Skip to main content

Smartwatch Wear OS, arriva il supporto per gli sfondi dinamici

 Uno sfondo di Wear OS
Uno sfondo di Wear OS (Image credit: Future)

Gli sfondi dinamici di Wear OS sono piuttosto limitati, in termini di variazione più che di numero, poiché la maggior parte presenta caratteristiche simili. Tuttavia, la situazione presto potrebbe cambiare, dal momento che Google ne ha modificato il funzionamento.

In un post sul sito degli sviluppatori Android, Google ha spiegato che gli sfondi dinamici di Wear OS ora possono sfruttare al massimo l’accelerazione hardware, ovvero possono trarre vantaggio dalla potenza di elaborazione degli smartwatch che implementano buoni chipset e tanta RAM. 

Il vantaggio di questo cambiamento consiste nel migliorare il framerate dell’interfaccia utente, quindi animazioni e transizioni (incluso il movimento delle lancette o i vari menu che scorrete) saranno molto più fluide e più gradevoli alla vista.

Inoltre, l’aumento di framerate potrebbe spingere numerosi designer a rendere gli sfondi ancora più dinamici e carini, facendo diventare quelli classici piuttosto obsoleti, almeno sugli smartwatch di fascia alta.

Le modifiche del sistema operativo su misura 

Gli sviluppatori di Wear OS ora possono implementare questa modifica nel loro software, quindi non passerà molto tempo prima che possiate iniziare a vedere gli sfondi sfruttare l’accelerazione hardware, ed è possibile che quelli attuali possano aggiornarsi presto con le nuove novità, anche se si tratta solo di un’interfaccia più fluida.

Un altro possibile vantaggio di questo cambiamento è che alcuni sfondi potrebbero permettere di risparmiare l’autonomia e prolungare la vita del vostro smartwatch, poiché diversi processori Wear OS implementano un software per il risparmio della batteria. Tuttavia, se scaricate un nuovo sfondo con un framerate più alto, questo potrebbe causare l'effetto opposto e ridurre l’autonomia.

L’autonomia è un problema comune sugli smartwatch Wear OS, dal momento che pochi modelli riescono a durare più di un giorno, quindi l’accelerazione hardware potrebbe fornire sfondi che contribuiscono in qualche modo a risolvere il problema o a peggiorarlo ulteriormente.

Fonte: GSMArena