Skip to main content

Le migliori fotocamere compatte da viaggio 2020

Panasonic TZ200
Panasonic TZ200. Image Credit: TechRadar

Le macchine fotografiche compatte con superzoom sono delle compagne da viaggio ideali. Si possono tenere in tasca o al massimo in una piccola borsa, ma allo stesso tempo offrono una grande qualità dell'immagine e, soprattutto, uno zoom molto potente. Sono adatte per moltissime situazioni, dalla realizzazione di foto panoramiche al ritratto e a volte persino alla macrofotografia, in pratica offrono una quantità di possibilità che certamente gli smartphone, per quanto sofisticati, non sono in grado di dare. Questi ultimi vanno certamente bene per realizzare scatti occasionali, ma non sono in grado di rendere giustizia alle bellezze che si incontrano durante lungo un viaggio e voi certamente non desiderate sprecare una buona occasione per realizzare delle grandiose foto da mostrare agli amici o da incorniciare nel vostro salotto. Per riuscire a realizzarne ancora di migliori sarà necessario rivolgersi a una delle migliori fotocamere, o più specificatamente a una delle migliori mirrorless. Ma sono oggetti spesso fin troppo ingombranti per una vacanza, nonché molto costosi. Ed ecco perché le compatte superzoom sono tra le nostre fotocamere preferite, quando si tratta di acquistare un biglietto aereo e partire per qualche località esotica, oppure anche solamente per andare alla spiaggia più vicina e scattare qualche bella foto ricordo da caricare sui social network.

Questo è il motivo della popolarità delle compatte a zoom “maggiorato”. Sono fotocamere compatte e tascabili, appena più grandi in una compatta tradizionale del tipo “punta e scatta” ma dotate di potenti zoom che arrivano a 20x e talvolta anche a 30x. Vi daranno la portabilità di una normale compatta, ma la flessibilità per immortalare diversi tipi di soggetto. Che vogliate ritrarre estesi paesaggi, incorniciare edifici o monumenti, o farvi delle foto ricordo sulla spiaggia, con queste macchine potrete farlo con una qualità sufficiente da poter voler stampare le foto, al vostro ritorno. I modelli più recenti hanno inoltre sensori discretamente grandi (indicativamente quanto una APS-C) e, se c'è abbastanza luce, potreste faticare a distinguere tra le foto delle migliori compatte e quelle di una macchina di fascia più alta. Al momento crediamo che la migliore compatta in circolazione sia la Panasonic ZS200, grazie al suo sensore di grandi dimensioni e alla grande estensione dell'obiettivo (24-360mm, considerando l'equivalente con il 35mm). Inoltre può girare video 4K di buona qualità, ha un ottimo mirino e un sistema di autofocus molto veloce. Una fotocamera eccellente a tutto tondo! In questa mini guida, vi illustreremo brevemente alcuni diversi generi di fotocamera per aiutarvi a districare nella scelta del formato più adatto. Sia che vogliate viaggiare il più leggeri possibile o che non vi dispiaccia avere qualche etto in più da portarvi appresso.

(Image credit: Future)

Compatta zoom da viaggio

Queste piccole fotocamere tascabili offrono la possibilità di riprendere molti tipi diversi di soggetti, con un obiettivo zoom che vi avvicina parecchio all'azione dandovi l'opportunità di scattare foto belle e ampie. Il compromesso per avere tutto questo in una dimensione compatta è che generalmente sono dotate di un sensore più piccolo, meno valido per le riprese in condizioni di scarsa luminosità.

Compatta Premium

Se si preferisce un modello tascabile e la mancanza di uno zoom ultra lungo non vi crea problemi, pensate ad una compatta premium. Queste generalmente offrono un sensore da un pollice per una migliore qualità dell'immagine, ma spesso hanno a disposizione uno zoom dal campo più limitato. Tendenzialmente quello che si perde nella flessibilità dello zoom, viene recuperato sulla capacità di catturare più luce (a parità di condizioni), rispetto alla categoria precedente. Generalmente hanno un prezzo più alto, ma certamente questo varia molto da modello a modello.

