Skip to main content

I migliori giochi su Steam del 2020

I migliori videogiochi su Steam
Abbiamo trovato i migliori videogame che Steam può offrire. (Image credit: Future) (Image credit: Future)

Trovare i migliori videogiochi disponibili su Steam tra gli oltre 23.000 presenti nel catalogo è davvero un’impresa titanica. Perdersi in quest’oceano è facile, ogni giorno vengono rilasciati nuovi titoli e la piattaforma offre davvero l’imbarazzo della scelta.

Non è semplicemente un enorme catalogo: una volta acquistato un videogioco potrete infatti installarlo tutte le volte che vorrete su qualsiasi computer e Steam aggiornerà automaticamente i vostri titoli.

Perdersi nel catalogo Steam è tanto semplice quanto divertente: navigare e scoprire videogame di cui non avete mai sentito parlare prima può nascondere sorprese mozzafiato, e vista l’ingente quantità di sconti disponibili ogni giorno, anche il portafoglio sorride. Per aiutarvi in questa ricerca, abbiamo selezionato i migliori videogame che Steam offre nel 2020, che siano successi nuovi di zecca o grandi classici.

Kenshi

Kenshi vi garantirà ore e ore di gioco. (Image credit: Lo-Fi Games)

Kenshi

I più complessi e stategici giochi di ruolo non possono esistere su tutte le piattaforme: spesso richiedono un computer e Kenshi ne è un esempio perfetto.

Prendendo spunto dai vecchi titoli di Mount & Blade, Kenshi è un gioco di ruolo sand-box basato su squadre e in cui sarete totalmente artefici del vostro destino; che vogliate costruire una casa o partire per una grande avventura, Kenshi ve lo permetterà: sarete immersi in un mondo sconfinato (più di quello di The Elder Scrolls: Daggerfall) e il gioco non vi pone alcun limite, lasciandovi assoluta libertà nello sviluppo della vostra avventura e garantendovi tantissime ore di divertimento.

What Remains of Edith Finch

Se avete giocato e amate Firewatch, What Remains of Edith Finch è il gioco giusto. (Image credit: Annapurna Interactive) 

What Remains of Edith Finch

Uno dei migliori giochi su Steam è questo titolo indie di successo del 2017, vincitore nell’anno successivo del premio come miglior gioco ai BAFTA Game Awards.

What Remains of Edith Finch è un’avventura in prima persona in cui impersonerete il protagonista che dà il titolo al gioco ed esplorerete la casa in cui è cresciuto alla ricerca di informazioni sul passato e le ragioni della morte di tutta la sua famiglia. Nonostante sia molto cupo, il suo stile accattivante e realistico rendono What Remains of Edith Finch davvero toccante e profondo.

Potremmo definire questo videogame come un film interattivo dalla durata di due o tre ore in cui non esiste un game over: il rischio più grande è infatti perdersi nei meandri della casa.

Se la lunghezza non vi interessa o se avete amato videogiochi come Firewatch, Everybody’s Gone to The Rapture o Gone Home, apprezzerete sicuramente anche What Remains of Edith Finch.

Ni No Kuni II: Revenant Kingdom

C’è un sacco di fantasy in Ni No Kuni II: Revenant Kingdom. (Image credit: Bandai Namco)

Ni No Kuni II: Revenant Kingdom

La serie Ni No Kuni è figlia di una collaborazione tra Bandai Namco e Studio Ghibli e nonostante il secondo episodio non veda più i maestri della cinematografia giapponesi tra i produttori, mantiene lo stesso delizioso stile artistico. 

Con il secondo episodio è cambiata la modalità di combattimento. Addio scontri automatici, Ni No Kuni II: Revenant Kingdom possiede un divertente sistema di combattimento in tempo reale: con attacchi rapidi, lenti e magici e la possibilità di schivare. Il team ha realizzato, nel complesso, un sequel molto più ricco di azione. Ni No Kuni II resta, però, anche un RPG d’avventura in cui potrete costruire un regno, consentendovi di ottenere bonus per i vostri personaggi.

