Skip to main content

Star Trek: Discovery, terza stagione. Quando esce, trailer, notizie

star trek discovery season 3 release date
(Image credit: CBS)

Una nuova stagione di Star Trek: Discovery è in arrivo. La terza stagione è stata confermata poco dopo il drammatico finale della seconda, nel quale abbiamo visto il Capitano Pike e una parte del suo equipaggio rimanere ancorati al presente mentre alcuni membri venivano catapultati in un futuro indefinito. Da poco l'emittente americano CBS ha ricominciato a diffondere alcuni teaser che riguardano la nuova stagione della quale si sono appena concluse le riprese.

L’equipaggio della Discovery tornerà nel 2020, ma la stagione uscirà in un secondo momento per dare la precedenza a Star Trek: Picard. Creatore e co-showrunner (insieme allo showrunner appena promosso, Michelle Paradise) Alex Kurtzman ha dichiarato a The Hollywood Reporter che "l'intenzione è quella di avere qualcosa di Star Trek sempre in onda, ma senza necessariamente accavallare i diversi scenari".

Con l'ormai prossimo arrivo della terza serie di Star Trek: Discovery, abbiamo deciso di fare il punto della situazione cercando di capire chi tra i vecchi membri del cast rimarrà sul set e chi saranno i nuovi arrivi, oltre a tentare di capire su quale linea proseguirà la storia e cosa dovremmo aspettarci dalla nuova stagione.

Se non avete  ancora visto la seconda stagione su Netflix, attenzione agli spoiler 

Star Trek: Discovery. data di uscita della terza stagione. In arrivo nel 2020, ma quando? 

La nuova stagione è stata confermata il 18 gennaio 2019, il mese in cui è iniziata la seconda stagione. Stiamo comunque aspettando un’esatta data di uscita. La stagione 1 è stata presentata in anteprima a settembre 2017 e la seconda stagione è arrivata a gennaio 2019. Con questo gap di 16 mesi e una pubblicazione per il 2020 confermata da Kurtzman, sopra, l’anticipata terza stagione potrebbe uscire  ad aprile. Le puntate di Star Trek: Picard usciranno settimanalmente fino alla fine di marzo, e sembra molto improbabile che debutteranno nuovi episodi di Discovery in contemporanea.

Alla fine di febbraio la conduttrice Michelle Paradise, con un post pubblicato su Twitter, ha rivelato la fine delle riprese per la terza stagione, facendo ben sperare in un possibile lancio estivo.

Il teaser pubblicato di recente su Instagram sembra confermare l’avvicinarsi del momento decisivo.

Il trailer della terza stagione di Star Trek: Discovery rivela il futuro dell'universo 

Sopra possiamo vedere lo stato della Discovery nel futuro. Abbiamo anche un'anteprima di David Ajala (Nightflyers) nel ruolo del nuovo personaggio Cleveland Booker. Come riportato da Variety al San Diego Comic-Con 2019, Kurtzman ha affermato che Booker o "Book" "sarà un personaggio che infrangerà un po’ le regole".

Ad Ajala si uniscono i nuovi membri del cast Maulik Pancholy (Dr Nambue, ufficiale medico capo della USS Shenzhou), Terry Serpico (Ammiraglio Anderson, un alto funzionario della Flotta Stellare), e Sam Vartholomeos (Connor, un giovane ufficiale anc’egli della  Shenzhou).

Un interessante particolare che si nota è una bandiera della Federazione Unita dei Pianeti con solo sei stelle: la Federazione sarà solo un lontano ricordo in questo prossimo futuro? Potrebbe esserci qualche legame con il libro dei fantasmi a cui fa riferimento il trailer?

Sembra anche che Burnham stia trascorrendo molto tempo alla ricerca di "quel domino di eventi che ha dato inizio a tutto questo". All'inizio del trailer vediamo Burnham cambiare capelli e aspetto, suggerendo che le sue ricerche potrebbero richiedere mesi o addirittura anni.

(Image credit: CBS All Access)

Il cast della nuova stagione di Star Trek: Discovery è confermato 

Il primo trailer conferma il ritorno di numerosi attori: 

  • Michael Burnham: Sonequa Martin-Green
  • Saru: Doug Jones 
  • Sylvia Tilly: Mary Wiseman
  • Dr Hugh Culber: Wilson Cruz
  • Lt. Joann Owosekun: Oyin Oladejo
  • Keyla Detmer: Emily Coutts
  • Paul Stamets: Anthony Rapp 
  • Emperor Georgiou: Michelle Yeoh 

Forse è il caso di  dimenticare il capitano Pike e Spock, che languiscono nel presente. "Il nostro equipaggio di plancia è molto competente", ha detto Kurtzman a The Hollywood Reporter. "Li useremo molto, molto di più. Soprattutto perché questo equipaggio ha dato la vita l'uno per l'altro." 

Detto ciò, in molti si chiederanno se rivedremo Jonathan Frakes nei panni di Will Riker. L’attore è già comparso in un cameo nella scorsa stagione di Star Trek: Picard; nello specifico, Jean-Luc è stato ospitato nella sua dimora in attesa che Riker arrivasse a salvarlo dai Romulan. Frakes potrebbe portare a un cambio di stile nella terza stagione di Star Trek: Discovery (fonte Comicbook.com). Alcuni Fan si sono già lamentati dei toni troppo dark assunti da Star Trek, ma Frakes ha affermato che “la serie si baserà maggiormente sull’azione che sul dolore”, visto che la necessità di Michael di ricongiungersi con l’equipaggio della Discovery diventerà prioritaria rispetto al suo turbolento passato. 

star trek discovery season 3 story

(Image credit: CBS)

La storia di Star Trek: Discovery,la terza stagione inizia nel futuro 

star trek discovery season 3

(Image credit: CBS)

In molti si chiederanno: quanto lontano è arrivata la Discovery?  Sempre in occasione del SDCC 2019, Kurtzman ha dichiarato: "Ovviamente abbiamo fatto un salto abbastanza radicale nel futuro rispetto alla fine della seconda stagione - stiamo andando quasi 1000 anni nel futuro nella terza stagione, il che è pazzesco. Va oltre quanto qualsiasi altro Star Trek abbia mai visto prima." 930 anni, fino a un 32° secolo ancora inesplorato, per essere precisi.

Kurtzman si è anche detto panel entusiasta alla prospettiva di poter “onorare il canone  ma stravolgerlo enormemente". Per Sonequa Martin-Green, che ha parlato con Syfy Wire, questa è un'opportunità per il mondo di Star Trek di andare dove nessuno è mai giunto prima, e farlo come si deve. Visitare nuovi pianeti, storie  e settori è "il modo perfetto per definirci, perché siamo nuovi ma siamo sempre noi".

Parlando di Burnham, sappiamo che avrà un impatto su di lei. Martin-Green ha detto a TrekMovie che "c'è stato un profondo cambiamento [...] è legato a questo futuro in cui ci troviamo. Fondamentalmente ci sono una lunga serie di problemi che questo nuovo futuro presenta, una serie di conflitti completamente nuovi". 

Le aspettative sono alte

La prima stagione di Star Trek: Discovery si è rivelata un inizio promettente, ma si è un pò persa nella seconda stagione. La serie ha ubriacato gli spettatori con lunghe spiegazioni e tecnicismi, senza riuscire a dare seguito alla  guerra galattica della prima stagione. Speriamo che questa Nuova Frontiera faccia ripartire la serie, senza doversi più appoggiare a volti familiari del passato.