Bridge Camera

Un'opzione più voluminosa rispetto a una fotocamera compatta standard, ma con una migliore portata per lo zoom, una fotocamera bridge è ideale anche per chi ama una gestione più intuitiva e confortevole. Di solito hanno una presa solida, un mirino elettronico decente e uno schermo flessibile. Si ottengono molti dei vantaggi di una fotocamera a ottiche intercambiabili, ma senza il peso extra nel bagaglio dovuta alla necessità di obiettivi extra.

Fotocamera ad obiettivi intercambiabili mirrorless / compatta

Si tratta della scelta migliore se desiderate la migliore qualità d'immagine possibile e siete pronti a mettere in discussione la vostra tecnica fotografica. Con un sacco di obiettivi diversi tra cui scegliere, potete optare per una o più ottiche opzionali da portare con voi a seconda della tipologia di viaggio che intendete intraprendere. Anche in questo caso è possibile optare per un buon obiettivo zoom, il classico "tuttofare", senza doversi preoccupare troppo del cambio di ottiche. Con questi modelli avrete certamente la migliore gestione dello scatto possibile, oltre a molte opzioni avanzate. Parecchie delle fotocamere a obiettivi intercambiabili sul mercato sono state progettate appositamente per gli spostamenti e sono più piccole possibili. Abbiamo incluso alcune delle migliori scelte nella nostra lista.

Migliori fotocamere compatte del 2020

Se non siete ancora sicuri del tipo di fotocamera di cui avete bisogno, consultate la nostra guida dettagliata: quale fotocamera dovrei acquistare? In alternativa, se si va spesso in piscina o in spiaggia, si potrebbe desiderare qualcosa di più robusto, nel qual caso, date un'occhiata alla nostra migliore fotocamera impermeabile e alle migliori action cam. Altrimenti, continuate a leggere il nostro elenco per scoprire i modelli migliori di fotocamere compatte da viaggio.

Migliore fotocamera compatta da viaggio 2020

  • Q/P. Sony Cyber-shot RX100 III
  • 1. Panasonic Lumix ZS200 / TZ200
  • 2. Olympus OM-D E-M5 Mark III
  • 3. Canon G5X Mark II
  • 4. Sony Cyber-shot RX100 VII
  • 5. Sony A6100
  • 6. Fujifilm X-T30
  • 7. Nikon Z50
  • 8. Fujifilm X100V
  • 9. Sony ZV-1
  • 10. Panasonic LX100 II
  • 11. Sony Cyber-shot RX10 IV
  • 12. Fujifilm X-T200
  • Menzione: Olympus TG-6
  • Sportiva: GoPro Hero 8 Black

(Image credit: Future)

Ottimo rapporto qualità-prezzo: Sony Cyber-shot RX100 III

Non è nuovissima, ma ha una grande dotazione

Sensore: 1 pollice, 20,1 megapixel | Lente: 24-70mm, f/1.8-2.8 | Display: 3.0 pollici inclinabile, 1300K di pixel | Mirino: EVF | Raffica: 10 fotogrammi al secondo | Utente: Principiante/Intermedio

Sensore grande e capace
Finiture di alto livello 
Mirino integrato 
Zoom limitato 
Non ha il touchscreen 

Prima di passare alla nostra lista delle migliori fotocamera da viaggio, abbiamo voluto segnalare un’alternativa che non appartiene pienamente alla categoria, ma merita senz’altro di essere presa in considerazione. La RX100 III di Sony ha ormai un paio d’anni, e al momento dell’uscita costava intorno ai 1.000 euro. Ma con l’arrivo dei nuovi modelli (compresa la RX100 IV di cui parliamo sotto) il suo prezzo è calato sensibilmente. I difetti? Lo zoom è piuttosto corto rispetto ai rivali, ma a parte questo ha molto da offrire. La fotocamera è dotata un sensore dignitoso (1”, 20.1MP) e nonostante lo zoom ridotto possiede una notevole apertura massima pari a f/1.8-2.8. Possiede anche un mirino a scomparsa e può registrare video 4K. Il tutto inserito in un corpo di metallo arricchito da pregiate finiture. Sicuramente vale la pena di darci un’occhiata, soprattutto se non desiderate uno zoom potente a tutti i costi.