Anche se l’assenza di Studio Ghibli in questo sequel ha portato ad una trama più convenzionale, Ni No Kuni II vi garantirà ore di divertimento fantasy nettamente superiore alla media, meritandosi a pieno un posto tra i migliori videogiochi che potrete avere nel 2020.

Into the Breach

Into the Breach è intelligente, invitante e profondo. (Image credit: Subset Games)

Into the Breach

Non tutti i migliori giochi Steam sono epici titoli open-world che costano €60 come accade su PS4 o Xbox One. Into the Breach è un sofisticato videogioco sci-fi di strategia a cui potrete giocare anche se avete a disposizioni poco tempo, ad esempio durante le pause lavorative. È stato creato dallo stesso team di Faster than Light e ricorda in molti aspetti anche alcuni titoli “mobile” come Advance Wars.

La trama lascia a desiderare ma non è fondamentale per videogame come questi: la terra è stata attaccata e occupata dagli alieni e per questo vengono mandati dal futuro gruppi di mech che dovrete controllare per salvare il pianeta.

Il campo di battaglia è una griglia 8x8, il gioco si svolge a turni e i vostri mech devono impedire la distruzione di troppi edifici e avamposti sul campo. Questo titolo ha la purezza tattica degli scacchi, con la possibilità di migliorare i vostri pezzi-mech per diventare sempre più potenti. Into the Breach è un Faster Than Light intelligente, invitante e particolarmente profondo.

Surviving Mars

Surviving Mars: costruire colonie spaziali è davvero avvincente. (Image credit: Paradox Interactive)

Surviving Mars

Alcune meccaniche di Surviving Mars lo fanno apparire come l’incontro tra Sim City e The Martian ma in realtà è molto di più. Dovrete infatti prima costruire un avamposto in una sterile zona di Marte e poi farlo funzionare affinché i vostri coloni sopravvivano sull’inospitale pianeta. Un’impresa davvero difficile.

Mentre la cattiva gestione delle risorse di Sim City o Civilization può far arrabbiare i vostri abitanti o ridurre le entrate, in Surviving Mars una gestione poco attenta può attivare reazioni a catena capaci di mandare al collasso i sistemi di supporto vitale: dopo la prima morte dovrete risolvere qualsiasi problema si sia presentato prima che i vostri coloni muoiano inesorabilmente uno dopo l’altro. 

Nonostante l’interfaccia lasci a desiderare, l’approccio di Surviving Mars è davvero avvincente.

Final Fantasy XV

Final Fantasy XV è differente dagli altri FF del passato. (Image credit: Square Enix)

Final Fantasy XV

Dopo l’enorme MMORPG Final Fantasy XIV, Square Enix è tornata al single player con Final Fantasy XV. Il gioco era arrivato su PS4 verso la fine del 2016 ed era stato portato su PC solo a marzo 2018 ma acquistandolo su Steam avrete comunque tutti i DLC rilasciati e, se il vostro computer è abbastanza potente, avrete framerate e grafica migliori rispetto all’edizione per console.

Final Fantasy XV è differente dagli altri FF del passato: viaggerete in un open-world in pieno stile americano, spesso in auto e con protagonisti per la prima volta esclusivamente umani combattendo in tempo reale e non a turni come nei precedenti capitoli. Una rivoluzione all’interno della serie, ma che non ha fatto assolutamente perdere l’anima al quindicesimo titolo della saga. 

Descenders

Descenders: mix tra mobile game e vecchia scuola. (Image credit: No More Robots) 

Descenders

Il PC è solito regalarci ore di gioco non particolarmente dinamiche, basate su meccaniche più stategiche che forsennate, ma con Descenders non è così. Sarete un ciclista che deve percorrere una discesa effettuando il maggior numero di acrobazie possibili. 

Vi consigliamo di usare un gamepad dato che sarà ancora più facile sentirvi come Tony Hawk ogni volta con una sfida diversa: i percorsi sono infatti generati in modo casuale, non potrete mai padroneggiare realmente un tracciato, potrete solo imparare a padroneggiare la vostra bici. Descenders è un mix tra un gioco “mobile” e meccaniche di progressione vecchia scuola, sopratutto nella modalità campagna dove di volta in volta avrete obiettivi sempre diversi su percorsi che aumentano progressivamente di difficoltà.

