Skip to main content

Come vedere subito Disney Plus in Italia

Disney Plus
Disney Plus (Image credit: Shutterstock)

Fin qui niente di nuovo, dell’arrivo di Disney Plus si parla da mesi sul web al punto che i fan dell’animazione Disney, dei supereroi Marvel, della saga di Star Wars, dei capolavori Pixar, di National Geographic, dei film della 21st Century Fox e dei Simpsons in prima fila sono in trepida attesa. 

L’offerta è immensa e in continua espansione grazie a serie prodotte in esclusiva come The Mandalorian, dedicata ai fan dei cacciatori di taglie dell’universo di Star Wars o le esclusive Marvel che usciranno da qui a tre anni. Il tutto offerto a un costo praticamente irrisorio (negli States si pagano $ 6,99 al mese o $ 69,99 all’anno per goderne su quattro schermi, 10 dispositivi, creare fino a sette profili) viste le migliaia di titoli in 4K, HD, HDR10, Dolby Vision e Dolby Atmos presenti in catalogo.

(Image credit: Disney)

Disney Plus in Italia

Il debutto a stelle e strisce (ma anche in Canada e in Olanda) di questa piattaforma, capace di mettere sotto pressione colossi come Netflix e Amazon Prime Video, è avvenuto lo scorso 12 novembre 2019; mentre il 19 sarà il giorno del lancio in Australia e Nuova Zelanda. L’Italia in tutto questo arriverà dopo, molto dopo, precisamente il 31 marzo 2020 come annunciato ufficialmente da Disney nei primi giorni di novembre. 

La splash page italiana di Disney Plus

(Image credit: Alessandro Milini)

Andando sul sito troveremo solamente l’invito a registrarsi alla mailing list di Disney Plus che ci avviserà delle varie novità da qui alla data del lancio. Cosa fare quindi se non si ha voglia di aspettare fino alla prossima primavera? In questa guida di TechRadar Italia vi spiegheremo come configurare una VPN e accedere così ai contenuti di questa piattaforma in anticipo.

 Cos’è una VPN

Acronimo di Virtual Private Network (rete privata virtuale) una VPN è una tecnologia che ci permette sia di proteggere la nostra connessione in modo esclusivo (così da non venire spiati da occhi indiscreti) sia di far sì che il nostro indirizzo IP risulti connesso da un altro paese, permettendoci così di bypassare le limitazioni regionali sui contenuti audio e video applicate da molti siti esteri. In poche parole una VPN è una sorta di filtro che ci permette di risultare invisibili, proteggere il nostro traffico o simulare la nostra presenza in un altro paese. Così facendo potremo registrarci al servizio senza ricevere messaggi di errore. Per approfondire l’argomento vi rimandiamo quindi alla guida realizzata da TechRadar Italia qualche tempo fa sulle migliori VPN del 2019.

Gratis o a pagamento?

I servizi VPN sono disponibili sia tramite server gratuiti sia utilizzando abbonamenti a pagamento che per pochi euro ci permetteranno di accedere ai contenuti finora riservati agli utenti di altri stati. Per quanto riguarda TechRadar Italia l’ipotesi VPN gratuite è da riservare unicamente a situazioni provvisorie, non offrendo sicuramente un servizio all’altezza di quanto presente all’interno delle offerte da noi provate in questo articolo. Per servizio all’altezza non parliamo solo di sicurezza dei dati ma ci riferiamo soprattutto alla qualità e alla velocità di connessione offerta.

 Quale usare

Tra la marea di servizi offerti, a prescindere se gratis o a pagamento, quelli che sembrano funzionare al meglio con Disney+ sono: VPN – Unlimited VPN Proxy disponibile su App Store per dispositivi iOS, Surfshark ed Express VPN per PC e altri sistemi compatibili. Al momento in cui scriviamo sono molte altri servizi VPN che stanno lavorando per riuscire a gestire Disney+, quindi sperimentate e, eventualmente fateci sapere se trovate una VPN che senza dubbio funziona con Disney Plus. Al momento la situazione è piuttosto confusa, come dimostra questa discussione su Reddit.

La schermata di selezione di NordVPN

(Image credit: Alessandro Milini)

Una volta registrati al servizio da voi scelto, tutto quello che rimane da fare è lanciare il nostro servizio VPN, impostare una località a scelta tra Stati Uniti, Canada e Olanda e iniziare a navigare verso il sito Disney Plus.

Piccoli accorgimenti

Non tutto potrebbe filare liscio come l’olio e, una volta lanciato il servizio VPN, potreste trovarvi di fronte ad alcuni errori che possono essere risolti molto semplicemente. Per quanto riguarda l’avviso di indisponibilità del servizio Disney+ nel proprio territorio la soluzione è quella di riavviare il browser dopo aver attivato la VPN. Questo farà in modo che la localizzazione avvenga correttamente facendovi risultare come connessi, per esempio, dagli Stati Uniti.

(Image credit: Alessandro Milini)

Ben più importante e lungo nella soluzione il problema relativo al pagamento dell’abbonamento. Disney+ offre una settimana di prova, è vero, ma richiede l’inserimento di una carta di credito o un conto Paypal sottoscritto nel paese in cui il servizio di streaming di Topolino e soci è attivo (l’accredito avverrà al termine della settimana di prova).

la schermata di pagamento del servizio Disney Plus

(Image credit: Alessandro Milini)

Come fare quindi? Per le carte di credito esistono vari servizi che generano carte di credito virtuale ricaricabili che ci permetteranno di ottenere una carta, per esempio, americana, su cui caricare la quota e pagare. Per Paypal la soluzione consiste nel registrarsi al servizio Paypal del paese in cui si è deciso di sottoscrivere l’abbonamento a Disney Plus. In questo caso si potrà associare al conto la propria carta così da non dover generare ulteriori carte di credito virtuali.

Una volta configurato al meglio il tutto non basterà fare altro che lanciare Disney Plus e godersi lo spettacolo.