Skip to main content

Apple Watch 6: data di uscita, prezzo, caratteristiche, specifiche

Apple Watch 5 (Image credit: TechRadar)

Manca ancora molto tempo prima di vedere l'Apple Watch 6 ma non è mai troppo presto per le indiscrezioni e i rumor. Per questo motivo abbiamo raccolto tutte le notizie e le voci sul prossimo wearable di Apple, proponendovi anche qualche ipotesi sulla data di uscita e sulle possibili funzionalità.

In questo articolo troverete prima tutte le informazioni (ufficiali e ufficiose) che abbiamo al momento a disposizione e a seguire abbiamo inserito la nostra personalissima lista dei desideri con le funzionalità che ci piacerebbe vedere perché Apple Watch 6 possa compiere un salto di qualità rispetto al passato. 

L’ultimo modello è decisamente valido, ma non è stato un grande upgrade in confronto al predecessore, quindi speriamo che Apple faccia di meglio con il modello di quest’anno.

Dritti al punto 

  • Che cos'è? Il prossimo smartwatch di Apple.
  • Quando esce? Probabilmente a settembre 2020.
  • Quanto costerà? Si calcola intorno ai 500 euro.

Disponibilità e prezzo 

Ad eccezione dell'originale Apple Watch, ogni nuovo modello è stato lanciato nel mese di settembre, quindi anche se non ci sono voci o conferme sulla data di uscita di Apple Watch 6, siamo abbastanza sicuri che il nuovo smartwatch possa arrivare anche quest’anno subito dopo l’estate.

Più nel dettaglio, in base ai giorni e alle date in cui Apple tende a svelare i nuovi prodotti, probabilmente vedremo per la prima volta l'Apple Watch 6 intorno all'8 o al 15 settembre. Queste date però si riferiscono alla presentazione dato che le vendite, come sempre nel caso della casa di Cupertino, dovrebbero iniziare circa dieci giorni dopo l’evento ufficiale.

Per quanto riguarda il prezzo, è probabile che costerà almeno quanto l'Apple Watch 5 (Amazon), ovvero almeno 500 euro nel periodo del lancio.

Apple Watch 5

(Image credit: TechRadar)

 Apple Watch 6: ultime notizie e indiscrezioni

Circolano già alcune voci sull'Apple Watch 6. Quelle più recenti riguardano in particolare il design e la possibilità che il modello di quest’anno possa introdurre un’importante novità rispetto al passato. Secondo alcuni brevetti individuati dal sito Patently Apple, infatti, Apple starebbe valutando di trasformare in digitale la corona fisica che ha caratterizzato tutti i suoi modelli di smartwatch fino ad ora.

Il fatto che un brevetto prospetti la corona digitale, però, non significa automaticamente che la vedremo già su Apple Watch 6 dato che potrebbe trattarsi di un’idea che verrà implementata solo nei modelli successivi oppure che addirittura è stata già scartata dall’azienda.

(Image credit: Patently Apple)

Un altro grande cambiamento rispetto al passato che vedremo nell’Apple Watch 6 potrebbe essere lo schermo. Il modello attuale utilizza, infatti, un display OLED, ma alcune notiize ipotizzano che il suo successore possa utilizzare i microLED.

Una delle caratteristiche principali di questa tecnologia è quella di avere una maggiore efficienza energetica, il che potrebbe significare che Apple Watch 6 avrà un’autonomia superiore rispetto al passato.

Un'altra modifica che potrebbe essere apportata allo schermo è l'aggiunta di uno scanner di impronte digitali Touch ID. Attualmente la gamma di Apple Watch non ha alcun rilevamento dei dati biometrici per lo sblocco e il lettore di impronte digitale potrebbe essere un primo passo verso questa direzione.

Apple Watch patent

(Image credit: USPTO/Patently Apple)

Queste ipotesi si basano su un brevetto di cui trovate lo schema qui sopra. In base allo schema, il lettore di impronte potrebbe essere implementato nel design spostando le antenne wireless sul cinturino in modo che ci sia più spazio per altri componenti sotto lo schermo.

È un cambiamento che, oltre a creare spazio per lo scanner di impronte digitali, potrebbe teoricamente permettere  di alloggiare una batteria più grande. Tuttavia un design simile limiterebbe le possibilità per i produttori di terze parti di realizzare cinturini compatibili e quelli che arriverebbero sul mercato, potrebbero avere dei prezzi decisamente alti.

Ovviamente un eventuale rilevatore di dati biometrici dovrà essere supportato anche dal sistema operativo. In questo senso, è scontato che vedremo un aggiornamento, come con per ogni nuovo modello, nell’Apple Watch 6 che potrebbe funzionare con watchOS 7. Al momento, a parte le congetture sul fatto che possa essere in fase di sviluppo, non ci sono altri rumor sulle caratteristiche del nuovo sistema operativo.

Un'altra caratteristica che Apple Watch 6 potrebbe offrire è il monitoraggio del sonno. Lo sostengono alcuni insider e un articolo della testata Bloomberg. La gamma Apple Watch supporta già app di terze parti con questa funzione ma in maniera un po’ soprendente Apple non ha mai sviluppato  Questo ci permette di considerare le indiscrezioni su questa funzionalità nel complesso abbastanza credibili.

