Skip to main content

iPhone pieghevole: data di uscita, prezzo, notizie

Foldable iPhone
L'iPhone pieghevole non dovrebbe ereditare il design di iPhone 11 Pro Max (in foto) (Image credit: Future)

Da mesi si vocifera che Apple stia lavorando a un iPhone pieghevole anche se, per ora, si tratta solo di ipotesi. Tuttavia, le numerose indiscrezioni circolate finora sono sufficienti a delineare un possibile design e alcune delle funzioni che potrebbero essere presenti su un ipotetico iPhone pieghevole. 

Non ci sono informazioni rispetto allo stato dei lavori ma, come risaputo, l’azienda di Cupertino non è solita far trapelare notizie sui suoi nuovi progetti prima della data di presentazione. Al contempo, Apple ha sempre scelto di non affrettare i tempi quando si trattava di presentare nuovi dispositivi e non ci sorprenderebbe se l’iPhone 12 arrivasse prima della sua presunta versione pieghevole.

Senza dubbio ci piacerebbe vedere uno smartphone “foldable” prodotto con gli standard Apple. Esistono pochi modelli pieghevoli e quelli usciti finora sono accomunati da limitazioni in termini di autonomia e durata del display.

Molti credono che l’era degli smartphone sia iniziata con l’uscita del primo iPhone nel 2007 e, pur trattandosi di un’affermazione piuttosto spinta, questo pensiero semplifica in modo perfetto l’impatto che Apple ha avuto nel settore.

Per chiarire ulteriormente il concetto, basti pensare al fatto che sempre più smartphone possiedono il riconoscimento facciale, mentre i dispositivi che utilizzano il jack per le cuffie sono quasi estinti, scelte adoperate da Apple e rapidamente diffuse anche tra gli altri produttori. Per questo siamo convinti che uno smartphone pieghevole prodotto da Apple possa entrare nel mercato imponendo da subito un nuovo standard.

In questo articolo abbiamo raccolto tutti i rumors e le indiscrezioni che riguardano il misterioso smartphone pieghevole di Apple. Per ora non abbiamo molte informazioni, ma continueremo ad aggiornare l’articolo periodicamente con le ultime notizie.

Dritti al punto

  • Cos’è? Il primo smartphone pieghevole di Apple 
  • Quando esce? Non lo sappiamo 
  • Quanto costa? Probabilmente avrà un costo superiore ai 1000 euro 

iPhone pieghevole: data d’uscita e prezzo  

Per ora non abbiamo alcun riferimento su una possibile data d’uscita del primo iPhone pieghevole.

Abbiamo raccolto tutti i rumors relativi ai brevetti circolati in questi mesi, come ad esempio quello pubblicato su twitter dal noto leaker Jon Prosser, che parlano dell’esistenza di un prototipo suggerendo che Apple stia ancora lavorando sul design. Prosser ha confermato che l’azienda sta lavorando su un dispositivo pieghevole, escludendo però una possibile data d’uscita entro il 2020.

Potrebbero passare mesi, forse anni prima di vedere un iPhone pieghevole sugli scaffali ma, visto l’alone di mistero che di norma viene creato dalle aziende per tenere segreto il design dei nuovi prodotti, non possiamo nemmeno escludere che arrivi prima di quanto prevediamo. 

Ovviamente non abbiamo nessuna informazione che riguarda il prezzo, ma considerando che gran parte degli smartphone di questo tipo costa più di €1000 ci aspettiamo che anche l’iPhone pieghevole avrà un costo simile.

iPhone pieghevole: notizie e indiscrezioni 

In questo momento le voci sull’iPhone pieghevole si dividono in due correnti: una sostiene che lo smartphone avrà un display completamente pieghevole, l’altra ipotizza che sarà equipaggiato con due diversi schermi separati da una cerniera.

Nel mese di febbraio 2019 è trapleato un brevetto che contiene dei possibili design, alcuni dei quali caratterizzati da un grande schermo all’interno di sezioni pieghevoli divise da una singola cerniera, mentre altri mostrano un design a “Z” con due cerniere a separare un ipotetico triplo display.

Immagine 1 di 3

Image credit: Apple / US Patent and Trademark Office

Image credit: Apple / US Patent and Trademark Office (Image credit: Apple / US Patent and Trademark Office)

This design shows how an iPhone could look when folded.

Immagine 2 di 3

Image credit: Apple / US Patent and Trademark Office

Image credit: Apple / US Patent and Trademark Office (Image credit: Apple / US Patent and Trademark Office)

These two designs show possible ways the screen could store in the body of the device when folded.

Immagine 3 di 3

Image credit: Apple / US Patent and Trademark Office

Image credit: Apple / US Patent and Trademark Office (Image credit: Apple )

This design shows what a device would look like when folded into three sections.

Altri brevetti, come quello scoperto a marzo 2020, lasciano intendere che Apple stia sviluppando un dispositivo pieghevole con due display distinti e separati da un’unica cerniera. Anche se il design mostrato nel brevetto indica che Apple sta lavorando per ridurre al massimo la dimensione delle cornici che separano gli schermi, queste sarebbero comunque più invasive rispetto a quelle di un ipotetico display completamente pieghevole.