American Truck Simulator

American Truck Simulator ha un lato da imprenditore tutto da scoprire. (Image credit: SCS Software)

American Truck Simulator

Un videogioco non deve prevedere per forza alieni, sparatorie o violenza: American Truck Simulator ne è un esempio. Una passeggiata rispetto ad altri titoli.

Guidando un camion a 18 ruote in giro dovrete trasportare merci per le road statunitensi. Rompere il codice della strada comporta solo una multa… del resto non siamo in GTA. Non è sicuramente un gioco mozzafiato capace di tenervi ore attaccati allo schermo, ma il lato imprenditoriale del gioco è tutto da scoprire: inizierete come un piccolo appaltatore per poi diventare un gigante del trasporto su gomma. 

Sono stati rilasciati molti DLC del videogioco, ognuno dei quali vi farà scoprire le strade di uno dei paesi confederati degli States.

Pillars of Eternity I e II

Pillars of Eternity è un RPG avvincente dal sapore retrò. (Image credit: Paradox Interactive)

Pillars of Eternity I e II

Se siete videogiocatori fin dagli anni ‘90 potreste ricordare il clamore che ci fu per i titoli di Baldur’s Gate: tutt’ora alcuni dei fan della serie impazziscono solo a sentirla nominare. Questi titoli RPG non sono più sulla cresta dell’onda, ma Pillars of Eternity vi riporterà con estremo piacere a quella realtà. 

Si tratta di una serie GDR avvincente dal sapore retrò in cui controllerete una squadra di avventurieri nel più classico stile fantasy. È prodotto da Obsidian, il team produttore anche di FallOut: New Vegas.

Se vi piaggiono gli RPG fantasy in questo stile potreste dare un’occhiata anche a Torment: Tides of Numenera

Legend of Grimrock II

Legend of Grimrock II è un dungeon crawler basato su blocchi. (Image credit: Almost Human)

Legend of Grimrock II

Legend of Grimrock 2 è un dungeon crawler, genere ormai rimasto solo nei ricordi di alcuni, dove potrete muovervi tra blocchi e non liberamente come in giochi più recenti. Perché è bello? Uno dei motivi è che potrebbe cambiare completamente il vostro rapporto con l’ambiente e vi sembrerà un complesso puzzle immerso in un open world in cui il creatore ha avuto totale liberta nella creazione delle trame.

Ci sono un sacco di enigmi da risolvere, intramezzati da classici combattimenti alla Dungeons & Drangons. Nonostante lo stile retrò, Legend of Grimrock 2 è incredibile, ha molte aree in ambienti aperti ed illuminati impedendovi di stare sempre in ambienti cupi e poco illuminati come le ambientazioni più classiche di questo genere.

PlayerUnknown's Battlegrounds

PUBG rimane ancora oggi uno degli sparatutto più divertenti. (Image credit: PUBG Corporation)

PlayerUnknown's Battlegrounds

Quando si parla di giochi in voga, pochi hanno saputo catturare e crivellare di colpi lo spirito dell’epoca come lo sparatutto PlayerUnknown’s Battlegrounds. Non avrà il miglior acronimo di sempre, ma PUBG ha saputo inserire dentro di se il genere battle royale ed essere un fenomeno planetario, anche dopo tre anni dal suo lancio. 

Vi paracaduterete in un terreno senza alcun equipaggiamento, cercherete armi e armature per tentare di sopravvivere in una mappa che si restringe continuamente in una sfida sempre più avvincente. Che tu stia collaborando con amici o giocando da solo, PUBG rimane uno degli sparatutto più divertenti del 2020.

Kingdom Come: Deliverance

Kingdom Come: Deliverance è uno dei videogiochi storicamente più accurati. (Image credit: Deep Silver)

Kingdom Come: Deliverance

Kingdom Come: Deliverance unisce familiarità e innovazione. Ambientato nell’Europa del ‘400, ogni singola scelta e le vostre capacità in battaglia saranno in grado di cambiare drasticamente la vostra avventura e il vostro destino; ogni volta questo videogioco è un’esperienza assolutamente nuova. 