Oltre alle nuove funzioni, l'Apple Watch 6 potrebbe anche migliorare la resistenza all'acqua e la connettività wireless e avere nel complesso prestazioni più veloci. Niente di tutto ciò sorprenderebbe, tranne, forse, la resistenza all'acqua dato che l'Apple Watch 5 è già resistente fino a una profondità di 50 metri.

Le indiscrezioni in merito arrivano dall’affidabile esperto di Apple Ming-Chi Kuo, secondo cui un passaggio ai materiali in polimero a cristalli liquidi (LCP) nei circuiti potrebbe ulteriormente migliorare la resistenza all’acqua del wearable Apple.

 Apple Watch 6, la nostra lista dei desideri

Con l’avvicinarsi del mese di settembre le voci su Apple Watch 6 non potranno che moltiplicarsi. Intanto, vi proponiamo le caratteristiche e le novità che piacerebbe vedere a noi di TechRadar sul nuovo wearable.

1. Maggiore autonomia 

L'Apple Watch 5 ha una durata della batteria minore rispetto all'Apple Watch 4 e, sebbene ci sia una buona ragione (l'aggiunta dell’always-on display), vorremmo comunque vedere alcuni grandi miglioramenti per l'Apple Watch 6 sotto il profilo dell’autonomia.

Come minimo vogliamo che la durata della batteria sia come minimo equivalente a quella di Apple Watch 4 e magari anche superiore, con un’autonomia di due o più giorni di vita tra una ricarica e l'altra. Se Apple introdurrà una funzionalità per il monitoraggio del sonno, è ragionevole aspettarsi una durata della batteria simile.

2.  Più funzioni per l’attività fisica

(Image credit: TechRadar)

L'Apple Watch è già un ottimo dispositivo per tenere sotto osservazione la propria salute e l'esercizio fisico, ma quando l’Apple Watch 5 è arrivato dobbiamo ammettere di essere rimasti delusi nello scoprire che non sono state aggiunte nuove funzionalità di fitness significative.

Quali caratteristiche implementare dipende ovviamente da Apple ma le principali opzioni sul tavolo riguardano una maggiore versatilità con il monitoraggio di un maggiore numero di attività fisiche e sensori aggiuntivi per monitorare la salute. Con informazioni sulla salute più numerose e dettagliate è possibile monitorare con maggiore precisione i propri progressi e lo obiettivi personali.

 3. Modalità “notturna” per l’always-on display

L’always-on display è stata una bella sorpresa sull’Apple Watch 5 ma presenta un problema non da poco: è troppo luminoso per le ore notturne.

Per questo ci piacerebbe molto vedere una modalità “notturna” o almeno un'opzione per regolarne la luminosità senza essere costretti a spegnerlo quando andiamo a dormire. 

Ci sembra una modifica indispensabile sopratutto in vista della vociferata funzionalità integrata di monitoraggio del sonno. Una scelta simile potrebbe anche migliorare l’autonomia del dispositivo, quindi sarebbe vantaggioso per parecchi motivi.

4.  Always-on display compatibile con tutte le app

Apple Watch 5 review

(Image credit: TechRadar)

Un altro problema con l’always-on display è che non tutte le app sono compatibili. In alcuni casi, infatti, alcune applicazioni non appaiono in questa modalità e nel tentativo di visualizzare le notifiche appare un semplice orologio digitale. 

In poche parole non è possibile vedere l'app correttamente senza attivare lo schermo e per questo ci auguriamo che nell'Apple Watch 6 tutte le app siano supportate dall'always-on display.

5. Monitoraggio del sonno

 La mancanza di un sistema first-party per il monitoraggio del sonno ha iniziato a farsi sentire sempre di più negli ultimi modelli di Apple Watch ma a quanto pare questa funzione sarebbe (finalmente) in fase di sviluppo. 

È pur vero però che essendoci le app di terze parti che offrono questa funzione, Apple potrebbe decidere di non intervenire.

6. Migliore sincronizzazione 

Sincronizzare canzoni o podcast con Apple Watch 5 è molto più macchinoso di quanto dovrebbe essere: non solo lo smartwatch deve essere sotto carica ma anche vicino ad un iPhone, il che non è molto comodo. Inoltre questa funzione nei nostri test non si è rivelata sempre affidabile.

A tutto questo bisogna aggiungere anche che verificare i file salvati sulla memoria dello smartwatch non è semplice e scorrevole come ci si aspetterebbe da un prodotto Apple. Per questo ci aspettiamo di vedere dei miglioramenti dall’Apple Watch 6 nel corso di questo 2020.

7. Schermo circolare 

I precedenti desideri sono tutto sommato realistici ma questo, ammettiamolo pure, non lo è. Riteniamo improbabile che Apple abbandoni l’attuale forma dello schermo e forse nemmeno lo vogliamo veramente, ma non ci dispiacerebbe vedere un modello con un display circolare in aggiunta a quello con lo schermo quadrato a cui siamo abituati ormai da anni.

Anche se non accadrà, sarebbe un enorme punto di forza per il nuovo modello. Con un po’ di disappunto, infatti, il design di Apple Watch 5 è rimasto molto simile a quello di Apple Watch 4.