(Image credit: Future)

(Image credit: Future)

1. Panasonic Lumix ZS200 / TZ200

La fotocamera da viaggio più avanzata in circolazione

Sensore: da 1 pollice, 20,1 MP | Obiettivo: 24-360 mm, f / 3.3-6.4 | Schermo: touchscreen da 3,0 pollici, 1.240 K pixel | Mirino: EVF | Raffica: 10 fps | Livello utente: Principiante / Intermedio

Ampio sensore da 1”
Zoom dalla buona escursione (15x)
L'EVF rimane piuttosto angusto 
Costosa

Con l'ascesa di modelli compatti di fascia alta come l'eccellente Sony Cyber-shot RX100 V, che va a rubare il trono delle compatte da viaggio con zoom, la risposta di Panasonic è stata quella di mantenere il corpo della fotocamera delle stesse dimensioni dei precedenti modelli serie ZS / TZ dotandola però di un sensore molto più grande. Parliamo della Lumix TZ100 , che Panasonic ha voluto rinnovare con la nuova Lumix TZ200. Il sensore da 1 pollice, fisicamente più grande, consente una qualità dell'immagine molto migliore della precedente TZ100 che era penalizzata da un sensore piuttosto piccolo. Tuttavia, a causa della mutata architettura, la portata dello zoom dell'obiettivo non è così più così ampia come quella dei modelli che l’hanno preceduta. In ogni caso la ZS200 / TZ200 sfoggia ancora uno zoom 15x molto versatile, ed è sempre presente il pratico mirino elettronico incorporato per semplificare la composizione delle immagini in piena luce. È un po' costosa, ma questa rimane la migliore fotocamera compatta da viaggio con zoom disponibile al momento.

Leggi la nostra recensione: Panasonic Lumix TZ200 

(Image credit: Future)

Olympus OM-D E-M5 Mark III

(Image credit: Future)

2. Olympus OM-D E-M5 Mark III

Piccola ma potente, che sia il modello definitivo da viaggio?

Sensore: MFT (micro quattro terzi), 20,4 MP | Obiettivo: N / A | Schermo: touchscreen inclinabile da 3,0 pollici, 1.040.000 punti | Mirino: EVF OLED da 2,36M pixel | Raffica: 30 fps | Video: 4K | Livello utente: : intermedio

Incredibile stabilizzazione dell'immagine 
Design compatto e maneggevole
Il sensore fatica in condizioni di scarsa luminosità
Il corpo è ora in policarbonato

Compatta, versatile, capace: due di questi aggettivi permettono di definire qualsiasi fotocamera come un modello valido da utilizzare durante un viaggio. Olympus OM-D E-M5 Mark III li merita tutti tre, e ne meriterebbe altri ancora. La scocca in policarbonato resistente alle intemperie è piccola e leggera ma si maneggia meravigliosamente, offrendo ai fotografi in viaggio una serie di modalità e funzionalità che garantiscono grandi scatti in una ampia varietà di situazioni. La combinazione tra un potente processore di immagini, l’autofocus con rilevamento di fase sul sensore e una eccezionale capacità di stabilizzazione delle immagini, la rendono una fotocamera incredibilmente capace con cui riprendere qualsiasi soggetto anche mentre siete in movimento. La sua qualità d'immagine seppur straordinaria per un modello così compatto non può comunque raggiungere quella di formati più grandi nelle situazioni più difficili, ad esempio in presenza di scarsa luminosità, ma sarà comunque particolarmente difficile trovare un’altro modello altrettanto orientato alla fotografia di viaggio in grado fornire le stesse caratteristiche in un unico, piccolo corpo. Aggiungiamo la registrazione di video 4K, per poter realizzare videoblog, al mix e non ci sarà nient’altro che sia maggiormente indicato per visitare paesi lontani con solo uno zaino sulle spalle.

