Skip to main content

Nvidia annulla la GPU Technology Conference a causa del coronavirus

GTX 1660
(Image credit: Future)

Nvidia ha annunciato che non presenterà più i prodotti e le notizie entusiasmanti che avrebbe condiviso alla GPU Technology Conference (GTC).

Dopo la cancellazione del keynote, la GPU Technology Conference era stata trasformata in un evento esclusivamente digitale e l’azienda aveva deciso di pubblicare diversi comunicati stampa il 24 marzo.

Ora sembra che non arrivino nemmeno i comunicati stampa, a causa dello scoppio del coronavirus.

In un post sul blog, il CEO di Nvidia, Jensen Huang, ha dichiarato: “Abbiamo prodotti e novità interessanti da condividere con voi, ma non è il momento giusto. Per il momento, ci limiteremo a condividere le notizie sulle CG”.

"In questo modo, i nostri dipendenti, partner, media e analisti che ci seguono e i nostri clienti in tutto il mondo possono concentrarsi sulla sicurezza e sulla riduzione della diffusione del virus".

Huang ha però dichiarato che Nvidia continuerà a trasmettere gli ottimi colloqui preparati dai ricercatori e sviluppatori, ma non ci saranno annunci di prodotti reali. L'amministratore delegato non ha menzionato alcun lasso di tempo su quanto potremmo vedere queste rivelazioni, ma chiaramente passerà un po’ di tempo.

Nel frattempo, Huang ha concluso dicendo che: “Questo è un momento per dedicarsi alla nostra famiglia, i nostri amici, la nostra comunità. Diversi nostri dipendenti lavorano da casa, mentre molti altri non dovranno lavorare ma saranno tutti pagati regolarmente.

“State tutti al sicuro. Lo faremo insieme".

Grave interruzione? 

A causa probabilmente delle precedenti speculazioni, molte persone credono che durante la conferenza sarebbero state presentate le schede video di nuova generazione per i consumatori privati. Tuttavia, la probabilità più alta è che alla GTC sarebbero state presentate le schede grafiche per il data center e probabilmente una sorta di discussione approfondita sull'architettura.

Ci sarebbe stata sicuramente tanta carne a fuoco, ma non le nuove RTX 3080. Detto questo, ovviamente non sappiamo con certezza quali annunci sono stati pianificati da Nvidia, e potrebbe esserci stato solo un accenno sui prodotti dedicati al consumatore privato.

Qualunque cosa sia in cantiere, non possiamo fare altro che aspettare. È comprensibile che Nvidia voglia essere cauta e prendere le giuste precauzioni, con il personale che ora è costretto a lavorare da casa e la possibile interruzione della catena di fornitura causata dal coronavirus che potrebbe avere un forte impatto sulla presentazione dei nuovi prodotti.

Questo potrebbe sconvolgere l'intera tabella di marcia dell’azienda per il 2020. Si prevedeva che Nvidia avrebbe presentato le nuove schede consumer quest'anno e le recenti speculazioni hanno suggerito che la GeForce RTX 3080 Ti sarebbe arrivata prima della fine del 2020 (con il 40% di prestazioni in più rispetto al modello precedente), ma con la situazione che si evolve giorno dopo giorno, tutto questo potrebbe benissimo cambiare.

Alla luce di tutto ciò, l'altra domanda è se AMD resterà a guardare o meno. Come abbiamo sentito di recente, la presentazione delle schede grafiche Big Navi (RDNA 2) è programmata per la fine del 2020, sebbene si ricordi che le voci precedenti indicavano che potrebbero arrivare molto prima.

Tuttavia, con i dubbi in merito alla catena di approvvigionamento e alla più ampia crisi economica che incombe, AMD potrebbe presentare le nuove schede video consumer nel 2021.

Quindi, i giocatori di PC potrebbero non vedere la prossima generazione di schede grafiche da nessuna delle due aziende fino al 2021, anche se tutto questo rimane pura congettura, ovviamente.

Nel frattempo, non dimenticate che Nvidia chiede aiuto a coloro che hanno un PC da gaming per aiutare a trovare la cura per il COVID-19, grazie alla potenza delle schede video. 

Disney+: 10 euro di sconto sul primo abbonamento annuale

Fino al giorno prima del lancio, potete risparmiare 10 euro scegliendo l’abbonamento annuale di Disney Plus. Questa offerta scade il 23 marzo e offre 12 mesi di streaming di contenuti Disney sia vecchi che nuovi. Gli sconti Disney Plus non saranno così frequenti, quindi agite velocemente e approfittatene.Vedi offerta