Skip to main content

Mac Mini con processore ARM è disponibile, ma non per tutti

(Image credit: Apple)

È stato annunciato un nuovo Mac Mini, sarà disponibile però soltanto per gli sviluppatori che hanno aderito al programma speciale Apple.

Come rivelato durante il keynote della WWDC 2020, macOS 11 Big Sur porta con sé alcuni grandi cambiamenti, non ultimo il fatto che i futuri Mac basati su Apple Silicon saranno in grado di eseguire app mobile iOS in modo nativo. Sebbene sia progettata per essere una transizione senza soluzione di continuità, potrebbe ancora essere necessario un po' di tempo prima del passaggio definitivo e Apple ha progettato un nuovo kit per aiutare gli sviluppatori durante questo processo.

Il nuovo Mac Mini fa parte del "Developer Transition Kit" e verrà spedito questa settimana, non sarà disponibile per i normali consumatori, ma soltanto per gli sviluppatori. Il kit costerà € 539 e farà parte di un programma chiamato "Universal App Quick Start Program", al termine del quale il Mac Mini di test dovrà essere restituito ad Apple. 

Specifiche Mac Mini con processore ARM

Il nuovo Mac Mini di Apple fornisce comunque un'indicazione su cosa aspettarsi dai futuri Mac basati su Apple Silicon.

Utilizza il chip A12Z, che si può già trovare nell'iPad Pro 2020, ed è completo di SSD da 512 GB e 16 GB di RAM. Le versioni beta di macOS Big Sur e Xcode sono preinstallate, in modo che gli sviluppatori possano testare le loro app su tutti i dispositivi prima del lancio delle nuove macchine per gli effettivi consumatori.

I primi Mac con Apple Silicon dovrebbero essere pronti entro la fine del 2020, ma il CEO Tim Cook ha dichiarato che la transizione completa da Intel a Apple richiederà circa due anni.