Potrete ubriacarvi di grappa e fare a botte per la città, rubare l’oro ad ignari cittadini come un ladro, o macchiare la vostra lama di sangue sul campo di battaglia. Kingdom Come: Deliverance è l’incontro tra Elder Scrolls e Dark Souls e, anche senza alcuna nota fantasy, è un gioco potente, capace di stupire e assolutamente libero, basato esclusivamente sulle vostre scelte.

Rainbow Six: Siege

Rainbow Six: Siege è una di quei titoli che non passano mai di moda. (Image credit: Ubisoft)

Rainbow Six: Siege

Chi poteva immaginare nel 2015 che un titolo di Tom Clancy sarebbe diventato uno dei maggiori successi nella storia videoludica. Ci accompagna ormai da cinque anni con più di 25 milioni di giocatori registrati e nuovi contenuti rilasciati ogni anno. Rainbow Six: Siege è una di quelle storie di successo che continuano ad avere successo grazie ad una cosa semplicissima: ci si diverte da dio.

Nel titolo, due squadre combattono nella stessa mappa: una protegge un obiettivo, l’altra attacca e si fa strada. Tra porte barricate, muri sfondati, soffitti che esplodono e strategie assolutamente personalizzabili in base al vostro stile di gioco, non giocherete mai due partite uguali tra loro. 

Non è sicuramente un titolo rivoluzionario, ma se aggiungerete la modalità Outbreak al vostro videogame, avrete nella vostra libreria uno dei giochi Steam più completi attualmente disponibili.

Celeste

Celeste è un gioco indimenticabile. (Image credit: Matt Makes Games)

Celeste

Dal team indipendente che ci ha regalato TowerFall e TowerFall Ascension, arriva uno dei platform bidimensionali più gratificanti degli ultimi anni. Combatterete i demoni più intimi dell’eroina Madeline, mentre l’accompagnerete nella scalata di una montagna piena di avversità. Celeste è un platform 2D convulso, ed è uno dei migliori giochi in cui ci siamo imbattuti in molti anni a questa parte. 

Tanto toccante nella narrativa quanto spietato nel gameplay, Celeste ha oltre 700 livelli da attraversare, tantissimi segreti da scoprire e una trama che vi prenderà tanto quanto la formula essenziale del gameplay, basata sulla semplice meccanica del salto e dell’arrampicata. A dispetto di meccaniche di gioco così semplici all’apparenza, Celeste possiede una profondità incredibile da scoprire nei diversi modi in cui vi arrampicherete verso la vetta in modi sempre diversi. Insomma il gioco si merita a pieno un posto in questa speciale classifica.

Divinity: Original Sin 2

Divinity: Original Sin 2 vi sorprenderà per la complessità dei suoi combattimenti. (Image credit: Larian Studios)

Divinity: Original Sin 2

Rilasciato nel 2017, Divinity: Original Sin 2 raccoglie l’eredita del suo predecessore, uno dei GDR meglio riusciti di tutti i tempi. Larian Studios non delude le aspettative e aggiunge nel sequel innovazioni veramente importanti. 

Divinity: Original Sin 2 è un mondo fantasy affascinante con un sistema di combattimento profondo e complesso ed una delle storie più avvincenti che potrete vivere nei videogiochi.

L’ingrediente principale del successo di questo titolo è la complessità dei suoi combattimenti. Controllerete, infatti, un gruppo di personaggi assieme al vostro avatar personalizzato e li userete singolarmente in battaglia. Con innumerevoli abilità e attributi da combinare, la vasta gamma di tattiche disponibili rende questo titolo particolarmente gratificante per testare le tue abilità nei giochi di ruolo.

Stellaris

Ci sono moltissime meccaniche e tantissimo sci-fi in Stellaris. (Image credit: Paradox Interactive)

Stellaris

Il genere strategico ci ha regalato alcuni titoli ormai diventati classici su PC, esperienze che mai le console sono riuscite a replicare. Da Crusader Kings a Europa Universalis, ci sono sono giochi che necessitano di eccezionale tattica e astuzia.

