Migliori fotocamere compatte 2019: 10 modelli da viaggio perfetti per le vacanze

Panasonic TZ200
Panasonic TZ200. Image Credit: TechRadar

Queste macchine occupano poco spazio e hanno zoom potenti, ecco la nostra selezione delle migliori macchine fotografiche da viaggio 

La maggior parte degli smartphone va bene per gli scatti occasionali, ma non sono semplicemente in grado di rendere giustizia alle bellezze che si incontrano durante un viaggio. D’altra parte, portarsi appresso un’ingombrante DSLR (cioè un reflex) è troppo scomodo per la maggior parte delle persone. 

Top 5 fotocamere compatte superzoom

Ecco la nostra selezione delle cinque migliori fotocamere da viaggio. Clicca sui link per leggere le recensioni complete.   

1. Panasonic Lumix ZS200 / TZ200
2. Panasonic Lumix ZS100 / TZ100
3. Sony Cyber-shot RX100 VI
4. Sony Cyber-shot HX99
5. Panasonic Lumix ZS50 / TZ70 

Ecco perché questo tipo di macchina è tanto popolare. Sono fotocamere compatte e tascabili, appena più grandi in una compatta tradizionale del tipo “punta e scatta”, ma hanno potenti zoom che arrivano a 20x e 30x. Questo significa che avete la portabilità di una normale compatta, ma la flessibilità per immortalare diversi tipi di soggetto. Che vogliate ritrarre estesi paesaggi, incorniciare edifici o monumenti, con queste macchine potrete farlo. 

Non avrete la stessa qualità di una DSLR o una fotocamera mirrorless perché l’unico modo di prendere uno zoom potente e renderlo piccolo è usare un sensore più piccolo. Ma la qualità dell’immagine è comunque buona, perfetta per condividere le foto con parenti e amici. Alcuni modelli poi ora hanno grandi sensori da 1 pollice per una migliore qualità dell’immagine. Non saranno all’altezza di DSLR e mirrorless, ma ci vanno piuttosto vicino e sono sensibilmente migliori del vostro smartphone. 

Se ancora non siete sicuri riguardo al tipo di fotocamera che vi serve, date un’occhiata alla nostra guida: quale fotocamera comprare?

In alternativa, se pensate di stare a bordo piscina o in spiaggia, potreste cercare un modello particolarmente resistente, di quelli chiamati rugged. In questo caso potete leggere le migliori fotocamere impermeabili e le migliori action cam.

Oppure continuate a leggere, di seguito troverete le migliori fotocamere da viaggio in commercio oggi. 

Acquisto intelligente: Sony Cyber-shot RX10 III

Ha un paio d'anni ma è ancora fantastica

Sensore: 1 pollice, 20.1MP | Obiettivo: 24-70mm, f/1.8-2.8 | Schermo: 3.0 pollici inclinabile, 1,229K punti | Mirino: EVF | Raffica: 10fps | Video: 4K | Livello Utente: Principiante/Intermedio

Sensore grande e capace 
Mirino integrato 
Zoom limitato 
Non ha il touchscreen 

Prima di passare alla nostra lista delle migliori fotocamera da viaggio, abbiamo voluto segnalare un’alternativa che non appartiene pienamente alla categoria, ma merita senz’altro di essere presa in considerazione. La RX100 III di Sony ha ormai un paio d’anni, e al momento dell’uscita costava intorno ai 1.000 euro. Ma con l’arrivo dei nuovi modelli (compresa la RX100 IV di cui parliamo sotto) il suo prezzo è calato sensibilmente. I difetti? Lo zoom è piuttosto corto rispetto ai rivali, ma a parte questo ha molto da offrire. C’è un sensore dignitoso (1”, 20.1MP) nonostante lo zoom ridotto a una notevole apertura massima di f/1.8-2.8. C’è anche un mirino a scomparsa e può registrare in 4K. Il tutto in un corpo di metallo e finiture pregiate. Sicuramente vale la pena di darci un’occhiata, sopratutto se non volete uno zoom potente a tutti i costi. 

