Skip to main content

Nvidia annulla il keynote di GTC 2020, ma ha già le idee chiare su come presentare le novità

GTC
(Image credit: GTC)

Nvidia ha annunciato che non terrà più la presentazione alla GPU Technology Conference (GTC) di quest'anno, che si terrà a San Jose, in California, dal 22 al 26 marzo.

Nvidia aveva già rivelato che l'evento GTC di quest'anno sarà esclusivamente digitale a causa delle preoccupazioni sul coronavirus, ma il CEO dell’azienda, Jensen Huang, ha annullato anche la presentazione del keynote tramite livestream. 

Il messaggio pubblicato da Nvidia dice che: "Alla luce di quanto sta succedendo con il coronavirus, abbiamo deciso di modificare i piani in merito al webcast del keynote come parte della versione digitale della GPU Technology".

A seguito dell’annullamento del webcast, Nvidia rilascerà comunicati stampa il 24 marzo, in cui ci sarà anche un intervento degli investitori con Huang, Co-fondatore dell’azienda, che sarà condiviso pubblicamente il 25 marzo alle ore 16:00 (ora italiana).

La cancellazione del livestream è sicuramente deludente, ma Nvidia afferma che: "Le continue incertezze sulla salute pubblica metterebbero in discussione la nostra capacità di realizzare un keynote digitale".

E le nuove schede video? 

La decisione di Nvidia di essere estremamente cauti sulla salute dei suoi dipendenti e partecipanti al GTC è senza dubbio giustificata, ma ci saranno persone che si chiederanno cosa potrebbe accadere con le future scheda grafiche Ampere.

Si dice che le nuove schede video erano previste al GDC, ma la cancellazione dell’evento significa che la presentazione potrebbe essere ritardata?

Speriamo di no. Nvidia insiste sul fatto che tutti gli annunci che stava per fare avverranno comunque, anche se tramite meno entusiasmanti comunicati stampa. Se l’azienda fosse in procinto di annunciare le nuove schede grafiche, allora dovremmo sentirne parlare il 24 marzo.

Con AMD che è pronta a presentare la propria “Nvidia killer” e Intel che sta realizzando una propria GPU, Nvidia dovrà mostrare un hardware in grado di impressionare se vuole mantenere la propria leadership.

Via PC Gamer