Skip to main content

iPad Pro, questa tastiera potrebbe trasformare il vostro tablet in PC

(Image credit: Apple)

Il nuovo iPad Pro 2020 è stato presentato ufficialmente in due dimensioni e porta con sé anche una nuova tastiera: la Magic Keyboard, che costa 339 euro per la variante da 11 pollici e 399 euro per il modello da 12 pollici. La tastiera include per la prima volta un trackpad per iPad, vuol dire che potremmo essere di fronte a un vero notebook capace di fare concorrenza interna al MacBook di Apple.

Si tratta di un accessorio molto costoso per un tablet che già costa una fortuna (senza calcolare gli altri 135 euro per la Pencil), ma potrebbe cambiare l'essenza dell'iPad.  

Il prezzo della nuova tastiera cerca di farsi giustificare grazie alla presenza di tasti con escursione da 1 mm, supporto multi-gesto sul nuovo trackpad e una cerniera a sbalzo per consentire un migliore posizionamento dello schermo, offrendo di conseguenza un comfort migliore durante la scrittura.

A differenza del modello precedente, che fu un problema per molti utenti, la nuova tastiera è retroilluminata. Come la vecchia Smart Keyboard, la Magic Keyboard si collegherà magneticamente alla parte posteriore del tablet e si ricaricherà dall'iPad. La custodia ripiegata fornisce inoltre protezione al tablet durante i viaggi.

Disney+: 10 euro di sconto sul primo abbonamento annuale

Fino al giorno prima del lancio, potete risparmiare 10 euro scegliendo l’abbonamento annuale di Disney Plus. Questa offerta scade il 23 marzo e offre 12 mesi di streaming di contenuti Disney sia vecchi che nuovi. Gli sconti Disney Plus non saranno così frequenti, quindi agite velocemente e approfittatene.Vedi offerta

Il mouse è out 

Il punto interessante è che Apple ha finalmente aggiunto la possibilità di muoversi con il cursore del mouse tramite il trackpad, poiché si è reso conto che il futuro di iPad Pro consisteva nel portare caratteristiche simili a un notebook. Le app stesse sono touch-friendly e gli iPad sono alimentati da chipset sempre più potenti, ma trascinare il cursore mentre si digita sulla tastiera non è stata una esperienza piacevole.

Aggiungendo la possibilità di usare il trackpad come mouse (che era già possibile farlo quando è stato presentato iPadOS lo scorso anno, ma come opzione “nascosta'” nella sezione accessibilità), Apple ha fatto in modo che l'iPad possa essere usato come un notebook tradizionale.

Ci sono ancora un paio di domande in sospeso: iPadOS sarà aggiornato per supportare un'esperienza con più finestre? Questo è un particolare che fa ancora sembrare l'iPad come una versione "lite" di un notebook, con un'esperienza limitata rispetto alla fluidità di Windows o MacOS.

(Image credit: Apple)

E in merito a ciò: che dire del MacBook? Aggiungendo il trackpad, fondamentalmente rende il nuovo iPad Pro un concorrente del notebook di Apple. 

Apple sostiene che i due si collocano in una diversa gamma di prodotti, ma chiaramente competeranno per le attenzioni di coloro che possono spendere solo mille euro per un dispositivo. Certo, il modello base dell’iPad Pro è più economico, ma la tastiera è opzionale e non viene inclusa nella confezione, quindi il costo sarà simile.

Se consideriamo come gli utenti utilizzano i propri tablet, questa è stata una mossa interessante da parte di Apple. Per avere un dispositivo più potente e adatto per un pubblico 'Pro', l’azienda doveva trovare un modo per dare un senso all’esistenza dei tablet. Aggiungere tastiere, penne e trackpad è senza dubbio un modo efficace.

Resta da vedere se queste aggiunte, insieme al nuovo sensore per farvi passare più tempo con la realtà aumentata, aiuteranno a far aumentare le vendite dell'iPad Pro, ma soprattutto sarà interessante vedere come MacBook e iPad continueranno a stare fianco a fianco nella gamma dei prodotti dell’azienda.