Migliori fotocamere compatte del 2019

1. Panasonic Lumix ZS200 / TZ200

La fotocamera da viaggio più avanzata in circolazione

Sensore: 1 pollice, 20.1MP | Obiettivo: 24-360mm, f/3.3-6.4 | Schermo: 3.0 pollici touchscreen, 1,240K punti | Mirino: EVF | Raffica: 10fps | Video: 4K | Livello Utente: Principiante/Intermedio

Grande sensore da 1 pollice 
Zoom 15x 
Il mirino elettronico non convince 
Prezzo alto 

Compatte di fascia alta come l’eccellente Sony Cyber-shot RX100 V si stanno diffondendo e rubando la scena alle compatte da viaggio. La risposta di Panasonic è stata di mantenere il corpo macchina grossomodo delle stesse dimensioni rispetto alle precedenti serie ZS/TZ, inserendoci però un sensore molto più grande. Lo abbiamo visto con la Panasonic TZ100 e poi con la nuova Lumix TZ200. Questo sensore più grande permette di avere una migliore qualità dell’immagine, ma tende a ridurre la portata dello zoom rispetto ad altre macchine. Detto questo, la TZ200 ha comunque un versatile zoom 15x, un comodo mirino elettronico, registrazione di video in 4K e la modalità Panasonic 4K Photo che aiuta a ottenere immagini a 8 MP dei momenti più sfuggenti. È la migliore macchina da viaggio che si possa avere oggi, anche se un po’ costosa. 

2. Panasonic Lumix ZS100 / TZ100

Il modello premium di Panasonic con un sensore più grande

Sensore: 1 pollice, 20.1MP | Obiettivo: 25-250mm, f/2.8-5.9 | Schermo: 3.0 pollici touchscreen, 1,040K punti | Mirino: EVF | Raffica: 10fps | Video: 4K | Livello Utente: Principiante/Intermedio

Grande sensore da 1 pollice 
Video 4K 
Zoom limitato a 10x 
Schermo fisso 

Fino all’arrivo della TZ200 la TZ100 è stata una delle nostre favorite tra le macchine zoom da viaggio. Come il nuovo modello anche questo ha un sensore da 1 pollice e sensibilità da 20.1 MP, ma lo zoom 10x è tra i più corti in circolazione. Un limite che non la mette necessariamente fuori dai giochi perché la TZ100 è un’ottima fotocamera con mirino integrato, grande touchscreen, video 4K, trasferimento delle immagini via Wi-Fi e controlli facili da usare. C’è anche una modalità manuale avanzata, compreso il formato RAW per chi ama elaborare le immagini con un programma di fotoritocco. Tutto considerato è una compatta zoom da viaggio potente e versatile, oggi ancora più interessante grazie al prezzo ridotto.   

Sony Cyber-shot RX100 VI

La potenza Sony in tasca

Sensore: 1 pollice, 20.1MP | Obiettivo: 24-200mm, f/2.8-4.5 | Schermo: 3.0 pollici inclinabile, touchscreen, 921K punti | Mirino: EVF | Raffica: 24fps | Video: 4K | Livello Utente: Intermedio

Prestazioni al top, anche per l’AF 
Mirino elettronico di qualità 
Lo zoom non è alla pari dei concorrenti 
Molto costosa 

Sony rivoluzionò il settore delle compatte di fascia alta con la prima RX100, una macchina tascabile con sensore da 1 pollice. Per via di zoom non particolarmente potenti, tuttavia, queste macchine non sono riuscite a imporsi come modelli da viaggio. Una situazione che cambia con l’arrivo della RX100 VI, dotata di un più che discreto obiettivo 24-200 mm, più corto di altri, ma ha un’apertura massima variabile e incredibilmente veloce. C’è inoltre un sistema autofocus impressionante (seppur complesso), la possibilità di registrare a 24p e in 4K. Usarla forse non è semplicissimo ed è molto costosa, ma di sicuro non c’è nulla che la possa eguagliare in prestazioni.  

4. Sony Cyber-shot HX99

Zoom ottico 30x, ma compromessi sulla qualità dell’immagine

Sensore: 1/2.3 pollici, 18.2MP | Obiettivo: 24-720mm, f/3.5-6.4 | Schermo: 3.0 pollici orientabile, touchscreen, 921K punti | Mirino: EVF | Raffica: 10fps | Video: 4K | Livello Utente: Principiante/intermedio

Touchscreen orientabile 
Mirino integrato 
Mirino a bassa risoluzione 
Controlli complicati 

La Cyber-shot HX99 ha uno zoom 30x (come la Lumix TZ70 di cui parliamo sotto) e un mirino elettronico a scomparsa. Un bel vantaggio quando ci si trova all’aperto sotto il sole ed è impossibile leggere bene lo schermo LCD, ma il mirino della HX99 salta fuori proprio quando serve. Il problema è che la risoluzione è un po’ bassa, per quanto resti una funzione bella da avere. Il sensore da 18.2 MP crea immagini migliori dello smartphone, ma non troppo. Se volete una migliore qualità dell’immagine dovrete orientarvi a modelli con sensore da 1 pollice, ma non ne troverete nessuno con lo stesso impressionante zoom 30x. Si aggiunge la possibilità di scattare in RAW, che offre una flessibilità ancora maggiore per modificare le immagini dopo lo scatto. 