Se volete queste caratteristiche immerse nell’oscurità dello spazio, scegliete Stellaris. Si tratta di un’evoluzione del genere che prende l’esplorazione spaziale di EVE Online e Mass Effect e preme sull’acceleratore.

Attraversete tantissime galassie, ricche di pianeti e specie aliene, ognuna con economie e società uniche nel loro genere. Che si tratti di giochi di potere o di diplomazia interstallare o di personalizzare le vostre astronavi, Stellaris vi saprà offrire un incontro eccezionale tra meccaniche tradizionali e innovative in salsa fantascientifica.

Dota 2

Dota 2 è uno dei titoli più avvincenti su Steam. (Image credit: Valve Corporation)

Dota 2

Di gran lunga uno dei giochi più vecchi della lista, Dota 2 di Valve è stato pubblicato nel 2013 ed è tutt’ora uno dei titoli più avvincenti su Steam. Unico titolo free-to-play di questa lista, è stato costantemente aggiornato e revisionato sin dal lancio, rendendolo uno dei MOBA più evoluti e completi ancora oggi disponibili. 

Se non ci avete mai giocato vi sorprenderà per la sua semplicità: due squadre di cinque giocatori si affrontano in una grande mappa, ognuna con l’obiettivo di difendere la propria fortezza e allo stesso tempo trovare e distruggere la base degli avversari. 

Dota 2 è un gioco che non vi lascerà mai prendere fiato grazie al gran numero di scontri tra eroi, magie, attacchi multipli e imboscate che possono capitare durante una partita.

Cuphead

Bello e brutale allo stesso tempo, non potete perdervi Cuphead. (Image credit: StudioMDHR)

Cuphead

Il genere dei platform run ‘n’ gun ha saputo crearsi una nicchia sui dispositivi mobili, mentre su PC ha sempre stentato a crescere. Cuphead rompe questa costante: è stato pensato come esclusiva Microsoft con in mente Xbox One, ma il risultato è una delle esperienze di gioco più uniche che potrete incontrare su un computer. Immaginato per catturare l’aspetto e l’atmosfera dei cartoni animati degli anni 30, Cuphead vi mette nei panni dell’omonimo eroe per combattere attraverso tre mondi con alcuni boss che saranno capaci non solo di catturare la vostra immaginazione per quanto sono ingegnosi ma anche di mettere in difficoltà anche i più determinati tra voi..

È strano raccomandare un videogioco notoriamente difficile, ma la curva di difficoltà particolarmente ripida è parte del suo fascino. La sua colonna sonora unica accompagnata dagli straordinari effetti visivi vi garantiranno grande soddisfazione e divertimento in ogni livello. Bello e brutale allo stesso tempo, Cuphead è da non perdere.

Subnautica

Subnautica è un gioco di sopravvivenza ambientato nell’oceano di un mondo alieno. (Image credit: Unknown World Entertainment)

Subnautica

Subnautica è un survival game ambientato nell’oceano di un mondo alieno, ed è particolarmente stimolante grazie alla sua ambientazione unica e alle tantissime meccaniche di gioco. Esplorerete scogliere, barriere coralline e fondali marini gestendo nel contempo l’importantissimo apporto di ossigeno utile alla vostra sopravvivenza.

C’è un intero ecosistema alieno con cui confrontarsi, pesci e mammiferi vorranno talvolta aggiungervi al loro pasto e dunque dovrete superarli o evitarli con astuzia mentre cercate risorse per costruire nuove attrezzature e strumenti. Come tutti giochi di sopravvivenza che si rispettino, i migliori materiali si trovano nei luoghi più pericolosi; avrete il coraggio di andare in profondità per trovarli?

Wolfenstein II: The New Colossus

Wolfenstein II: The New Colossus fa incontrare violenza e profondità narrativa. (Image credit: Bethesda Softworks)

Wolfenstein II: The New Colossus

Con così tanti sparatutto multigiocatore in concorrenza tra loro, è il momento di omaggiare uno dei migliori FPS single player mai realizzati.

