Skip to main content

The Mandalorian su Disney+, un successo meritato

(Image credit: Disney/Lucasfilm)

Non si tratta, come pensano alcuni, solo di Baby Yoda. Del resto è vero, il piccoletto è diventato il protagonista di molti meme che hanno invaso i social media alimentando l’hype. Baby Yoda e la ciotola del brodo? Che carino! Baby Yoda che cade dal lettino? Aww! E così via. Chiunque abbia concepito questo personaggio merita senz’altro un aumento.

Baby Yoda è riuscito a conquistare anche i meno avvezzi alla serie, ma Star Wars The Mandalorian offre molto altro oltre al già popolarissimo maestro Jedi in miniatura. Questa settimana, gli spettatori di Disney Plus potranno finalmente godersi lo show grazie all’arrivo dei primi due episodi. 

The Mandalorian è una serie con un'impostazione vecchia scuola, c'è un arco narrativo principale ma gli episodi sono in gran parte autoconclusivi e durano trenta minuti. La trama è basilare: il Mando viaggia all’interno dell’universo Star Wars per portare a termine le sue missioni con Baby Yoda al seguito; una volta completata l’impresa, il cacciatore di taglie torna alla base in attesa della missione successiva.

Forse vi aspettavate qualcosa di più ambizioso da una serie su Star Wars ambientata nell’era dello streaming in 4K e delle connessioni super veloci, tuttavia The Mandalorian sembra aver trovato la chiave del successo nella semplicità narrativa. A condire il tutto c’è senza dubbio l’abile scelta dei personaggi chiave e un budget che fa impallidire gran parte delle produzioni contemporanee.

La serie si ispira palesemente al manga Lone Wolf and Cub (anch'esso adattato in una serie di film), che racconta la storia dii un assassino errante che viaggia con suo figlio nel Giappone dell'era Edo. In questo caso, l'assassino è il Mandaloriano (Pedro Pascal), e suo figlio è l'adorabile Baby Yoda. Questa combinazione funziona alla perfezione: non conosciamo il volto del Mando, ma è divertente immaginare le sue reazioni alla vista del piccoletto che mangia lucertole o durante un conflitto a fuoco.

The Mandalorian season 2 baby yoda

Il piccoletto (Image credit: Disney/Lucasfilm)

La coppia di protagonisti fa faville e come se non bastasse la serie si avvale di numerose guest star tra cui: Gina Carano, Carl Weathers, Nick Nolte, Taika Waititi, Giancarlo Esposito e Werner Herzog. Ci sono anche altre sorprese che scoprirete da soli.

Lo spettacolo è stato criticato in quanto fin troppo simile agli show di avventura degli anni '90 come Hercules o Xena, la principessa guerriera. Tutto sommato a nostro avviso non è un male; dopotutto chi altri produce serie simili di questi tempi? Va inoltre aggiunto che quegli spettacoli non potevano contare sull’enorme budget della serie Disney. 

Il debutto di The Mandalorian sarà certamente spinto dal successo di The Rise of Skywalker e dal fatto che la serie promette di offrire ai fan di Star Wars uno scorcio sul futuro della saga. L’atmosfera, i valori e gli ambienti rievocano chiaramente i film, ma senza soffocare lo show, a differenza di quanto avvenuto con Episode 9. A partire dal 31 marzo potrete gustarvi i primi episodi e se ciò non vi bastasse, sappiate che l'ultima stagione di The Clone Wars sarà presto disponibile.