Skip to main content

Apple Powerbeats, i nuovi auricolari wireless con batteria migliorata e prezzo più basso

powerbeats 2019
(Image credit: Apple)

Apple ha finalmente ha alzato il sipario davanti ai nuovi Powerbeat, i suoi ultimi auricolari wireless con a marchio Beats, poche ore dopo che sono stati individuati sugli scaffali dei negozi in alcuni paesi. 

I nuovi auricolari wireless, che sono semplicemente chiamati Powerbeats anziché Powerbeats 4, saranno disponibili per l'acquisto da domani 18 marzo e costeranno solo 149,95 euro. 

I nuovi Powerbeats sono più economici dei predecessori, che costano 199,95 euro, e si tratta del modello più economico che abbiamo mai visto commercializzare da Beats.

Questi sono un passo in avanti rispetto ai Powerbeats 3, ma il prezzo più basso è alquanto confuso, come lo è d’altronde anche il nome dei nuovi auricolari. È quindi probabile che vedremo ancora le Powerbeats 4, le quali potrebbero avere caratteristiche migliori rispetto alle Powerbeats, aggiungendo funzioni come ad esempio la cancellazione attiva del rumore, ovviamente a un prezzo più alto.

Disponibili in rosso, bianco e blu, i nuovi Powerbeat assomigliano molto ai loro predecessori, sebbene con un design per l'orecchio più simile a quello dei Powerbeats Pro. Un pulsante con il logo Beats consente di rispondere alle chiamate, saltare le canzoni e regolare il volume della musica senza dover estrarre lo smartphone.

Apple afferma che i Powerbeat di quarta generazione vantano la stessa resistenza al sudore e all'acqua dei Powerbeats Pro: sono quindi certificati IPX4 e pertanto utilizzabili durante le sessioni di allenamento. 

Ehi Siri 

Come anche per i Powerbeats 3, i nuovi Powerbeat sono caratterizzati da un design a collare (anche se il cavo scorre dietro l'orecchio anziché davanti), con un singolo cavo che collega i due auricolari e si collegano allo smartphone o ad altri dispositivi tramite Bluetooth.

La velocità di accoppiamento dovrebbe essere migliore rispetto ai Powerbeats 3, grazie al chip H1 di Apple  che si trova anche negli AirPods del 2019, nei nuovi AirPods Pro e negli auricolari wireless Beats PowerBeats Pro. 

Oltre a permettervi di evocare Siri con la vostra voce, il chip H1 offre una connettività estremamente veloce.

powerbeats 4

(Image credit: Apple)

I nuovi Powerbeat hanno un’autonomia fino a 12-15 ore con una singola carica, più lunga rispetto ai Powerbeats 3, e c'è anche una nuova funzione "Fast Fuel", che consentirà 1,5 ore di riproduzione con una ricarica di soli cinque minuti.

Per quanto riguarda la qualità audio, non la potremo conoscere  fino a quando non li andremo a testare. Apple non ha rivelato alcuna informazione sul tipo di driver utilizzati nei nuovi Powerbeat, affermando semplicemente che offrono un "suono potente ed equilibrato con intervallo dinamico e isolamento acustico". 

Apple afferma inoltre che possiamo aspettarci lo "stesso suono potente" degli auricolari true wireless Powerbeats Pro, che ci hanno impressionato con il loro soundstage equilibrato.

Inoltre, non viene fatta alcuna menzione in merito al supporto per codec audio ad alta risoluzione o allo standard di trasmissione Bluetooth a bassa latenza; ancora una volta, dovremo aspettare e vedere come si comportano questi auricolari quando potremo provarli attentamente per una recensione completa, ma le specifiche sembrano essere piuttosto promettenti.