Leggi la nostra recensione: Olympus OM-D E-M5 Mark III

(Image credit: Future)

(Image credit: Future)

3. Canon G5X Mark II

Questa grande tuttofare potrebbe essere la compatta perfetta per l'appassionato

Sensore: da 1 pollice, 20,1 MP | Obiettivo: 24-120 mm, f / 1,8-2,8 | Schermo: touchscreen da 3,0 pollici, 1.040K pixel | Mirino: EVF | Raffica: 20 fps | Livello utente: Principiante / Intermedio

Ampio sensore da 1” 
Video a 4K 
Zoom limitato a 10x 
Display posteriore solo inclinabile

 Lo zoom della G5X Mark II non offre l’ampia gamma di focali presente su alcuni dei migliori modelli della concorrenza, infatti il suo zoom 5x sembra piuttosto corto se paragonato ad esempio, a quello presente sulla Panasonic Lumix ZS200 / TZ200. Ma se da un lato perde la battaglia delle focali, dall’altro certamente vince su quello della luminosità. Infatti è dotato di un'ampia apertura massima per tutta la lunghezza focale, pur se non costante, e questo la rende una fotocamera che ben si adatta a una vasta gamma di condizioni di illuminazione. Inoltre, offrendo fino a 120 mm (eq. 35mm) risulta essere piuttosto flessibile. È dotata di un sensore da 1 pollice ad alte prestazioni in grado di realizzare foto di qualità e ottimi video 4K e possiede un mirino elettronico pop-up che si abbina bene allo schermo LCD inclinabile. Esistono indubbiamente sul mercato telecamere più avanzate, ma non molte combinano una così completa gamma di funzioni in un pacchetto dal prezzo competitivo. 

Leggi la nostra recensione: Canon G5X Mark II

(Image credit: Future)

(Image credit: Future)

4. Sony Cyber-shot RX100 VII

La potente tascabile di Sony viene aggiornata (di nuovo)

Sensore: tipo da 1 pollice, 20,1 MP | Obiettivo: 24-200mm, f / 2.8-4.5 | Schermo: touchscreen ad angolo di inclinazione da 3,0 pollici, 921K pixel | Mirino: EVF | Raffica: 90 fps | Livello utente: intermedio

Prestazioni straordinarie e AF 
Mirino elettronico di qualità 
Durata della batteria 
Molto costosa 

 Sony ha rivoluzionato le fotocamere compatte premium dopo aver realizzato la RX100 originale, che è stata la prima fotocamera tascabile dotata di sensore grande, da ben 1 pollice. Dalla sua introduzione si è confermata una fotocamera molto indicata per il viaggio, ma a causa di un obiettivo zoom relativamente limitato nel range, probabilmente è passata un po’ inosservata a favore di altri modelli. La situazione ha iniziato a cambiare con l’arrivo della RX100 VI, che è riuscita ad abbinare al sensore grande, un obiettivo con una focale piuttosto lunga. La RX100 VII ne è l’ultima versione perfezionata. L’ottica luminosa presente sui modelli precedenti è stata sacrificata per guadagnare ulteriori mm sul lato lungo della gamma focale. Questo non è un problema se si scatta principalmente in buone condizioni di luce, mentre quando l’illuminazione è più scarsa i vecchi modelli avrebbero fatto un lavoro migliore. L’aggiornamento alla RX100 VII aggiunge comunque delle funzionalità extra, alcune delle quali potrebbero addirittura non essere necessarie, come la modalità burst a 90 fps, ma anche altre più comuni, come i video 4K. Il grande svantaggio di questo modello sta nel prezzo decisamente alto, ma se si desidera il meglio del meglio durante i viaggi, potrebbe essere una scelta valida. Se il budget non riesce a coprire il prezzo richiesto dalla RX100 VII, i modelli più vecchi della gamma potrebbero offrire prezzi migliori ed una qualità non troppo lontana.

Leggi la nostra recensione: Sony Cyber-shot RX100 VII

(Image credit: Future)

Sony A6100

(Image credit: Future)

5. Sony A6100

Una fotocamera mirrorless compatta con molte funzionalità di alto livello

Sensore: APS-C CMOS, 24.2MP | Obiettivo: N / A | Monitor: schermo inclinabile da 2,95 pollici, 921.600 punti | Mirino: EVF | Raffica: 11 fps | Video: 4K | Livello utente: principiante

Tracking autofocus rapido e affidabile 
Fotocamera compatta e versatile
Display EVF e LCD a bassa risoluzione 
Niente IBIS durante la registrazione video

