Skip to main content

The Matrix 4, Keanu Reeves è pronto a calarsi nuovamente nei panni di Neo

The Matrix
(Image credit: Warner Bros.)

The Matrix 4 uscirà nel 2021 portando sul grande schermo un sequel a 18 anni dall'uscita dell’ultimo capitolo della trilogia. Keanu Reeves e Carrie-Ann Moss hanno spiegato i motivi che li hanno spinti a tornare sul set del quarto film della saga. The Matrix 4 sarà diretto da Lana Wachowski che, tra l’altro, ha scritto di suo pugno buona parte della sceneggiatura. 

"Lana Wachowski ha scritto una bellissima sceneggiatura e una storia magnifica con la quale mi sono sentito da subito in sintonia" ha dichiarato Reeves durante un’intervista pubblicata da Empire. "Questo è un buon motivo tornare. Lavorare di nuovo con lei è fantastico. É stato speciale e, a mio avviso, la storia ha davvero qualcosa di significativo da cui tutti possiamo imparare qualcosa"

La sceneggiatura è scritta da Lana Wachowski che per la stesura ha collaborato con l’autore di Cloud Atlas, David Mitchell e con il professor Aleksandar Hemon dell’università di Princeton. Non si sa ancora nulla riguardo alla trama e nemmeno sulle modalità che porteranno al ritorno di Neo e di Trinity dal mondo dei morti. Il cast sarà composto da attori già visti nella trilogia come Jada Pinkett Smith, che tornerà nei panni di Niobe e verrà affiancata da Jonathan Groff, Neil Patrick Harris, Priyanka Chopra e Abdul-Mateen II, conosciuto per il ruolo di Dottor Manhattan nella serie ispirata a Watchman.

La uniche anticipazioni arrivano da delle foto provenienti dal set che mostrano Reeves in un abito bianco che ricorda molto quello dei cavalieri Jedi di Star Wars; altri scatti lo ritraggono sul sellino posteriore di una moto guidata da Moss. Infine due attori sono stati filmati mentre saltavano giù da un ufficio situato nel distretto finanziario di San Francisco in perfetto stile Matrix.

"Non avrei mai pensato potesse accadere. Non mi è mai passato per la mente," ha dichiarato Carrie-Ann Moss nella stessa intervista. Anche l’attrice ha lodato in toto la sceneggiatura evidenziandone "l’incredibile profondità, l’integrità e tutta l’artisticità che si può immaginare".

Le riprese di The Matrix 4 che si stavano svolgendo a Berlino hanno subito uno stop a causa del lockdown, ma i report parlano di una possibile ripresa dei lavori entro luglio. Manca meno di un anno all’uscita del film, con la data di uscita prevista per il 21 maggio 2021 negli States.

C’era davvero bisogno di un quarto capitolo? 

Tra le domande che molti si sono posti rispetto al nuovo Matrix ce ne sono due particolarmente diffuse: di cosa parla e perché hanno deciso di produrlo? Dopo l’uscita di The Matrix Revolutions nel lontano 2003, la voglia dei fan di vedere un altro film della saga si era spenta, anche a causa dello scarso successo riscosso dal capitolo finale della trilogia. Tuttavia, a distanza di anni, l’idea che il nostro mondo sia una mera simulazione generata da un’intelligenza artificiale proposta nel primo Matrix rimane tanto attuale quanto interessante.

Alcuni infine hanno sollevato dei dubbi sul fatto che Wachowski abbia qualcosa di nuovo da dire sul tema della libertà e del controllo, come anche sulla relatività della realtà che accettiamo di vedere. Stando a quanto dichiarato dal cast però, il quarto Matrix potrebbe smentire certe voci e regalarci un nuovo capolavoro da ricordare nel tempo.