Skip to main content

MacBook, i nuovi modelli con CPU progettate da Apple arriveranno nel 2020

MacBook Pro (16-inch, 2019)
(Image credit: Future)

Secondo un noto analista, Apple potrebbe fabbricare dei MacBook con processori ARM progettati internamente e che potrebbero essere immessi sul mercato per la fine del 2020.

Ming-Chi Kuo ritiene che tali MacBook saranno disponibili nell'ultimo trimestre del 2020 o nel primo trimestre del 2021.

Le informazioni sono arrivate in una nota di ricerca evidenziata da MacRumors, ma purtroppo Kuo non ha fornito ulteriori dettagli sui MacBook coinvolti. Non sappiamo se si riferisce ai MacBook Pro, MacBook Air o a un modello completamente nuovo.

Kuo in precedenza aveva affermato che i Mac basati sui processori ARM non avrebbero debuttato fino alla prima metà del 2021, quindi ha rivisto leggermente (di nuovo) la loro data d’uscita. 

Meccanismo a forbice

Kuo ha anche affermato che Apple rilascerà aggiornamenti di MacBook Pro e Air con le nuove tastiere dotate di meccanismo a forbice (piuttosto che quello a farfalla) nel secondo trimestre del 2020.

Secondo Ming Kuo, il prossimo MacBook Pro potrebbe montare un display da 14,1 pollici da affiancare a quello da 16 pollici, introdotto lo scorso anno. Le speculazioni relative a MacBook con CPU ARM circolano da molto, molto tempo.

Il colosso di Cupertino è stato influenzato dalla scarsità di chip del Team Blue, si parla di un calo delle vendite di Mac che avrebbe indotto l’azienda a progettare un chip interno. Le vulnerabilità scoperte negli ultimi tempi nei processori Intel, non hanno fatto altro che rafforzare questa ipotesi. In breve, ci sono buone ragioni per cui Apple possa introdurre un processore ARM nei nuovi MacBook e ciò potrebbe accadere entro la fine del 2020.