Se non vi dispiace viaggiare con una fotocamera appena più grande di una punta e clicca, la recente Sony A6100 offre probabilmente in questo momento il miglior equilibrio tra dimensioni e potenza in relazione al costo. Non è certamente priva di difetti, ma è in grado di coprire moltissime delle esigenze di un fotografo in viaggio. Nonostante le dimensioni compatte, questa fotocamera mirrorless entry-level offre una moltitudine di utili funzioni: pulsanti personalizzabili, ingresso microfono e touchscreen inclinabile che, sebbene sia limitato nella funzionalità, è ideale per inquadrare se stessi dalla distanza per scattare selfie. Abbinato a un buon obiettivo, il sensore da 24,2 MP realizza immagini di onesta qualità e piuttosto dettagliate, mentre il sistema AF. condiviso con l'ammiraglia A6600. garantisce una messa a fuoco affidabile e nitida e un tracciamento continuo funzionale anche se si è in movimento. L'A6100 può anche acquisire filmati 4K a 30 fps, anche se non è possibile contare sull’ausilio della stabilizzazione IBIS quando si realizzano videoblog di viaggio. Anche la carica della batteria è piuttosto duratura, così come è valido il Wi-Fi, che funziona bene con l'app partner per una rapida condivisione delle foto di viaggio. Meno impressionanti sono l'EVF e l'LCD relativamente a bassa risoluzione, oltre che l'Auto ISO, che può impostarsi in maniera errata con soggetti in rapido movimento, pertanto è meglio utilizzare le funzioni manuali per gli scatti on the road. Non è perfetta, quindi, ma l'A6100 si avvicina alla perfezione per il fotografo viaggiatore, forte di un buon rapporto qualità-prezzo, specifiche valide e una dimensione adatta a qualsiasi bagaglio.

Leggi la nostra recensione: Sony A6100

(Image credit: Future)

Fujifilm X-T30

(Image credit: Future)

6. Fujifilm X-T30

Una fotocamera a obiettivo intercambiabile compatta e ideale per i viaggi

Sensore: APS-C, 26.1MP | Innesto obiettivo: attacco X | Schermo: touchscreen inclinato da 3,0 pollici, 1040K pixel | Mirino: EVF | Raffica: 30 fps | Livello utente: intermedio

Ottima qualità costruttiva e maneggevolezza
Aspetto fantastico
Alcuni controlli poco pratici 
Nessuna stabilizzazione integrata

Per coloro che sono felici di acquistare una fotocamera a obiettivo intercambiabile compatta, consigliamo la Fujifilm X-T30, che è una delle nostre preferite ed è particolarmente indicata per la fotografia di viaggio. La X-T30 vi aiuterà a realizzare degli splendidi scatti, raccogliendo in eredità molti dei migliori aspetti della sorella maggiore, la più grande e più costosa X-T3, inclusi la forma piacevole e il formato ridotto. Oltretutto ci sono molti obiettivi di qualità a disposizione per il sistema Fuji X, quindi avrete solo l'imbarazzo della scelta. La lista delle specifiche principali si completa con la registrazione video 4K, uno schermo inclinabile e sensibile al tocco ed un mirino elettronico ad alta risoluzione.

Leggi la nostra recensione: Fujifilm X-T30

(Image credit: Future)

Nikon Z50

(Image credit: Future)

7. Nikon Z50

La mirrorless di fascia media per i possessori di reflex

Categoria: Mirrorless | Sensore: APS-C | Risoluzione: 20.9MP | Innesto obiettivo: Nikon Z | Display: touchscreen inclinabile da 3,2 pollici, 1.036.080 punti | Mirino: EVF | Velocità massima di raffica: 11 fps | Risoluzione video: 4K | Livello utente: appassionato

Ottima gestione in stile reflex 
Mirino e schermo eccellenti
Gamma limitata di obiettivi nativi 
Lo schermo inclinabile non può essere utilizzato con il treppiede