Stando a quanto suggerito da Jon Prosser su Twitter: “il telefono pieghevole di Apple possiede due display separati da una cerniera”.  

Anche se come riportato si parla di un prototipo in lavorazione, il suo ipotetico design con gli angoli curvi sembrerebbe richiamare quello di iPhone 11, più che quello più spigoloso che dovrebbe caratterizzare il prossimo iPhone 12. Dalle immagini non sembra esserci nemmeno un notch che ospita la fotocamera frontale: stando a quanto sostiene Prosser, i sensori utilizzati per il Face ID dovrebbero essere ospitati nel display.

Questo, per ora, è tutto ciò che sappiamo sul design del prototipo pieghevole di Apple.

iPhone pieghevole: cinque cose che vorremmo vedere 

iPhone 11 Pro

(Image credit: Future)

1. Fotocamere di fascia alta

I pieghevoli dovrebbero essere una via di mezzo tra smartphone e tablet, anche se quelli usciti finora come Samsung Galaxy Fold e Huawei Mate Xs sono stati equipaggiati con le stesse fotocamere montate sui top di gamma dei rispettivi brand. 

Anche se non c’è ragione di pensare che Apple scelga di fare lo stesso, l’azienda non aggiorna le fotocamere dei suoi iPads da generazioni. Tenendo conto che iPhone SE 2020 ha le stesse lenti del suo predecessore iPhone 8, Apple potrebbe decidere di ridurre i costi implementando una fotocamera singola sul suo iPhone pieghevole invece di inserirvi lo stesso comparto fotografico presente su iPhone 11 Pro e 11 Pro Max.  

Apple Pencil

(Image credit: Future)

2. Supporto per Apple Pencil 

Apple potrebbe da subito staccare la concorrenza introducendo il supporto per Apple Pencil. Speravamo che Samsung introducesse l’opzione S Pen sui suoi pieghevoli e molti rumor circolati di recente puntano sul fatto che Samsung Galaxy Fold 2 verrà venduto insieme ad  S Pen (come Galaxy Tab S6 e Galaxy Note 10). 

Considerando che Apple Pencil 2 si attacca magneticamente ai tablet iPad Pro, ci auguriamo che questa soluzione venga integrata anche sul futuro iPhone pieghevole.

(Image credit: Apple)

3. Classico stile Apple 

Bisogna dirlo: anche se la prima generazione di smartphone pieghevoli ci ha impressionato per il semplice fatto di aver proposto schermi pieghevoli, i design si sono dimostrati difettosi, dalle cerniere poco solide alle crepe nei display. Ci piacerebbe vedere un design solido e pratico anche su un modello foldable.

Non che Apple sia stata sempre impeccabile, basti pensare ai problemi riscontrati da alcuni display iPhone, alle criticatissime tastiere a farfalla dei MacBook Pro e ai problemi di batteria riscontrati dai vecchi iPhone. D’altro canto in termini di estetica e funzionalità Apple ha sempre mantenuto una buona reputazione. Naturalmente ci aspettiamo che anche in questo casò riuscirà a fare bene proponendo un design funzionale e preciso.

(Image credit: Apple)

4. Integrazione iPadOS  

Quando iPadOS è stato separato da iOS, eravamo felici pensando a tutte le possiblità che il nuovo sistema operativo avrebbe potuto dare traendo vantaggio dall’ampio schermo di iPad.. In effetti siamo rimasti piuttosto soddisfatti dell’implementazione delle funzioni multitasking che, ad esempio, si rivelano molto utili quando mentre si usa Gdocs si ha bisogno di effettuare una ricerca su Safari.

CI piacerebbe poter sfruttare lo stesso OS anche sull’iPhone pieghevole, anche se al momento si tratta di pura fantasia. Innanzitutto bisogna capire se lo schermo sarà grande abbastanza da sfruttare propriamente le funzioni presenti su iPadOS. Se queste fossero pari a 7.9 pollici, le stesse dimensioni dello schermo di iPad Mini, l’iPhone pieghevole potrebbe riuscire ad utilizzare iPadOS. Del resto, data la mancanza di informazioni sul design definitivo non possiamo avere certezze a riguardo.

(Image credit: Future)

5. Autonomia 

I pieghevoli come Galaxy Fold e Huawei Mate X hanno un’autonomia decente per essere i primi della loro specie, ma ci piacerebbe vedere un passo in avanti in questa direzione con il pieghevole di Apple. Gli iPhone in generale non sono famosi per l’autonomia e i top di gamma di Samsung e Huawei hanno batterie più capienti (in termini di MAh) che gli consentono di superare un giorno di autonomia.

Speriamo che Apple sia in grado di superare la concorrenza sfruttando lo spazio extra a disposizione sul futuro iPhone pieghevole per inserirvi una batteria più capiente.