Skip to main content

PS5 introvabile anche nel 2022? Forse Sony ha una sorpresa

PS5
(Image credit: Future)

Sony ha ammesso che i problemi di disponibilità che affliggono PS5 continueranno anche il prossimo anno. A confermarlo è un report di Bloomberg che cita un recente briefing secondo il quale saranno necessarie misure drastiche per riportare la produzione a livelli normali.

Diversi analisti (in forma anonima) affermano che Sony sta attraversando un periodo di grandi difficoltà non riuscendo a soddisfare la domanda di PS5 a causa della mancanza di alcuni componenti necessari per assemblare la console.  

Hiroki Totoki, Chief Financial Officer presso Sony Group, si è pronunciato a riguardo durante una riunione interna:

“Non credo che la domanda possa scendere quest'anno e anche se dovessimo produrre molte più console PS5 il prossimo anno, l'offerta non riuscirebbe a tenere il passo della domanda."

Durante il meeting, il CFO di Sony ha ammesso la necessità di aumentare la produzione al più presto per rifornire i punti vendita di tutto il mondo, visto che PS5 continua a essere praticamente introvabile ovunque. 

Da quanto emerso dopo la riunione, Sony starebbe addirittura considerando di sostituire alcuni dei componenti interni di PS5 per poter tornare a un volume di produzione normale. Questo fa sperare nell'arrivo di quella che alcuni rumor indicano come "PS5 Pro", anche se al momento Sony non si è pronunciata a riguardo.

Nuove speranze per PS5 Pro

Stando al CFO di Sony, l'azienda ha venduto 8 milioni di PS5 dal lancio all'inizio di maggio, e prevede di superare i 15 milioni di unità per aprile 2022.

C'è ancora tanta strada da fare per raggiungere PS4 con i suoi 113 milioni di unità vendute dal 2013 a oggi, ma Sony è certa che le caratteristiche next-gen di PS5 le consentiranno di arrivare a questa cifra entro il 2028. 

Anche se l'azienda non riesce a soddisfare la domanda, il fatto che PS5 vada sistematicamente sold out e che ci sia ancora un grande entusiasmo da parte dei fan è un segnale quantomeno positivo.

L'hype è senza dubbio un fattore importante per qualsiasi prodotto, ma siamo certi che. potendo scegliere, Sony aumenterebbe la produzione piuttosto che costringere i suoi utenti a una ricerca esasperata (per quanto questa aumenti il desiderio dando maggior valore a PS5).

Detto questo, Sony avrebbe potuto capitalizzare molto meglio durante il lockdown se avesse avuto una produzione maggiore, e l'idea di una PS5 Pro si fa sempre più concreta ora che l'azienda sta prendendo in considerazione la possibilità di rivedere i componenti interni della sua console.

Dovremo attendere per sapere quale sarà la strategia di Sony ma, almeno per ora, sembra che PS5 rimarrà l'oggetto del desiderio di molti utenti a livello globale, e che l'unica soluzione possa arrivare da una versione "Pro".