Skip to main content

Microsoft non consentirà più di rinviare gli aggiornamenti di Windows 10

(Image credit: Shutterstock / rvlsoft)

Secondo la nuova documentazione rilasciata da Microsoft, l’azienda non consentirà più agli utenti di posticipare manualmente il download degli aggiornamenti di Windows 10 nel tentativo di "prevenire la confusione".

Introdotta per la prima volta con Windows 10 1703, la funzione di rinvio degli aggiornamenti ha consentito agli utenti di posticiparli per un periodo di tempo specifico, fino a un massimo di 365 giorni.

Tuttavia, a partire da Windows 10 2004, agli utenti non verrà più concesso lo stesso livello di controllo, dal momento che sarà possibile sospendere gli aggiornamenti per un massimo di 35 giorni.

Aggiornamenti di Windows 10 

Gli utenti di Windows 10 Pro, Education ed Enterprise, finora hanno avuto accesso all'opzione per rinviare i due aggiornamenti semestrali di Windows 10, a meno che il supporto per la versione in esecuzione del sistema operativo non fosse vicina alla data di scadenza.

Gli utenti di Windows 10 2004 hanno scoperto per la prima volta che questa opzione era stata revocata in seguito all'aggiornamento di maggio 2020 e successivamente Microsoft ha comunicato di aver modificato la documentazione per gli insider di Windows.

Il documento aggiornato riporta quanto segue: "lo scorso anno abbiamo modificato i criteri di installazione degli aggiornamenti per Windows 10 solo per dispositivi che eseguono una versione che sta per terminare il supporto. Di conseguenza, numerosi dispositivi si aggiornano solo una volta all'anno”.

"Per consentire a tutti i dispositivi di sfruttare al massimo questo cambiamento (e per evitare confusione) abbiamo rimosso la possibilità di rinviare l’aggiornamento dalla pagina “opzioni avanzate” delle impostazioni di Windows Update a partire da Windows 10 2004".

Tuttavia, Microsoft ha implementato una soluzione alternativa nel tentativo di respingere i reclami degli utenti che intendono rimanere ancorati a una build specifica: il posticipo dell'aggiornamento può ancora essere configurato dagli utenti aziendali di Windows 10 tramite appositi comandi.

Microsoft ha fornito i seguenti consigli agli utenti che desiderano ancora utilizzare la funzione di rinvio degli aggiornamenti:

"Se si desidera continuare a posticipare gli aggiornamenti, è possibile utilizzare i Criteri di gruppo locali (Configurazione computer > Modelli amministrativi > Componenti di Windows > Windows Update > Windows Update per le aziende > Selezionare quando si desidera ricevere le versioni di anteprima cliccando su “Gestisci le versioni di anteprima” e quando ricevere gli aggiornamenti della qualità cliccando su “il momento per la ricezione degli aggiornamenti qualitativi“.

Fonte: ZDNet