MachineGames nel 2014 aveva pensato a un mondo sanguinoso e violento in cui i nazisti hanno avuto la meglio con Wolfenstein: The New Order, e si sono dati ancora più da fare offrendo all’arrivo di Wolfenstein II: The New Colossus nel 2017 un titolo molto più violento e profondo, capace di umiliare tutti i titoli Call of Duty. 

Ciò che lo rende davvero eccezionale è come non si discosti dalla sua formula, ma si espanda su di essa in tantissimi modi: boss più forti e più impegnativi, armi ancora più letali e una trama assolutamente tra le più audaci che possiate trovare.

Resident Evil 7: Biohazard

Sareste pazzi a non aggiungere Resident Evil 7:Biohazard alla vostra libreria. (Image credit: Capcom)

Resident Evil 7: Biohazard 

Non capita spesso che un franchise ampio come Resident Evil venga portato nuovamente in vita, ma eccoci qua, a parlare del settimo capitolo della serie.

Su PlayStation 4 il gioco è compatibile con PSVR, grazie al quale diventa ancora più spaventoso: la serie ha infatti abbandonato la prospettiva in terza persona a favore di quella più dinamica in soggettiva che ha aiutato Outlast a riportare a nuova luce il genere horror, grazie anche ad una spaventosa trama dalla durata di 8-10 ore.

Con il grande budget di Capcom, un’ambientazione riuscita nell’America rurale della Louisiana e una trama che si riallaccia alla storia della serie, sareste dei pazzi a non aggiungere Resident Evil 7 alla vostra libreria Steam.

Sid Meier’s Civilization VI

Civilization VI vi offre più libertà e controllo che mai. (Image credit: 2K Games)

Sid Meier’s Civilization VI

Come potremmo dimenticare in questa lista il più recente gioco dei maestri della simulazione tattica a turni? La serie Civilization ha avuto diverse forme lungo gli anni, ma il sesto capitolo riesce a raccogliere tutti gli aspetti migliori delle precedenti edizioni, ne leviga alcune caratteristiche e regala una delle esperienze a turni più gratificanti di sempre. 

Non c’è niente di meglio che costruire una nazione a partire da un piccolo insiedamento e renderlo una potenza mondiale; e Civilization VI vi offre più libertà e controllo che mai. Elimina i percorsi prestabiliti che nel quinto capitolo rallentavano e ostacolavano, trasformando il paesaggio in un luogo capace di premiare intrepidi esploratori e conquistatori sicuri di sé con l’opportunità di espandere la loro società in erba con nuove tecnologie e alleanze. Sid Meier è un colosso dei giochi per PC, non potete non averlo nella vostra libreria. 

Undertale

Undertale intreccia il genere RPG con un mondo basato sulla scelta, sulle conseguenze di queste e sulla compassione. (Image credit: Toby Fox) 

Undertale

Undertale è uno di quei videogiochi che non vi abbandonerà per tanto tempo. Si tratta di un’opera d’arte digitale che sa essere nuova ogni volta che la si gioca, e considerando quanti JRPG sono disponibili in questo momento, è davvero un’impresa straordinaria.

Prende tutti i migliori elementi da un genere in continua evoluzione e tesse un mondo costruito sulla scelta, sulla conseguenza e sulla compassione. Sarete un bambino precipitato in un enorme mondo sotterraneo e dovrete affrontare tantissimi mostri per tornare a casa. Come affrontarli e quali scelte farete definiranno il vostro viaggio e il vostro destino.

Il suo sistema di scelte non si limita solo ai dialoghi: potrete risparmiare mostri dopo un combattimento, creando con loro possibili alleanze cruciali per il gioco, potrete terminare battaglie facendo battute al vostro avversario e molto altro ancora. È un gioco di qualità così elevata e piacevole che si potrebbe pensare arrivi direttamente dall’epoca d’oro dei JRPG.

