Skip to main content

Galaxy Fold 2, cosa ci può rivelare Samsung Galaxy Z Flip sul prossimo pieghevole

Samsung Galaxy Z Flip vs Galaxy Fold 2
Samsung Galaxy Z Flip vs Galaxy Fold 2 (Image credit: TechRadar / Samsung)

Samsung Galaxy Z Flip è stato mostrato la prima volta a febbraio durante il Samsung Unpacked insieme ai Galaxy S20 e ha, di fatto, occupato il posto di smartphone pieghevole che lo scorso anno apparteneva a Galaxy Fold. Durante l'evento non c'è stata però alcuna informazione sul Galaxy Fold 2.

In ogni caso ci aspettiamo che Samsung Galaxy Fold 2 abbia una forma simile alla prima versione ma con sensibili miglioramenti e nuove funzionalità in grado di renderlo uno smartphone pieghevole di fascia alta.

Probabilmente Fold 2 verrà lanciato ad agosto insieme a Galaxy Note 20 e nonostante non vi siano ancora voci o indiscrezioni, Galaxy Z Flip può suggerirci alcune novità che troveremo nel prossimo Fold.

Abbonamento annuale Disney Plus: da 69.99 euro a 59,99 euro

Fino al giorno prima del lancio, potete risparmiare 10 euro scegliendo l’abbonamento annuale di Disney Plus. Questa offerta scade il 23 marzo e offre 12 mesi di streaming di contenuti Disney sia vecchi che nuovi. Gli sconti Disney Plus non tendono a essere così frequenti, quindi agite velocemente e approfittatene. Vedi offerta

Dimensioni maggiori

Samsung Galaxy Fold

Samsung Galaxy Fold (Image credit: TechRadar)

Uno degli elementi determinanti dei telefoni pieghevoli esistenti è la capacità di rendere più compatti e portatili dispositivi ingombranti. Ciò include sia telefoni che aperti sono simili a tablet, sia smartphone di dimensioni standard che diventano molto meno ingombranti una volta ripiegati.

Samsung Z Flip soddisfa quest’ultima esigenza e, avendo già coperto questa fetta di mercato, Samsung potrebbe provare a introdurre un altro modello di dimensioni tablet. Il primo Galaxy Fold in un certo senso andava in questa direzione, anche se una volta richiuso risultava più stretto di un normale smartphone. Samsung potrebbe quindi aumentare leggermente le dimensioni per avvicinarsi agli standard dettati dagli smartphone non pieghevoli.

Ciò garantirebbe la promessa dell'originale Galaxy Fold: uno smartphone capace di aprirsi e diventare un tablet.

Funzionale anche da piegato

Samsung Galaxy Z Flip

Samsung Galaxy Z Flip in modalità Flex (Image credit: Future)

La modalità Flex è la caratteristica distintiva del Samsung Galaxy Z Flip: consente di piegare a metà il dispositivo ad angolo retto, posizionarlo su una superficie e interagire con app e funzionalità dello smartphone con modalità totalmente nuove.

Ad esempio, nella galleria potrete utilizzare la parte orizzontale come un trackpad, su Youtube vedrete in orizzontale i commenti e in verticale il video in riproduzione e potrete utilizzare lo smartphone piegato come un treppiedi in caso vogliate scattare alcune foto.

Pare che Samsung si sia concentrata davvero tanto sull’utilizzo del telefono piegato a novanta gradi, offrendo funzionalità e caratteristiche innovative e uniche.

Samsung Galaxy Fold 2 si piegherà però in modo diverso rispetto al Galaxy Z Flip (se mantiene il fattore di forma della prima versione) e potremmo vedere una nuova serie di funzionalità semi-piegate: forse un'altra modalità fotografica o di gaming, oppure un modo diverso di guardare i contenuti in galleria.

Fotocamera frontale integrata nel display

Samsung Galaxy S20

La fotocamera frontale di Samsung Galaxy S20 (Image credit: Future)

Quando il Samsung Galaxy S10 è uscito con la sua fotocamera frontale, Samsung ha dichiarato che non avrebbe tenuto la fotocamera integrata nel display anche nei modelli successivi, ma i suoi telefoni di fascia alta del 2019 e 2020 hanno continuato a usare questo desgin, incluso Galaxy Note 10 , Galaxy S20 e Galaxy Z Flip.

Samsung Galaxy Fold 2 probabilmente avrà una fotocamera frontale integrata nel display al fine di ridurre lo spazio sullo schermo occupato dall'obiettivo. Alcune indiscrezioni lasciano intendere che il dispositivo avrà una fotocamera sotto-display, ma questa tecnologia non è ancora stata utilizzata in nessuno smartphone e, francamente, ci sembra poco probabile.

Potrebbero anche esserci più fotocamere frontali e probabilmente saranno affiancate.

Display ultrasottile

Samsung Galaxy Z Flip

Samsung Galaxy Z Flip (Image credit: Future)

Una delle caratteristiche più sbandierate del Galaxy Z Flip è il suo display di vetro sottile e pieghevole, chiamato Ultra-Thin Glass da Samsung. Questa scelta si pone in discontinuità con i precedenti pieghevoli, incluso il Galaxy Fold, che utilizzava schermi di plastica. Questa novità è sicuramente apprezzabile in quanto teoricamente più resistente della plastica ma i test successivi hanno mostrato che questo schermo ultra-sottile contiene molto meno vetro di quanto si pensasse, ma è comunque una caratteristica peculiare del dispositivo. 

Samsung rimase molto silenziosa su Galaxy Fold , sopratutto perché lo schermo ha dimostrato grande fragilità, un difetto poi rivisto in Z Flip, anche se i risultati non sono equiparabili ad uno smartphone non pieghevole.

Samsung ha saputo migliorare sensibilmente lo schermo pieghevole in un anno di lavoro e pensiamo che continuerà su questa strada anche con Galaxy Fold 2 sfruttando ancora la tecnologia Ultra-thin Glass.