Skip to main content

Galax GeForce RTX 3080 SG ottiene il record in tre dei principali benchmark test

Galax RTX 3080 SG
(Image credit: Galax)

La nuova Nvidia GeForce RTX 3080 è stata overcloccata da un team di esperti producendo dei risultati che, come si poteva prevedere, hanno distrutto ogni record precedente. Per raggiungere questi risultati, oltre alle modifiche apportate alla GPU, è stato aggiunto un sistema di raffreddamento a nitrogeno liquido.

Come riporta Wccftech, Ronaldo Buassali, overclocker ufficiale del noto produttore di GPU Galax (conosciuto come KFA2 in Europa), è la mente che ha concepito la Galax RTX 3080 SG, una scheda video capace di raggiungere una frequenza massima di 2340MHz piazzandosi al primo posto nella classifica 3DMark Port Royal (il primo benchmark al mondo dedicato al ray tracing) con un punteggio di 13,488 punti. 

Buassali e il suo team hanno ottenuto il primo posto anche nel test 3DMark Time Spy Extreme con un punteggio di 10,595 (questa volta con una frequenza di clock pari a 2310MHz), risultato che supera del 7% il precedente record della RTX 2080 Ti (che però era stata overcloccata a 2745 MHz). Infine il team Galax si è portato a casa il record nel benchamrk test Fire Strike Ultra, con uno score di 12,815 che ha consentito alla RTX 3080 di strappare il primo posto alla 2080Ti Titan RTX. 

Siamo solo all'inizio

Va specificato che si tratta di overclock di base, in quanto Buassali e il suo team sono intervenuti sulla GPU, ma senza toccare la memoria. Ovviamente, modificando i valori della VRAM, la Nvidia GeForce RTX 3080 è in grado di ottenere risultati ancora più sbalorditivi.

Buassali ha anche affermato che i suddetti record verranno infranti a breve con il lancio di GPU più potenti come la RTX 3090, che dovrebbe arrivare il 24 settembre. 

Attualmente, l’unico lato negativo della RTX 3080, è la mancanza di stock che sta rendendo la vita difficile ai clienti Nvidia, problema che potrebbe ripresentarsi anche con l'ormai prossima RTX 3090. Guardando al successo della RTX 3080, prevediamo che il prezzo più elevato della sorella maggiore 3090 non farà da deterrente per tutti coloro che vogliono passare alle nuove schede video Ampere di Nvidia.