Skip to main content

AMD Ryzen 4000, versioni desktop quasi pronte per la produzione in massa

AMD Ryzen
(Image credit: Future)

Pare che i processori desktop della famiglia AMD Ryzen 4000 siano pronti per la produzione in massa. A suggerirlo è il sito tedesco Igor’s Lab,  le cui fonti affermerebbero che i processori sono "arrivati allo stepping B0". Un termine tecnico per indicare un'ulteriore revisione del progetto, e che starebbe a indicare l'imminenza della fase produttiva. 

Naturalmente non si può prendere questa informazione per oro colato, visto che si tratta di fonti non ufficiali e non confermate. Sembra una cosa del tutto credibile, d'altra parte, per quanto sia sempre possibile che un imprevisto spinga AMD a rivedere ulteriormente il progetto prima di avviare le catene produttive. 

In altre parole, meglio non farsi prendere dall'emozione. Non vediamo l'ora di provare i Ryzen 40000 per desktop, ma non sappiamo ancora con certezza quando potremo farlo. 

Senza fretta

Abbiamo sentito dire, da diverse fonti, che l'obiettivo di AMD sarebbe una presentazione a settembre. E, di conseguenza, i Ryzen 4000 desktop sarebbero in commercio a ottobre 2020. Più o meno. 

Se la produzione in massa è davvero sul punto di partire, comunque, non crediamo che AMD abbia intenzione di accelerare i tempi o di fare le cose particolarmente in fretta. 

Dopotutto, infatti, gli attuali Ryzen 3000 se la stanno cavando più che bene e sono più che competitivi rispetto ai prodotti Intel Comet Lake. AMD inoltre ha aggiornato il catalogo con i recenti Ryzen 3000 "XT", che saranno disponibili tra poco. 

Sull'altro lato del fronte, Intel si sta preparando a rispondere con i processori Rocket Lake, che potrebbero debuttare nella prima metà del 2021 ma saranno ancora a 14 nanometri (anche se con una nuova architettura). AMD quindi sembra potersi permettere di fare le cose con calma, e l'andamento delle vendite è un segnale più che chiaro a riguardo (AMD sta dominando da mesi).