Skip to main content

Lenovo aumenta la produzione di PC per soddisfare le esigenze da smart working

How to record your screen
(Image credit: Shutterstock)

La pandemia di COVID-19 ha costretto molte aziende a mettere i dipendenti in smart working, e Lenovo scommette sul fatto che il lavoro da remoto rimarrà la modalità favorita anche alla fine della crisi.

Secondo i dati di vendita di B2B condivisi sul blog di NPD, le vendite dei portatili sono aumentate di quasi il 30% durante l'ultima settimana di febbraio, per poi aumentare del 60% nel corso delle prime due settimane di marzo.

Molti dipendenti non erano debitamente attrezzati per lavorare da casa all'inizio del lockdown, ed è per questo che è stato registrato un boom delle vendite di portatili, monitor e accessori per PC nel primo periodo in cui la pandemia si è diffusa.

Di recente Lenovo ha affermato che le vendite dei suoi PC e dispositivi smart sono aumentate del 4% rispetto all'anno precedente, nonostante la chiusura dele fabbriche in Cina abbia limitato la fornitura di prodotti. Questo significa che l'azienda non ha potuto fare leva sull'aumento della domanda nel Q4.

Soddisfare la domanda

Gianfranco Lanci, Corporate President e COO di Lenovo, ha spiegato come mai l'azienda scommette sul fatto che il trend dello smart working continuerà anche dopo la crisi:

"La gente continuerà a lavorare da casa anche dopo la crisi. Magari non con la stessa intensità, ma sicuramente una grande percentuale di dipendenti rimarrà in smart working. È stato provato che lo smart working si traduce in un aumento di efficienza sia dal punto di vista dell'azienda che da quello dei dipendenti".

Lanci afferma che in futuro nelle case non ci saranno più solo uno o due PC, ma che ogni membro della famiglia avrà la propria apparecchiatura proprio per far fronte alle esigenze della modalità di lavoro da casa, dell'apprendimento a distanza e in generale per i propri passatempi come lo shopping online.

Il CEO di Lenovo Yang Yuanqing sostiene che ''molte grandi imprese nostre clienti stanno ancora cercando di acquistare nuovi notebook per i dipendenti, e sembra che saranno intenzionati a farlo ancora per un bel po' di tempo". Yuanqing quindi pensa che il mercato dei PC complessivamente indirizzabile farà fronte a un aumento del 25 o 30% nei prossimi due o tre anni.

La modalità di lavoro da remoto è destinata a restare e Lenovo, come altre aziende, ha intenzione di impegnarsi per soddisfare la domanda a seguito della carenza di prodotti e ai ritardi sulla consegna che ha impedito molti utenti di acquistare nuovi dispositivi.

Via The Register