Skip to main content

Cooper Lake: Intel presenta le CPU Xeon Scalable di terza generazione

3rd generation Xeon CPU
(Image credit: Intel)

Intel ha presentato i nuovi processori Xeon Scalable di terza generazione che consentiranno agli utenti di accelerare lo sviluppo e l’utilizzo dell’intelligenza artificiale e analytics nei data center. 

La nuova CPU Xeon prodotta da Intel è il primo processore server mainstream a integrare il formato numerico bfloat16, in modo da migliorare l’utilizzo di inferenza e training IA su CPU destinate ad attività di vario genere, come la classificazione di immagini, il riconoscimento vocale, calcoli di virtual machine (VM) density, l’analisi dei dati e il deep learning. 

Il vicepresidente e direttore generale di Xeon e Memory Group presso Intel, Lisa Spelman, ha dichiarato attraverso un comunicato stampa che le CPU Xeon Scalable di terza generazione garantiranno alle aziende una migliore implementazione dell’intelligenza artificiale e dei sistemi di analisi dei dati.

“La capacità di implementare rapidamente funzionalità di IA e data analytics è essenziale per le aziende di oggi. Intel tiene fede al proprio impegno di ottimizzare IA e software integrandoli nel processore su cui sono basate le migliori soluzioni edge e di data center, oltre a fornire una base hardware senza paragoni per elaborare le informazioni contenute nei dati", ha affermato la Spelman. 

Le novità di Cooper Lake 

Come accennato in precedenza, i nuovi processori Intel Xeon Scalable di terza generazione consentiranno un aumento dell'accelerazione IA attraverso l'integrazione del supporto bfloat16 nel set di tecnologie Intel DL Boost introdotto con la seconda generazione di CPU Xeon Scalable. 

Nello specifico, bfloat16 è un formato numerico compatto che utilizza metà dei bit del formato FP32 attuale, raggiungendo un’accuratezza comparabile con minime modifiche del software. L’introduzione del supporto bfloat16 ha consentito all'azienda di accelerare l’apprendimento IA e l’inferenza nelle CPU Xeon. 

Inoltre, Intel ha aggiornato l'interconnessione socket-socket nei suoi processori Cooper Lake. I processori Xeon prodotti dall’azienda utilizzano Ultra Path Interconnect (UPI) per consentire alle CPU di comunicare e agire sotto forma di un unico sistema. Nei processori Cooper Lake, ogni connessione CPU-CPU è in grado di supportare due collegamenti UPI in esecuzione a 10,4 GT/s (per un totale di 20,8 GT/s).

Le CPU Intel Xeon Scalable di terza generazione integreranno la nuova Memoria Persistente Intel Optane Serie 200, che permetterà a ciascun socket di avere a disposizione fino a 4,5 TB per gestire al meglio i carichi di lavoro che richiedono un’elevata mole di dati.

I processori Intel Xeon Scalable di terza generazione e la Memoria Persistente Intel Optane Serie 200 sono ora disponibili ed è già partita la loro distribuzione ai clienti.

Fonte: AnandTech