Skip to main content

Amazon Prime Video, arrivano i profili separati per i vari utenti in stile Netflix

(Image credit: Amazon)

Amazon Prime Video sta finalmente per ricevere il supporto ai profili utente diversificati in stile Netflix. Il colosso delle vendite online ha affermato di aver abilitato la funzione solo in alcuni Paesi selezionati, siamo tuttavia sicuri che raggiungerà più aree geografiche e utenti nel prossimo futuro. Per ora sono consentiti fino a sei profili utente per account e, al momento della creazione degli stessi, è possibile impostarli come account bambino (gestito dai genitori) o normale.

Questo permetterà ai vari utenti della famiglia di impostare liste personalizzate di contenuti da guardare, di separare i progressi individuali nelle varie stagioni delle serie TV o nei film e di ricevere suggerimenti persolanizzati. Se state quindi condividendo l’account con qualcuno o se utilizzate Prime Video su un televisore, sarà più facile seguire i progressi delle vostre serie preferite, come The Boys, al vostro ritmo personale. Condividere un account Amazon Prime Video era in precedenza un po' scomodo proprio per la mancanza di queste divisioni.

Non è ancora stata annunciata una data ufficiale di arrivo dei profili Prime Video in altri Paesi, tuttavia sappiamo già che possono essere creati e gestiti tramite il sito Prime Video dal browser, così come tramite le applicazioni iOS/Android e i dispositivi Amazon. Le pagine Amazon dedicate all’assistenza contengono informazioni specifiche su come funzionano questi profili.

Amazon cede alla concorrenza

Questa è una funzione così basilare di Netflix che è assurdo pensare come Amazon abbia impiegato così tanto tempo per fornire una propria alternativa. Anche Disney Plus è stato lanciato a novembre in alcuni Paesi (e oggi 24 marzo in Italia) con a disposizione un massimo di sette profili utente per account.

  • La nostra recensione in anteprima di Disney+

Visti anche i cospicui investimenti di Amazon in contenuti originali per Prime Video, è sempre stata curiosa la mancanza di questa caratteristica di base. 

Vi terremo aggiornati se mai la società indicasse una data di rilascio della funzione anche nel nostro Paese.