Se cercate una versione più piccola e più economica della Nikon Z6 full frame per viaggi e riprese video, la Z50 si adatta perfettamente a questo scopo. Appartiene alla categoria delle fotocamere APS-C di fascia media di Nikon ed è particolarmente adatta a coloro che desiderano passare al mirrorless da una reflex digitale. Nikon a differenza di altre rivali più piccole come la Fujifilm X-T30, dà la priorità alla maneggevolezza grazie alla sua impugnatura ampia e ben realizzata. La Z50 produce splendide foto e ha lo stesso eccellente sistema di messa a fuoco automatica della Nikon Z6 che funziona molto bene per soggetti statici, ma non riesce a eguagliare le prestazioni di modelli come la A6400 di Sony nei contesti di fotografia sportiva e di azione. Grazie ad un mirino favoloso e allo schermo touchscreen inclinabile, tuttavia, la Z50 è una fotocamera molto pratica per viaggiare ed è inoltre compatibile con i vecchi obiettivi con innesto a F tramite un adattatore opzionale, oltre che alle nuove lenti con innesto Z di Nikon.

Leggi la nostra recensione: Nikon Z50

(Image credit: Future)

(Image credit: Future)

8. Sony Cyber-shot RX10 IV

Costosa ma tecnicamente dotata e con una focale zoom da record

Sensore: 1 pollice CMOS, 20.2MP | Obiettivo: 24-600mm, f/2.4-4 | Schermo: 3.0 pollici inclinabile touchscreen, 1440 K pixel | Mirino: EVF | Raffica: 24fps | Livello utente: Intermedio/esperto

Ottimo sensore 
Obiettivo zoom di qualità
Costosa 
Interfaccia comandi non all’altezza

 Se state cercando una compatta bridge tutto-in-uno, RX10 IV di Sony è la migliore in circolazione. Certo, la qualità costa, ma vedendo quello che offre il mercato per modelli simili ci si rende conto che la RX10 IV fa certamente gara a sé. Grazie a uno spettacolare zoom 24-600mm f/2.4-4, la RX10 IV migliora le caratteristiche della RX10 III grazie all’ottimo sistema di autofocus che rende ora piena giustizia alle altre componenti, mentre il sensore da un pollice e 20,1 MP offre immagini molto dettagliate. La maneggevolezza è simile a quella di una reflex alla quale è stato aggiunto un grande display touch. Non dimentichiamo, infine, la possibilità di catturare video 4K a 24 fotogrammi al secondo.

Leggi la nostra recensione: Sony Cyber-shot RX10 IV

Fujifilm X100V

(Image credit: Future)

9. Fujifilm X100V

Una compatta di nicchia ma raffinata, perfetta per i viaggi

Sensore: CMOS X-Trans da 26,1 MP | Obiettivo: 23mm, f/2 | Schermo: touchscreen ad inclinabile da 3,0 pollici e 1,62 mpixel | Mirino: EVF | Velocità massima di raffica: 11 fps (meccanico), 30 fps (elettronico) | Video: 4K | Livello utente: intermedio

Touchscreen inclinabile 
Sensore migliorato e autofocus Video 4K 
Non tropicalizzata
Molto costosa

Una fotocamera compatta premium con un design ispirato alle fotocamere analogiche degli anni '50 e un obiettivo a focale fissa da 23mm f/2, sembra la definizione stessa di nicchia. Eppure, lungi da essere anacronistica, la X100V di Fujifilm è una delle migliori fotocamere da viaggio che è possibile acquistare. Per cominciare, mantiene il piccolo e pratico formato già apprezzato sulla X100F, a cui aggiunge un touchscreen inclinabile estremamente utile, in quanto supporta le gesture e permette di scattare da angolazioni che in precedenza avrebbero dato grattacapi. Al suo interno, un nuovo sensore da 26,1 MP e l’X-Processor 4 si traducono in: messa a fuoco automatica, qualità dell'immagine e prestazioni ISO elevate. Queste migliorano ulteriormente quella che era già una fantastica esperienza di scatto. Aggiungete l'opzione per girare al volo filmati 4K/30p, oltre a un EVF ibrido a risoluzione più elevata, e avrete una fotocamera tascabile performante e molto capace, a condizione che non sia un problema il suo prezzo di acquisto.

