Skip to main content

Google Chrome, navigare con i pollici sarà più semplice per gli utenti Android

Google Chrome
(Image credit: Shutterstock)

Usare Chrome per navigare sul web tramite smartphone significa passare molto tempo a sfregare i pollici sullo schermo. Se avete un dispositivo con schermo grande, o delle mani piccole, portare il pollice fino alla parte superiore del display per cambiare scheda può essere piuttosto difficile.

Per fortuna, Google sembra aver trovato una soluzione, anche se l'azienda aveva già implementato qualcosa di simile in precedenza. Coloro che eseguono la versione beta di Chrome, da oggi possono provare una nuova barra di navigazione opzionale situata nella parte inferiore dello schermo anziché nella parte superiore.

L'aggiornamento modifica l’interfaccia del browser facendola assomigliare alla barra delle schede integrata nella versione desktop di Chrome. Per passare a un'altra scheda non è necessario portare il pollice in alto a destra e cliccare il pulsante dedicato, poiché per farlo basta selezionare la barra posta nella parte inferiore dello schermo.

Nella barra degli strumenti  potete vedere le icone che rappresentano tutte le schede che avete aperto e sarà sufficiente toccarne una per visualizzare quel sito. Se avete numerose schede aperte potete scorrere verso sinistra o destra. La barra di navigazione consente inoltre di chiudere le schede non più necessarie, aprirne di nuove e accedere alla cronologia.

“Toccare il fondo” 

Per sfruttare la nuova barra di navigazione posta nella parte bassa dello schermo dovrete eseguire la versione beta di Chrome per Android. Potete scaricare questa build da Google Play, ma ricordate che si tratta di una versione beta, quindi potrebbero esserci diversi problemi.

Una volta installata la versione beta, andate su chrome://flags/#enable-conditional-strip e usate il menu a discesa per abilitare la funzione. Dato che si tratta di un'opzione sperimentale, potreste notare (come alcuni utenti segnalano) che la nuova barra non viene visualizzata. Riavviare il browser può essere una soluzione; in alternativa dovrete attendere un po' prima che i server di Google si aggiornino.

Se riuscite a farla funzionare, usatela finchè potete, dato che al momento non è chiaro quando (o se) la nuova barra di navigazione sarà disponibile in una versione stabile di Chrome.

Fonte: Ars Technica