4. Panasonic Lumix ZS50 / TZ70

Questa è quella da scegliere per budget limitati

Sensore: 1/2.3 pollici, 12.1MP | Obiettivo: 24-720mm, f/3.3-6.4 | Schermo: 3.0 pollici, 1,040K punti | Mirino: EVF | Raffica: 10fps | Video: 1080p | Livello Utente: Principiante/intermedio

Ottimo zoom 
Controlli manuali e formato RAW 
Manca il touchscreen 
La qualità delle immagini potrebbe essere meglio 

La serie Panasonic ZS/TZ è quella che praticamente ha inaugurato il genere delle compatte superzoom e questo marchio è ancora leader. La Lumix TZ70 non è il modello più recente, ma grazie a uno zoom 30x, controlli manuali e possibilità di scattare in RAW - un bel pregio per i fotografi appassionati che vogliono la massima qualità da una macchina piccola - c’è poco di cui lamentarsi a questo prezzo. La Lumix TZ70 ha anche un mirino elettronico; non è certo il più grande in circolazione, ma può rivelarsi utile quando c’è molta luce. È il coltellino svizzero delle fotocamere compatte superzoom da viaggio, che unisce convenienza, qualità e controllo. Ha molte imitazioni, ma questa è l’originale. 

6. Panasonic Lumix ZS70 / TZ90

Un modello Lumix TZ che merita attenzione

Sensore: 1/2.3 pollici, 20.3MP | Obiettivo: 24-720mm, f/3.3-6.4 | Schermo: 3.0 pollici inclinabile, touchscreen, 1,040K punti | Mirino: EVF | Raffica: 10 fps | Video: 4K | Livello Utente: Principiante/intermedio

Ottimo mix di funzioni  
Touchscreen
Perdita di dettagli ad altri ISO 
Perdita di dettagli con zoom al massimo 

Ci si potrebbe domandare perché la TZ90 sia più in basso nella nostra lista rispetto alla TZ70, un modello di due generazioni più vecchio. La risposta è semplice, il salto della risoluzione da 12 a 20 MP ha portato a un peggioramento nella qualità dell’immagine in scarsa illuminazione, proprio per colpa del maggior numero di pixel. Detto questo, c’è la gradita introduzione dei video 4K e un’ottima interfaccia sul touchscreen. Uno schermo che inoltre è ribaltabile (ottimo per selfie e video), e c’è un mirino elettronico - quest’ultimo potrebbe essere migliore, ma alcuni concorrenti allo stesso prezzo ne sono privi.  

7. Canon PowerShot SX730 HS

Zoom enorme in formato compatto

Sensore: 1/2.3 pollici, 20.3MP | Obiettivo: 24-960mm, f/3.3-6.9 | Schermo: 3.0 pollici inclinabile, 922,000K punti | Mirino: No | Raffica: 5.9fps | Video: 1080p | Livello Utente: Principiante/intermedio

Zoom eccellente 
Assemblaggio di qualità e resistente 
Manca il mirino 
Lo schermo LCD non è touch 

La Canon PowerShot SX730 HS è come una storia con due morali. Da una parte è costruita in modo sopraffino ed è piacevole da usare con una buona reattività in ogni situazione. Se volete una fotocamera che vi dia poco da pensare e con uno zoom potente, la SX730 HS potrebbe fare al caso vostro. Il problema è che alla PowerShot SX730 HS mancano molte cose rispetto ai rivali, nonostante sia tra le più costose: 4K video, controllo via touchscreen, livella elettronica, manca perfino la possibilità di muovere il punto di messa a fuoco. Se volete una qualsiasi di queste cose, cercate altrove.   

(Image credit: Olympus)

Menzione onoraria: Olympus TG-5

Lo zoom non è il massimo, ma questa compatta ha molte altre carte al suo arco…

Sensore: 1/2.3 pollici, 16MP | Obiettivo: 24-840mm, f73.4-6.6 | Schermo: 3.0 pollici inclinabile, 1.036m punti | Mirino: EVF, 1.116.000 punti | Raffica: NA | Video: 4K | Livello Utente: Principiante/Intermedio

Scatti in RAW 
Subacquea
Sensore piccolo 
Display a bassa risoluzione

Non è sempre necessario catturare soggetti con super zoom o al contrario usare maxi grandangoli. Per qualcuno è preferibile avere una fotocamera robusta, impermeabile in grado di essere portata ovunque e questo è quello che offre Olympus TG-5. In più può riprendere video in 4K video, ha il Wi-Fi integrato e una serie di LED per illuminare i soggetti vicini. Permette anche di salvare nel formato RAW. L’unico vero limite è che il sensore è piccolo considerando l’estensione dello zoom da 25-100mm. Si tratta comunque dello stesso sensore di altre fotocamere viste precedentemente.

