Skip to main content

AMD Ryzen: nuove indiscrezioni su APU della serie 5000 con architettura Zen 3

AMD Ryzen
(Image credit: AMD)

Stiamo ancora aspettando una data ufficiale per la presentazione dei processori di nuova generazione AMD Ryzen 4000, ma ciò non significa che l’azienda di Sunnyvale, nel frattempo, stia dormendo sugli allori.

Igor's Lab ha pubblicato alcuni dettagli sulle APU Ryzen 5000 di AMD, battezzate con nome in codice "Cezanne" per le versioni desktop e "Van Gogh" per quelle mobile a basso consumo. Sembra che AMD sia già in fase di test del processo di fabbricazione che verrà usato in futuro per la produzione di massa dei nuovi integrati.

A quanto riferito, le due APU sarebbero nella fase A0 del processo di fabbricazione, che è essenzialmente quella di convalida preliminare. Per questa ragione le caratteristiche di base, come l'architettura specifica che verrà utilizzata, sono già praticamente decise con un margine per eventuali modifiche di progettazione, ma non per la riprogettazione totale.

AMD Ryzen 5000

(Image credit: Igor's Lab)

Nuovi dettagli online su AMD Ryzen 5000 

Secondo quanto viene riferito, l'APU Ryzen 5000 "Cezanne" di AMD sarà caratterizzata dall'architettura Zen 3 di AMD e da core GPU AMD Vega migliorati. L'APU sarà basata sul package FP6/AM4 esistente, quindi dovrebbe essere compatibile con i precedenti modelli, dettaglio non secondario che faciliterà il lavoro di aggiornamento ai produttori.

Si pensa che l'APU Cezanne verrà già immessa sul mercato il prossimo anno, quindi potrebbe essere plausibile che venga annunciata nel periodo del CES 2021.

AMD Ryzen 5000

(Image credit: Igor's Lab)

L’APU AMD Ryzen 5000 "Van Gogh" è invece a bassa potenza e pertanto dovrebbe fare affidamento sull'architettura Zen 2, più efficiente dal punto di vista energetico. Tuttavia, secondo quanto riferito, sarà caratterizzata da core Navi, piuttosto che su Vega.

Nel complesso però, è troppo presto per saperne di più sulla famiglia di processori della serie Ryzen 5000 di AMD, soprattutto perché non abbiamo ancora potuto mettere mano su su nessun Ryzen 4000 desktop, ma nessuno vieta di fare speculazioni sulla prossima (avveniristica?) generazione di processori.