l’azienda intende rilasciare un aggiornamento importante seguito da uno più piccolo?

L'update di novembre 2019 era stato annunciato come un piccolo aggiornamento, forse perchè Microsoft aveva bisogno di rinnovare il suo programma per allinearlo meglio con il rilascio di Windows 10X, anche se i dispositivi a doppio schermo non usciranno nel 2020.

Non è da escludere che Windows 10X possa essere la causa delle presunte poche novità del prossimo aggiornamento del sistema operativo (20H2).

Tuttavia, se Microsoft stesse programmando di fare un solo aggiornamento importante ogni anno, sarebbe necessario prestare la massima attenzione a quella prospettiva, dal momento che un ipotetico malfunzionamento potrebbe causare confusione. Inoltre, diversi utenti potrebbero percepire questo cambiamento come un rallentamento nello sviluppo di nuove funzioni per Windows 10.

Tutto questo rimane una speculazione, ovviamente, e dovremo vedere quali novità implementerà l’aggiornamento 20H2. Microsoft forse esprimerà la propria opinione su queste decisioni in futuro, qualora le informazioni che ci sono giunte finora si rivelassero corrette.