The Witcher 3: Wild Hunt

Ci sono troppi motivi che rendono The Witcher 3 un gioco fantastico. (Image credit: CD Projekt)

The Witcher 3: Wild Hunt

Per anni, un solo gioco è stato sulla vetta dei GDR d’azione: Skyrim. Per anni, il titolo pubblicato da Bethesda ha mantenuto questo primato e nemmeno Dragon Age o Dark Souls sono riusciti anche lontanamente ad avvicinarsi e rompere la sua egemonia sul genere. Poi è arrivato Geralt di Trivia, che in The Witcher 3: Wild Hunt riesce finalmente a fare a spallate col mondo di The Elder Scrolls. 

Se cercate un gioco in perfetto equilibrio tra longevità (circa 100 ore) e qualità, The Witcher 3 è un must. Ci sono tantissime caratteristiche e peculiarità che lo rendono fantastico: trama brillante, missioni memorabili, combattimenti impegnativi ed alcuni DLC che lo rendono uno dei migliori videogiochi mai usciti in assoluto nella storia.

Inside

C’è una ragione per cui Inside ha vinto molti premi GOTY nel 2016. (Image credit: Playdead)

Inside

Inside spezza il cuore, vi abbiamo avvertito. Prodotto dallo stesso studio del platform 2.5D Limbo, in cui un ragazzino in un mondo da incubo è inseguito da un ragno gigante, anche Inside vi farà piangere.

È letteralmente un’opera d’arte: non vedrete nel gioco un dialogo, esplorerete un mondo superando diversi enigmi ambientali e dovrete eludere sia i fari di un governo oppressivo sia l’ombra di una cospirazione. Vale ogni secondo di gioco. C’è una ragione per cui Inside ha vinto molti permi GOTY nel 2016; sareste degli sciocchi a non aggiungerlo alla vostra libreria, a patto che portiate con voi dei fazzoletti mentre giocate.

Rocket League

Rocket League migliora la fisica del gioco e offre un fantastico multiplayer. (Image credit: Psyonix)

Rocket League

C'era una volta un gioco su PlayStation 3 chiamato Supersonic Acrobatic Rocket-Powered Battle-Cars in cui dovevate utilizzare auto telecomandate per lanciare un pallone da calcio gigante in un campo assolutamente improvvisato. Un fallimento totale, nessuno ci ha giocato ed il gioco è scomparso. 

Poi è arrivato Rocket League , fondamentalmente la stessa cosa, ma con una fisica ben calibrata e molta più attenzione al multiplayer: il gioco è stato un successo. 

Il motivo principale? Idea semplice e modesta: le vostre abilità dovranno aumentare man mano che potenzierete la vostra auto. Tirare calci a un pallone con un’automobile non è mai stato così divertente, sopratutto online, modalità in cui questo gioco è imbattibile.

Portal 2

Portal 2 prende una ricetta geniale e la rende ancora più appetitosa. (Image credit: Valve Corporation)

Portal 2

Quando Portal uscì nel lontano 2007 ha portato una vera rivoluzione grazie alle sue intelligenze artificiali sociopatiche, i suoi cubi “da compagnia” e, ovviamente, i suoi portali. Poi è uscito Portal 2, e il suo predecessore è apparso un semplice cruciverba. 

Portal 2 prende una ricetta geniale e la rende ancora più appetitosa: Il gioco è davvero fluido e i puzzle di difficoltà crescente uniti ai nuovi meccanismi dei portali vi porteranno ad utilizzare la vostra mente come mai prima d’ora. 

Stardew Valley

La grafica pixellata di Stardew Valley unita alla sua colonna sonora unica ed i suoi personaggi stravaganti rendono il gioco rilassante e divertente. (Image credit: Chucklefish / ConcernedApe) 

Stardew Valley

Stardew Valley è un indie affascinente ambientato tra la vecchia fattoria del nonno del protagonista e la sopita città di Pelican Town. Mentre realizzerete un impero agricolo scoprirete i segreti di questa misteriosa città.

La grafica pixellata di Stardew Valley unita alla sua colonna sonora unica e ai suoi personaggi stravanti rendono il gioco rilassante e divertente grazie anche alla combinazione tra la simulazione agricola, l’avventura e il crafting.

Vi affezionerete a Pelican Town, e una volta entrati nella città sarà davvero difficile abbandonarla.