Leggi la nostra recensione: Fujifilm X100V

(Image credit: Future)

(Image credit: Panasonic)

10. Panasonic G100

Una valida fotocamera per videoblogger e viaggiatori abituati agli smartphone

Dimensioni del sensore: Micro Quattro Terzi | Risoluzione: 20.3MP | Innesto: MFT | Mirino: EVF, 3,69 milioni di punti | Schermo: touchscreen ad angolazione variabile da 3,0 pollici, 1,84 M punti | Velocità massima raffica: 10 fps (otturatore elettronico), 6 fps (meccanico) | Video: 4K / 30/25 / 24p, FHD / 60p / 50/30/25 / 24p | Livello utente: principiante / intermedio

Ottima qualità dell'immagine per le dimensioni 
Moltissimi controlli
Schermo posteriore fisso 
Interfaccia migliorabile

Se state cercando una fotocamera per il vostro videoblog e che sia anche adatta a realizzare foto e video durante i vostri viaggi, la Panasonic G100 è un'ottima alternativa alla Sony ZV-1. La differenza fondamentale tra i due è che la G100 è una fotocamera Micro Quattro Terzi e può utilizzare diversi tipi di obiettivi. Perde la tascabilità, ma è molto più versatile mettendo a vostra disposizione un buon numero di ottiche tra quelle disponibili nel diffuso sistema MFT. Una caratteristica distintiva della G100 è la qualità audio integrata, che utilizza un eccellente microfono Nokia dotato di Ozo. Sebbene ciò non sempre permetta di sopperire ad un microfono esterno, riesce a svolgere comunque un ottimo lavoro anche in ambienti rumorosi. Lo schermo completamente articolato e una qualità video elevata saranno sicuramente apprezzati dai videoblogger. Tra i punti negativi troviamo la mancanza di connettori USB-C e per cuffie, oltre all'assenza della stabilizzazione dell'immagine integrata nel corpo, pertanto potrebbe essere necessario acquistare un gimbal se la utilizzate in movimento. E poiché il sensore è più piccolo di quello delle fotocamere APS-C, la G100 non è certamente la migliore in condizioni di scarsa illuminazione.

Leggi il nostro approfondimento: Panasonic G100

(Image credit: Future)

Sony ZV-1

(Image credit: Future)

11. Sony ZV-1

Una fantastica fotocamera per video blogger in viaggio

Tipo: compatto | Dimensioni del sensore: 1” | Risoluzione: 20.1MP | Obiettivo: 24-70 mm f/1,8-2,8 | Schermo: touchscreen ad angolazione variabile da 3,0 pollici, 921,600 pixel | Mirino: nessuno | Velocità massima di raffica: 24 fps | Video: 4K / 30p | Livello utente: Principiante / Intermedio

Eccellente autofocus 
Jack microfono da 3,5 mm e innesto flash
MicroUSB anziché USB-C 
Schermo touch un po' limitato

Se realizzate principalmente video di viaggio, piuttosto che fotografie, la Sony ZV-1 è la migliore opzione tascabile in circolazione. Combina le migliori funzionalità video ereditate della serie RX100 di Sony e aggiunge il suo ultimo sistema di messa a fuoco automatico, che è indubbiamente il migliore che si possa trovare in una fotocamera compatta. La mancanza di un mirino elettronico rende la ZV-1 meno pratica per scattare foto rispetto all'RX100 VII ma è comunque molto capace e può sostituire uno dei migliori smartphone per fotografia, grazie al suo sensore da 20,1 MP e 1 pollice. Ma sta nelle funzionalità video il motivo per cui scegliere la ZV-1, e in particolar modo grazie al suo luminoso obiettivo 24-70mm f/1.8-2.8 e Real-time Eye AF, perfetto per la ripresa di videoblog professionali. Difficile far meglio con uno smartphone. Il jack per microfono da 3,5 mm permette inoltre di ottenere una qualità audio all’altezza di quella video, mentre l'innesto flash incorporato risulta pratica per montare degli accessori.

