Skip to main content

Arriva la tech demo dell'Unreal Engine 5: finalmente un vero assaggio di next-gen

(Image credit: Epic)

Summer Game Fest è la serie di eventi digitali organizzata da Geoff Keighley dedicata a presentazioni esclusive, publisher e a contenuti inediti dei giochi. Per mercoledì era stata promessa una grande rivelazione ed effettivamente è stato così.  

Invece di mostrare un nuovo gioco, l'evento ha rivelato una demo che ha dato per la prima volta un assaggio dell'Unreal Engine 5, il nuovo motore grafico che sarà usato su console e PC per la prossima generazione.

La demo, lunga un bel po' di minuti, girava su PS5 e anche se non si è trattato della presentazione di un titolo tripla A come GTA6, è stata la prima occasione per vedere effettivamente le potenzialità grafiche della next-gen:

Alcuni aspetti innovativi, ha spiegato Epic, sono rappresentati dai riflessi della luce molto più realistici sugli oggetti che in passato e dalle perfette ombre che si stagliano sulle rovine mostrate nel video.

Dal punto di vista della fisica, la traiettoria delle rocce che cadono e i movimenti della protagonista della demo sfruttano il nuovo Chaos Physics Engine che non solo rende la grafica molto più realistica ma sarà molto più utile per i giochi next-gen.

Purtroppo non sarà qualcosa che probabilmente potremo giocare a casa ma è comunque n'anticipazione sulle capacità delle console next-gen. Il CEO di Epic, Tim Sweeney ha dichiarato che la grafica è «molto più impressionante del migliore PC che possiate comprare al giorno d'oggi».

Unreal Engine 5: cosa aspettarci

Bisogna comunque ricordare che quella mostrata dalla demo di Unreal Engine 5 è una dimostrazione delle potenzialità di PS5 ma non dovremmo aspettarci che i titoli di lancio abbiano la stessa grafica mostrata nella demo.

Stando a un post sul sito di Epic, Unreal Engine 5 sarà disponibile in preview all'inizio del 2021 per essere poi rilasciato nella versione completa più avanti nel corso dello stesso anno. Questo significa che gli sviluppatori stanno usando e continueranno a usare ancora per un po' Unreal Engine 4.25 per la prima ondata di giochi disponibili sulla prossima generazione.

L'aspetto positivo dell'adozione dell'Unreal Engine 4.25 è che possiamo aspettarci conversioni di titoli della PlayStation 4 alle console next-gen come Epic sta facendo con Fortnite. Probabilmente per vedere titoli con Unreal Engine 5 dovremo aspettare uno o due anni dopo il lancio.