Considera anche … 

 Se peso e ingombro non vi preoccupano nemmeno in gita o in vacanza, abbiamo selezionato per voi tre alternative che vale la pena prendere in considerazione. Si tratta di una DSLR, una mirrorless camera e una bridge. Ognuna vanta dei vantaggi sulle superzoom da viaggio, se siete pronti a portarne il peso.  

8. Sony Cyber-shot RX10 III

Se volete ancora più zoom, lo avrete

Sensore: 1 pollici CMOS, 20.2MP | Obiettivo: 24-600mm, f/2.4-4 | Schermo: 3.0 pollici inclinabile touchscreen, 1.44m punti | Mirino: EVF | Raffica: 14fps | Video: 4K | Livello Utente: Intermedio/Expert

Sensore superbo 
Zoom di alta qualità 
Costosa 
Il menu potrebbe essere migliore 

Anche se la RX10 III è stata ormai sostituita dalla più recente RX10 IV, noi pensiamo che rimanga il miglior acquisto. Pur non avendo tutte le caratteristiche del modello superiore, integra le principali, compreso il sensore, l’obiettivo, le specifiche video. Ed è sicuramente più economica. La maneggevolezza è quella di una reflex, scatti a raffica da 14 fotogrammi al secondo, fantastici video in 4K e un obiettivo da elogiare per la sua nitidezza. Il sensore da 1 pollice è più grande di quello presente su molte altre fotocamere presenti in questa classifica e funziona perfettamente anche con differenti condizioni luminose. 

9. Nikon D3500

La DSLR entry-level di Nikon è un’ottima macchina da viaggio se abbinata a un teleobiettivo

Sensore: APS-C CMOS, 24.2MP | Obiettivo: Venduto separatamente | Schermo: 3.0 pollici, 921,000 punti | Mirino: Ottico | Raffica: 6fps | Video: 1080p | Livello Utente: Principiante

Facile da usare 
Grande qualità dell’immagine 
Manca il touchscreen 
Niente video 4K 

La Nikon D3500 è la nostra DSLR entry level favorita al momento. Il grande sensore APS-C da 24.2 MP offre una qualità dell’immagine superiore rispetto alle compatte superzoom, mentre la batteria da 1550 scatti è fantastica in viaggio. Si può affermare che non è piena di funzioni, ma la D3500 è molto facile da usare (anche per chi non ha mai usato una reflex) ed è anche piuttosto compatta. La D3500 è spesso venduta con un obiettivo 18-55mm, abbastanza  limitato per un viaggio, ma sostituibile con qualcosa come il teleobiettivo Tamron 18-400mm f/3.5-6.3 Di II VC HLD che, grazie al fattore di cropping 1.5x del sensore APS-C, è equivalente a un 27-600 mm. Una lunghezza che offre una grande flessibilità per gestire la maggior parte dei soggetti, ed è sempre possibile passare a una veloce ottica fissa per scatti più creativi e più profondi, anche in viaggio. 

10. Olympus OM-D E-M10 Mark III

Una buona mirrorless con ottimi obiettivi

Sensore: Micro Quattro Terzi, 16.1MP | Obiettivo: Venduto separatamente | Schermo: 3.0 pollici inclinabile touchscreen, 1,037,000 punti | Mirino: EVF | Raffica: 8.6fps | Video: 4K | Livello Utente: Principiante

Dimensione compatta, anche le lenti 
Mirino eccellente 
Risoluzione solo 16.1 MP 
L’autonomia potrebbe essere migliore 

Olympus ha ritoccato e migliorato la nostra mirrorless favorita, rendendola un’opzione ancora più affascinante tanto per i neofiti quanto per gli appassionati. Con un sensore Micro Quattro Terzi (grande circa la metà rispetto a un APS-C), la qualità dell’immagine è minore rispetto a macchine APS-C come la D3400, ma l’effetto finale non si nota molto ed è comunque migliore rispetto a una compatta superzoom. La scelta di questo sensore significa che anche le ottiche sono più leggere. Con una stabilizzazione a 5 assi, un discreto mirino elettronico, una notevole velocità raffica a 8.6 fps e la possibilità di registrare video in 4K, la E-M10 Mark III non è un giocattolo, ma una macchina fotografica potente. Abbinata a un buon obiettivo Micro Quattro Terzi sarà una valida compagna di viaggio.