Leggi la nostra recensione: Sony ZV-1 

(Image credit: TechRadar)

12. Fujifilm X-T200

Una mirrorless economica che migliora in tutto l’ottima X-T100

Dimensioni del sensore: APS-C CMOS | Risoluzione: 24.2MP | Mirino: EVF OLED, 2.360.000 punti | Monitor: touchscreen da 3,5 pollici completamente articolato, 2.780.000 punti | Velocità massima raffica: 8 fps | Video: 4K | Livello utente: principiante

Colori e gamma dinamica eccellenti 
Touchscreen posteriore da 3,5 pollici nitido 
Design retrò elegante e leggero
Niente rilevamento del soggetto nei video 
Scarsa capacità di buffer

Versione ridotta della Fujifilm X-T30, la X-T200 è una fotocamera entry-level molto migliore rispetto al suo predecessore. In effetti, è migliore della X-T100 sotto tutti i punti di vista: ha più potenza di elaborazione, un sistema di messa a fuoco automatica notevolmente migliorato e un touchscreen posteriore da 3,5 pollici più grande e nitido. È anche molto più piacevole da maneggiare, nonostante mantenga lo stile da reflex retrò così attraente e distintivo. Essenzialmente è una Fujifilm X-A7 a cui è stato aggiunto un mirino, in realtà ci si trova meglio ad inquadrare e focheggiare con lo schermo dell'X-T200, per via del joystick posizionato in maniera scomoda. L'altro aspetto negativo è che il tracciamento del soggetto è un po' incostante durante le raffiche e non è disponibile quando si girano video. I notevoli vantaggi però includono un'eccezionale qualità dell'immagine, un sistema facile da configurare e usare che è l’ideale meno esperti. Dato che è uscita da un po, la X-T30 è ora più economica e offre migliori specifiche, ma la X-T200 rimane la migliore fotocamera per principianti di Fujifilm.

Leggi la nostra recensione: Fujifilm X-T200

(Image credit: Olympus)

Menzione d'onore: Olympus TG-6

Lo zoom non è enorme ma questa compatta può andare dove le altre non osano

Sensore: 1 / 2,3 pollici, 12MP | Obiettivo: 25-100 mm | Schermo: 3 pollici, 460.000 pixel | Raffica: 20 fps | Livello utente: principiante / intermedio

Può scattare in RAW
Può scattare sott'acqua
Sensore piccolo 
Schermo LCD a bassa risoluzione

Realizzare foto di viaggio non significa solamente scattare foto di panorami e soggetti in lontananza. Per alcuni fotografi, avere una fotocamera in grado di resistere a cadute, colpi, schizzi o congelamento potrebbe essere un’opzione più interessante. Esattamente ciò che offre TG-6 di Olympus. Oltre alle sue credenziali robuste, la fotocamera da la possibilità di registrazione di video 4K, Wi-Fi integrato e possiede anche un anello di LED intorno all'obiettivo per fare luce sui soggetti più ravvicinati. Esiste anche la possibilità di acquisire gli scatti in RAW da elaborare successivamente sul PC tramite software.

Leggi la nostra recensione: Olympus TG-6

(Image credit: Future)

Hero 8 Black

(Image credit: TechRadar)

GoPro Hero 8 Black

Ottimo per i video e in grado di scattare anche foto decenti

Sensore: 12MP, 1 / 2,3 pollici | Obiettivo: 16mm f / 2.8 | Schermo: touchscreen fisso da 2,0 pollici | Mirino: NA | Raffica: 30 fps | Video: 4K 60fps | Livello utente: principiante / intermedio / esperto

Eccellente stabilizzazione dell'immagine 
Nuovo innesto integrato
Qualità fotografica solo decente 
Non eccezionale in condizioni di scarsa luminosità

Se in una fotocamera da viaggio la qualità video è la vostra priorità, vale la pena tenere in considerazione anche l'ultima ammiraglia di GoPro. Hero 8 Black utilizza lo stesso sensore e un obiettivo simile a quello del precedente modello Hero 7 Black, ma presenta ora alcuni cambiamenti abbastanza significativi. La fotocamera adesso possiede degli agganci “a dita” integrati, quindi non è più necessario utilizzare un supporto extra. Anche la stabilizzazione video è molto migliorata ed è possibile usare lo stabilizzatore integrato Hypersmooth in tutte le modalità. Se state effettuando delle attività particolarmente estreme è inoltre presente una ulteriore funzione di stabilizzazione, chiamata Boost, che offre una possibilità di stabilizzazione ancora più efficace.

Leggi la nostra recensione: GoPro Hero 8 Black