Skip to main content

CES 2021 si terrà dal vivo: all'orizzonte c'è un anno ricco di tecnologia

CES
(Image credit: CTA)

Il Consumer Electronics Show (CES) si terrà a gennaio 2021. Gli organizzatori, nel confermare il periodo della manifestazione, hanno sottolineato come stiano ripensando completamente l’architettura e l’organizzazione di quest’evento per tutelare la salute delle persone.

Se non avete mai sentito parlare del CES, è un evento in cui le grandi aziende della tecnologia, come Samsung, LG, Sony, Lenovo e Acer,si riuniscono per presentare i propri prodotti. Ospitata ogni anno a Las Vegas, è un’ottima vetrina per qualsiasi azienda del settore. In questa sede i prodotti più diffusi dell’elettronica di consumo come smartphone, televisori, altoparlanti e laptop vengono mostrati per la prima volta facendoci scoprire quale sarà il futuro della tecnologia.

Nel 2021, il CES prevede di ampliare le corsie tra gli stand e l’abolizione dei pagamenti in contanti all’interno della fiera. Questo accompagnato da sanificazioni frequenti del Las Vegas Convention Center, sede principale dell’evento, e delle zone limitrofe.

In un post a riguardo, CTA (la società organizzatrice) afferma che distribuirà ai partecipanti presidi igienico-sanitari e che sta valutando eventuali scansioni termiche all’ingresso per garantire ulteriore sicurezza, senza specificare però se saranno obbligatorie.

Per chi non potrà partecipare all’evento di persona, CES 2021 garantirà anche alcune iniziative online: “Aspettatevi un’ampia selezione di contenuti in diretta streaming, insieme a molte interessanti iniziative esclusivamente digitali. Durante questo evento potrete entrare in contatto con le principali aziende di tecnologia e figure di riferimento del giorno d’oggi, siano queste direttamente collegate al mondo della tecnologia o meno”, ha dichiarato CTA nel post. “Presenteremo prodotti, scoperte tecnologiche e idee dei nostri partner, sia fisicamente a Las Vegas che in tutto il mondo in streaming”.

CES 2021: qual è il problema?

Il CES è il punto di contatto tra aziende, giornalisti e rivenditori. Per una settimana tutte queste figure si incontrano per scoprire il futuro della tecnologia. Per molti siti, TechRadar incluso, è anche la possibilità di dare ai lettori un’occhiata ai prossimi televisori e i prossimi laptop con una copertura h24.

Sarebbe impossibile offrire un tale servizio ai nostri lettori se non fossimo fisicamente presenti in questo enorme evento. Detto questo, ci lascia interdetti la scelta di non posticipare il CES attorno a metà 2021, cosa che è accaduta per molti altri eventi. Ad esempio, proprio per l’emergenza sanitaria, Microsoft ha eliminato tutti i suoi eventi dal vivo e molte altre società si sono impegnate a riguardo.

Molti esperti prevedono che la pandemia da Covid-19 potrebbe estendersi anche al prossimo anno. Considerando la portata globale dell’evento, migliaia di persone da ogni angolo del mondo parteciperanno e potrebbe non essere sufficiente avere gli Stati Uniti, sede dell’evento, fuori dall’emergenza.

L’evento comunque pare si svolgerà, in un modo o nell’altro.

  • Vi siete persi lo spettacolo di quest'anno? Ecco tutto quello che è successo al CES 2020