Skip to main content

AMD Radeon RX 6800 XT: data di uscita, prezzo e specifiche

AMD Radeon RX 6800XT
(Image credit: AMD)

Dopo una lunga attesa, AMD Big Navi è finalmente stata presentata, e AMD Radeon RX 6800 XT è la seconda scheda più potente in linea genealogica dell’ultima serie dell’azienda di Sunnyvale. La RX 6800 XT è stata lanciata insieme alla più potente RX 6900 XT e alla meno dotata RX 6800 “liscia”. Questi tre modelli dovrebbero essere i primi di un’avanguardia contro lo strapotere accumulato da Nvidia nel mercato delle schede video.

AMD ha cercato di recuperare il ritardo degli ultimi anni dopo che Nvidia, con un colpo di mano, ha introdotto nelle proprie GPU i core dedicati al ray tracing, e AMD spera di portare nel centro l’ago della bilancia, grazie a questa nuova e promettente generazione di schede grafiche.

Big Navi, come viene chiamata affettuosamente la nuova architettura grafica AMD RDNA 2, dona finalmente l'hardware dedicato al ray tracing alla linea Radeon. Essendo le prime schede video di AMD a presentare la nuova tecnologia, è probabile che Nvidia riuscirà a mantenere ancora un certo vantaggio per quanto riguarda le funzionalità di ray tracing, ma alcune voci lasciano pensare che la RX 6800 XT potrebbe superare la RTX 3080 nei tradizionali giochi rasterizzati e AMD ha promesso che sicuramente lo farà.

La nuova serie di schede arriverà sul mercato il 18 novembre (8 dicembre per la RX 6900 XT), pertanto fino ad allora sarà difficile sapere come si comporteranno esattamente. In ogni caso, come sempre raccoglieremo tutte le voci e le informazioni ufficiali per cercare di fare un quadro più preciso. Assicuratevi di aggiungere questa pagina ai preferiti, così potrete rimanere aggiornati quando aggiungeremo all’articolo le informazioni più recenti.

Dritti al punto

  • Che cos'è? La 2a scheda AMD Radeon della serie RDNA2, in ordine di potenza
  • Quando uscirà? Il 18 novembre 2020
  • Quanto costa? 649 dollari

Big Navi

(Image credit: AMD)

Radeon RX 6800 XT: data di lancio

Ora che la Radeon RX 6800 XT è stata svelata, conosciamo finalmente quando verrà messa in vendita. La RX 6800 XT, insieme alla più piccola RX 6800 arriveranno sul mercato il 18 novembre. Solo il tempo dirà se AMD avrà uno stock abbastanza vasto per soddisfare l'elevata domanda che potrebbe esserci per queste schede grafiche, basti pensare alla situazione Nvidia, dove trovare una 3080 a prezzi “di listino” è praticamente impossibile.

Radeon RX 6800 XT: prezzo

La Radeon RX 6800 XT compete direttamente contro la GeForce RTX 3080 grazie ad un prezzo di $649, che una volta tradotto in Euro dovrebbe pareggiare all’incirca il quello della rivale, ma è troppo presto per dirlo ora.

Se AMD avesse a disposizione uno stock sufficiente delle nuove schede potrebbe riuscire a rubare una rilevante quota di mercato alla RTX 3080, parte degli utenti in mancanza di disponibilità del prodotto Nvidia potrebbe anche decidere di scegliere la RX 6800 XT.

Sembra anche che Nvidia stessa si stia preparando per questa evenienza. Giorni fa ha cancellato dai propri (presunti) piani la versione da 20 GB della RTX 3080, e a quanto pare sta mettendo in cantiere una versione potenziata che potrebbe chiamarsi RTX 3080 Ti. Quest’ultima verrebbe venduta ad un prezzo maggiorato, e le permetterebbe di rimanere competitiva verso AMD.

