Skip to main content

Death Stranding, l’arrivo su PC è rimandato a luglio

(Image credit: 505 Games)

Death Stranding sarebbe dovuto arrivare anche su PC in tempi brevi, con un’uscita prevista per il 2 giugno, ma ci giunge notizia di un rinvio a luglio per motivi legati alla pandemia da Covid-19.

La nuova data ufficiale è fissata per il 14 liglio, come annunciato da Kojima stesso sull’account Twitter della Kojima Productions.

Come riporta il tweet, la ragione del rinvio è dovuta ai ritardi sofferti dagli sviluppatori che stanno lavorando da casa causati dal lockdown forzato che al momento vige un po' ovunque.

Rimangono poco meno di due mesi di attesa per l'arrivo di Death Stranding su PC, ma per come la vediamo noi, è meglio aspettare un mese in più che ritrovarsi con un porting fatto di fretta. Preferiamo pensare che il team di sviluppo stia lavorando rispettando le misure di sicurezza in vigore piuttosto che rischiare per favorire gli utili. 

I benefici del PC

Death Stranding promette diversi bonus per i giocatori che usano il PC, incluso un supporto per i monitor ultrawide che ci è davvero piaciuto molto, affiancato da una modalità detta “Photo Mode” e alcuni contenuti bonus di Half-Life. Naturalmente i gamer che giocano da PC saranno anche in grado di sfruttare un frame rate superiore, configurazione hardware permettendo.

Death Stranding arriverà su Steam e Epic Games Store simultaneamente il 14 luglio. Il gioco è arrivato su PS4 a novembre 2019 ottenendo recensioni mediamente positive e, anche se non sono mancate le critiche tra i recensori, siamo rimasti davvero impressionati da quanto realizzato da Kojima e dal suo team.