Skip to main content

WhatsApp introduce i pagamenti digitali via chat

WhatsApp
(Image credit: WhatsApp)

Dopo aver annunciato alcune interessanti novità in arrivo, il servizio di messaggistica WhatsApp ha accolto le richieste degli utenti e ha introdotto la possibilità di effettuare pagamenti digitali in-app.

La nuova funzionalità, attualmente disponibile soltanto in Brasile, consente di inviare denaro ad amici e familiari comodamente tramite app e senza il pagamento di commissioni. 

Inoltre, il nuovo servizio di pagamenti digitali di WhatsApp offre la possibilità agli utenti di visualizzare i cataloghi di varie attività e di effettuare acquisti all’interno dell’app di messaggistica di proprietà di Facebook. 

I pagamenti digitali tramite la nota app di messaggistica sono limitati alle sole carte di debito e di credito Visa e MasterCard emesse da Banco do Brasil, Nubank e Sicredi. Tuttavia, WhatsApp sta collaborando anche con Cielo, il principale gestore di pagamenti in Brasile, e ha intenzione di includere nuovi partner con l’espandersi del servizio nel resto del mondo.

Pagamenti versatili e sicuri 

Come riportato in un post pubblicato sul blog ufficiale di WhatsApp, trasferire denaro ed effettuare acquisti tramite chat sono operazioni completamente gratuite per gli utenti privati. Tuttavia, è prevista una commissione per le aziende che ricevono pagamenti dai propri clienti, come avviene con le normali transazioni con carta di credito. 

Il sistema di pagamento introdotto in WhatsApp è basato sulla piattaforma Facebook Pay, disponibile a partire da novembre 2019 su tutta la famiglia di app della casa madre, tra cui Messenger e Instagram. Dunque, si prospetta un futuro in cui sarà possibile utilizzare le medesime informazioni di pagamento nell’ambito dell’intero catalogo di applicazioni di Facebook.

“Abbiamo progettato il nostro sistema di pagamento ponendo la massima attenzione alla sicurezza, pertanto sarà richiesto un PIN a sei cifre o l'impronta digitale al fine di prevenire transazioni non autorizzate.”, si legge nella nota riportata sul blog ufficiale di WhatsApp. Non sono presenti riferimenti a Face ID, il metodo di sblocco tramite riconoscimento facciale studiato e sviluppato da Apple. 

Al momento non si hanno notizie ufficiali sulle tempistiche con le quali il sistema di pagamento sarà esteso anche ad altri mercati ma, considerando l’elevato numero di utenti che WhatsApp conta in tutto il mondo, ci aspettiamo che ciò possa avvenire molto in fretta.