Skip to main content

Nvidia Ampere è ufficiale, tutto quello che c'è da sapere

(Image credit: Nvidia)

Nvidia GeForce RTX 3080 è tra i prodotti più attesi nel mondo dell’informatica, e diversi rumor indicano che la nuova scheda grafica potrebbe essere basata su architettura Ampere, anche se non ne abbiamo ancora avuto nessuna conferma ufficiale.

Nvidia ha annunciato l'architettura Ampere con le stesse metodiche utilizzate qualche anno fa per Volta, integrandola su una scheda destinata ai server dei Data Center piuttosto che all’ambito gaming o le schede GeForce. L'IA diventa sempre più importante grazie all’ascesa del cloud computing e Nvidia ha lavorato duramente per sviluppare la GPU A100, che dovrebbe garantire una potenza di elaborazione 20 volte superiore rispetto a Nvidia Volta. 

Non sappiamo se Nvidia Ampere sarà disponibile per le prossime schede video GeForce, e non possiamo completamente escluderne la possibilità. Ciò non significa che la nuova architettura delle GPU non influirà sulla vita di tutti noi che non possiamo permetterci di spendere centinaia di migliaia di euro in apparecchiature per server.

Nelle nostre case la presenza dei dispositivi IoT è in continuo aumento, e aziende come Amazon hanno aperto negozi online destinati alla vendita di alimenti che vi permettono di mettere diversi prodotti nel carrello per poi acquistarli comodamente da casa. Tutto ciò richiede un’enorme potenza di calcolo, motivo per cui la nuova architettura Ampere a 7nm, insieme ai suoi Tensor Core di terza generazione, è così importante.

Le GPU dovrebbero presto essere disponibili per tutte le aziende che necessitano di questa enorme potenza di calcolo, insieme a sistemi come DGX A100, che racchiude otto GPU A100 in un unico pacchetto al costo di un milione di dollari. Sembra una cifra esorbitante, ma ci sono già diversi acquirenti come Microsoft, Google, Dell e Amazon disposti ad acquistare sia i pacchetti DGX A100 che le singole A100, pronti ad entrare a far parte della rivoluzione Ampere.

 E la serie GeForce? 

Nvidia non ha ancora annunciato nessuna nuova scheda video per i gamer. Non ci aspettiamo di vedere un nuovo prodotto GeForce almeno fino all'autunno, e non sappiamo se si baserà o meno sull’architettura Ampere.

Quando pensavamo che Nvidia GeForce RTX 2080 fosse in realtà la GeForce GTX 1180, si vociferava che si sarebbe basata su Volta, notizia in seguito smentita. Quell'architettura era stata studiata per essere utilizzata su data center come Tesla V100 e Titan V, ed è possibile che Ampere ne seguirà le orme.

Tuttavia, Volta ha avuto un importante ruolo nello sviluppo di Turing, visto che le schede con architettura Volta sono state i primi prodotti ad utilizzare i Tensor Core, che si sono dimostrati molto importanti nelle schede Nvidia RTX serie 20. Le GPU basate su Ampere annunciate oggi utilizzeranno Tensor Core di terza generazione, molto più potenti rispetto quelli di seconda generazione utilizzati nelle schede video Nvidia Turing.

Anche se Nvidia GeForce RTX 3080 non si baserà sull’architettura Ampere, è probabile che utilizzi lo stesso processo di produzione a 7 nm, di conseguenza i miglioramenti in efficienza e potenza saranno simili. Probabilmente non vedremo una scheda grafica 20 volte più potente dell'attuale RTX 2080 Ti, ma adesso le voci di qualche giorno fa che suggerivano una velocità maggiore del 40% per le 3080 Ti sembrano potersi concretizzare.

Attualmente non sappiamo nulla sulle prossime schede video GeForce e non avremo notizie almeno fino a quando Nvidia non ci fornirà informazioni ufficiali. Se teniamo in considerazione quanto si sono evolute le GPU per data center negli ultimi tre anni dall’uscita di Volta, possiamo solo immaginare cosa potremmo vedere tra pochi mesi per i PC da gaming.