Skip to main content

Nuovo iMac 2021: prezzo, uscita, specifiche, colori

iMac 2021
iMac 2021 (Image credit: Apple)

Il nuovo iMac 2021 con chip M1 è l'ultimo PC all-in-one di Apple e presenta un nuovo design sia dal punto di vista estetico che a livello hardware.

Come previsto, il nuovo iMac 2021 sarà dotato del chip Apple M1, a differenza del modello da 27" del 2020 che montava ancora un processore Intel.

Il nuovo chip ci ha già impressionati su altre macchine come MacBook Pro da 13 pollici (M1, 2020), MacBook Air (M1, 2020) e Mac mini (M1, 2020), per via della sua potenza e del maggior numero di app native compatibili con l'hardware M1, che girano anche con ottime prestazioni.

Il nuovo iMac 2021 include anche una webcam HD FaceTime a 1080p e microfoni di altissima qualità.

Tuttavia, è stato confermato che non offrirà la finitura nano sul vetro del display, che previene riflessi e riverbero, indipendentemente dalle condizioni di luce. 

La novità più rilevante, invece, è il design estetico, dato che il nuovo iMac sarà disponibile in sette colori sgargianti (coordinati anche con Magic Keyboard e mouse) e un profilo più sottile, ora di soli 11,5 mm. E grazie alle temperature più basse garantite dal chip M1, Apple è riuscita a dimezzare le dimensioni del dispositivo, aumentando però le dimensioni dello schermo da 21,5 a 24 pollici.

Ecco tutto quello che sappiamo sul nuovo iMac 2021, come prezzo, data di uscita, specifiche, colori e molto altro.

iMac 2021: dritti al punto

  • Di che si tratta? iMac di 10a generazione con chip M1
  • Quando esce? Preordini aperti il 30 aprile, disponibile dal 31 maggio
  • Quanto costa? Parte da €1.499

iMac 2021

(Image credit: Apple)

Nuovo iMac (2021), data di uscita e prezzo

L'attesa per il nuovo iMac non sarà ancora lunga. I preordini sonp partiti il 30 aprile, mentre il nuovo iMac (M1, 2021) arriverà sugli scaffali a fine maggio 2021.

Il prezzo del nuovo Apple iMac 2021 sembra in linea con la serie, dato che ancora si parte da €1.499 per il modello base, con chip M1 da 7 core, un SSD da 256 GB e 8 GB di RAM. La fascia successiva, che costerà €1.719, è disponibile in altri colori e offre un maggior numero di porte USB, inoltre monterà il chip Apple M1 da 8 core, mantenendo lo stesso SSD e la stessa RAM.

Saranno disponibili anche delle versioni con memoria e archiviazione più capienti, ovviamente a un costo maggiorato, ma per saperne di più dovremo attendere l'apertura dei preordini, ovvero il 30 aprile.

Colori di Apple iMac G3

(Image credit: Apple)

Nuovo iMac 2021: design e colori

Quest'anno, i modelli iMac 2021 hanno acceso molte aspettative. 

Infatti, Apple ha completamente ridisegnato il proprio iMac, rendendolo disponibile in diversi colori, e con un formato più sottile e compatto che mai, grazie soprattutto al chip M1. Di conseguenza, anche la scheda logica è stata ridimensionata, e ciò ha consentito a Apple di dimezzare il volume degli iMac. Per finire, lo schermo passa a 24 pollici, rispetto ai 21,5 del passato, mentre il jack cuffie passa di lato, come evidenziato dallo YouTuber Marques Brownlee.

See more

I colori disponibili saranno sette: verde, giallo, arancione, rosa, viola, blu e argento. Un ritorno ai primi anni 2000 che però è anche una bella boccata d'aria fresca rispetto al solito grigio degli scorsi iMac.

Apple Spring Loaded 2021

(Image credit: Apple)

Nuovo iMac 2021: fotocamera

Vista la crescente importanza delle webcam, Apple ha optato per la migliore mai vista su un Mac.

Sebbene la nuova fotocamera FaceTime sia un sensore a 1080p, Apple ha creato un pacchetto software che garantisce la migliore qualità video possibile sull'iMac (M1, 2021).

Ciò è possibile grazie al nuovo processore di immagini del chip M1, che rende possibile l'elaborazione video con accelerazione hardware, senza però conseguenze negative sulle performance. Ottimo per le videochiamate in multitasking.

Alla webcam è associato un array a 3 microfoni, che rende la voce cristallina e riduce il rumore di fondo. Altro aspetto cruciale per le riunioni.

Nuovo iMac 2021: caratteristiche e prestazioni

Il nuovo iMac 2021 monta il chip Apple M1, come ci si poteva aspettare. Tuttavia Apple promette l'85% di velocità in più rispetto agli iMac precedenti con chip Intel. 

L'azienda ha anche parlato della GPU, affermando che il nuovo iMac offrirà il doppio delle prestazioni grafiche della GPU integrata più veloce. Un'affermazione alquanto audace, specie se consideriamo l'esistenza delle APU AMD. In ogni caso, non vediamo l'ora di metterla alla prova.

Il display ha un formato di 24 pollici con risoluzione 4,5K (4.480 x 2.520), con gamma di colori P3 e dovrebbe garantire 500 nit di luminosità come sul MacBook Pro. Sarà presente anche la discussa tecnologia Apple True Tone che, vi piaccia o meno, ormai sta diventando lo standard sulle macchine dell'azienda.

Naturalmente, il chip M1 si basa sulla stessa architettura CPU degli iPhone, di conseguenza potrete usare le vostre app iOS preferite senza dover usare lo smartphone.

Apple iMac (M1, 2021) offre anche quattro porte USB-C, due delle quali Thunderbolt 4. In questo modo, potrete collegare un display dalla risoluzione massima di 6K o diversi monitor 4K.

Inoltre, l'azienda introdurrà un nuovo connettore di alimentazione magnetico con porta Ethernet integrata, il tutto attraverso un unico cavo intrecciato il cui colore si abbina a quello della macchina.

Nuovo iMac 2021: accessori e TouchID

Quello che non cambia nemmeno stavolta è il contenuto della confezione: troverete il solito Magic Mouse (che si ricarica ancora dalla parte inferiore) e una Magic Keyboard. Tuttavia, Apple ha aggiornato gli accessori opzionali, per offrire una maggiore possibilità di scelta.

Infatti, adesso potrete acquistare una Magic Keyboard con TouchID. Non sappiamo se sarà possibile includerla nel pacchetto con il nuovo iMac, ma anche questa tastiera sarà disponibile in varie colorazioni, per abbinarla al colore del computer scelto.

Anche Magic Trackpad offrirà nuove colorazioni, così potrete avere un intero sistema cromaticamente coerente. Ricordiamo che si tratta esclusivamente di scelte estetiche, che non avranno alcun impatto sulle prestazioni.