Ad ogni modo, AMD manca da questa zona del mercato da molto tempo, quindi ci aspettiamo di vedere una battaglia molto accesa a colpi di prezzi e modelli, nei prossimi due mesi.

Amd Big Navi RDNA 2

(Image credit: AMD)

Radeon RX 6800 XT: Specifiche e prestazioni

 

AMD suggerisce che la Radeon RX 6800 XT fornirà circa il doppio delle prestazioni della Radeon RX 5700 XT di ultima generazione nei giochi in 4K. Questo è dovuto principalmente al fatto che si tratta di una GPU più potente, dotata di 72 unità di calcolo, con 16 GB di memoria GDDR6, ed opera su un clock base di 2.015 MHz e un boost clock di 2.250 MHz.

Tuttavia, è importante notare le differenze tra questi due valori. Nelle GPU AMD, il boost clock viene sfruttato solo durante carichi di lavoro molto brevi e impegnativi, dove un improvviso aumento di frequenza può essere d’aiuto per portare a termine velocemente le attività più pesanti.

Il valore più rilevante su cui fare riferimento è quello base, di 2.015 MHz, che è ben più alto di quello di 1.755 MHz della RX 5700 XT.

Quando si combina una velocità di clock molto più elevata con l’aumento delle unità di elaborazione che passano da 40 sulla 5700 XT a 72 sulla 6800 XT, non è difficile immaginare che AMD possa effettivamente aver raggiunto il decantato raddoppio delle prestazioni. Per quanto riguarda il numero di Streaming Multiprocessor (SM) presenti nelle nuove schede, non è ancora un dato noto dato che AMD non ha ancora rivelato tale informazione.

Tuttavia, dato che le specifiche di Xbox Series X elencano quanti Streaming Multiprocessors contiene la sua GPU e, poiché è costruita sulla stessa architettura, possiamo presumere che ogni Compute Unit su AMD Radeon RX 6800 XT sarà dotata dello stesso numero di SM.

In particolare, la GPU di Xbox Series X possiede 3.328 SM organizzati in 52 Compute Unit, il che significa che i 72 CU nella RX 6800 XT, presumendo che la densità sia la medesima, potrebbero verosimilmente contenere 4.608 SM. Ciò significherebbe un throughput grezzo di 18,57 Teraflop in FP32, molto inferiore a quello della RTX 3080.

Tuttavia, AMD sostiene che la Radeon RX 6800 XT avrà prestazioni simili alla GeForce RTX 3080 di Nvidia, e che addirittura potrebbe avere la meglio in alcuni casi. Il motivo di questa discrepanza potrebbe essere racchiuso nell’efficienza di elaborazione dei nuovi core, ma per scoprirlo dovremo prima mettere le mani su questa scheda grafica e testarla.

Un punto debole che alcuni potrebbero criticare nelle specifiche della Radeon RX 6800 XT, è che la scheda grafica sia dotata di 16 GB di memoria GDDR6 e non GDDR6X, come sulle rivali RTX 3080 e RTX 3090.

Questa problematica potrebbe essere stata gestita tramite la tecnologia Infinity Cache, simile a quella presente nei processori Ryzen, che dovrebbe ridurre drasticamente la latenza di memoria.

AMD è talmente convinta del proprio operato che afferma che grazie all’utilizzo di Infinity Cache in combinazione con VRAM GDDR6 su un bus di 256 bit, è in grado di fornire più del doppio della larghezza di banda, usando oltretutto meno energia. Se ciò venisse confermato, sarebbe davvero un’ottimo risultato.

Sulla base delle affermazioni di AMD, sembra che la nuova arena di battaglia con Nvidia siano i videogames 4K. Se ciò fosse vero, vedremo ancora più scelta nella fascia alta del mercato. Era dal 2015, ossia da Radeon R9 Fury X, che non si vedeva un po’ di attrito da quelle parti. Non vediamo l'ora di mettere la AMD Radeon RX 6800 XT sul nostro banco di prova per vedere esattamente cosa è in grado di fare.