Skip to main content

OnePlus vuole tornare a produrre smartphone economici

OnePlus 8
OnePlus 8 (Image credit: Future)

OnePlus è un'azienda produttrice di smartphone che, a differenza di società come Oppo e Xiaomi, non ha mai scelto di creare molteplici linee di prodotti o degli smartwatch. Le cose però forse stanno per cambiare.

Durante un'intervista con Fast Company, il CEO di OnePlus Pete Lau ha parlato dei piani futuri dell'azienda. Ulteriori dettagli riguardanti il fatto che OnePlus sia ora pronta ad aggiungere ''nuovi dispositivi'' alla sua famiglia sono poi stati condivisi su Weibo.

OnePlus è nata come una piccola azienda in costante crescita, quindi ha sempre dovuto concentrarsi su una quantità ristretta di prodotti: ecco perchè i prodotti più famosi che conosciamo dell'azienda sono proprio i suoi smartphone.

Tuttavia, Pete ritiene che OnePlus ora abbia acquisito la giusta esperienza, forza lavoro e conoscenze tecnologiche per sviluppare nuovi prodotti. Ne vedremo i frutti nel corso dei prossimi mesi, inizialmente sul mercato indiano, ma con l'intenzione di espandersi ad altri Paesi.

Verso OnePlus Z e oltre

Questo potrebbe essere un riferimento a OnePlus Z, lo smartphone economico OnePlus tanto chiacchierato che si dice dovrebbe debuttare a luglio. Questo sarebbe il primo passo avanti dell'azienda verso il suo obbiettivo di produrre più smartphone economici, accompagnato dalla creazione di un ecosistema che permetta di mantenere tutti i suoi dispositivi connessi tra loro. Lau ha aggiunto che anche i dispositivi economici ''rispetteranno gli standard qualitativi tipici di OnePlus''.

OnePlus è entrata in scena sei anni fa, riscuotendo successo con i suoi smartphone che offrivano specifiche di fascia alta a prezzi sotto la media. Negli ultimi anni, tuttavia, l'azienda si è spostata verso la fascia premium del settore: il suo ultimo smartphone OnePlus 8 Pro costa quasi 900€, con sommo disappunto di molti fan dell'azienda.

OnePlus Z sarebbe l'opportunità dell'azienda di riscattarsi e proporre nuovamente un modello dal prezzo competitivo per sfidare Oppo, Xiaomi e altri produttori di dispositivi low cost che sono subentrati negli ultimi anni.

Come molte altre aziende, OnePlus vorrebbe dedicarsi anche ad altro, oltre agli smartphone. Ne abbiamo avuto un assaggio lo scorso anno con la presentazione di OnePlus TV, che forse presto sarà distribuito a livello globale.

OnePlus potrebbe presto approdare anche nel mercato degli auricolari true wireless, dopo aver debuttato l'anno scorso con i suoi auricolari Bluetooth cablati Bullets Wireless.

Who owns OnePlus?

OnePlus ha anche dichiarato pubblicamente per la prima volta quali siano la proprietà e il partnerariato dell'azienda. In molti si sono interrogati a tale riguardo in precedenza, e alcune voci di corridoio suggerivano che OnePlus fosse una proprietà di BBK Electronics

OnePlus invece ha affermato di essere supportata da un investitore privato chiamato Oplus, che non ha nessun legame con BBK, ma che è comunque un investitore anche in Oppo e Realme.

Oppo rimane un importante partner commerciale per OnePlus: condividono la maggior parte delle tecnologie, delle linee produttive e dei fornitori. Condividere le risorse è benefico per entrambe le aziende, sia per una questione di economie di scala che per il potenziale sviluppo di nuove linee di prodotti.

Lau ha affermato che ''OnePlus rimane un'azienda indipendente, e questo significa che una fetta di utenti più grande potrà potenzialmente accedere a un ecosistema più ampio". Al momento non è chiaro se questo sottintenda che le due aziende lavoreranno insieme a una piattaforma software comune, o se i dispositivi dei due diversi produttori saranno compatibili con i rispettivi ecosistemi.

Tutto questo comunque non ci sorprende: OnePlus aveva già alluso a qualcosa del genere in passato, senza sbilanciarsi e offrire troppi dettagli. Orientandosi sui software e su nuovi prodotti per la vita di tutti i giorni, le aziende tecnologiche possono contare sulla fiducia di un pubblico più grande: OnePlus non sarebbe certo la prima a compiere questo passo, e sicuramente non sarà l'ultima.