Skip to main content

AirPods Pro, iOS 14 introduce l’audio 3D Dolby Atmos

Airpods Pro
(Image credit: Shutterstock.com)

Con il passaggio a iOS 14, gli Apple AirPods Pro hanno ricevuto un aggiornamento firmware che implementa l’audio Dolby Atmos. Grazie a questa tecnologia, gli auricolari true wireless di Apple fanno un passo in avanti in termini di qualità audio, introducendo l’audio spaziale per garantire un immersivo effetto 3D.

La nuova funzione annunciata da Apple in occasione del WWDC 2020 consente di scegliere tra le modalità 5.1, 7.1, e Dolby Atmos, un sistema in grado di riprodurre i suoni provenienti da direzioni diverse come se foste circondati da una sfera virtuale. In parole povere, se guardando un film vi trovaste ad assistere a una scena nella quale un aereo sta passando al di sopra dei protagonisti, sentireste il suono aumentare e diminuire di intensità in base alla distanza, come se vi stesse davvero passando sopra la testa. 

Oltre ad introdurre le funzioni Dolby Atmos, con l’aggiornamento a iOS 14 gli AirPods Pro saranno anche in grado di tracciare i movimenti della vostra testa e del vostro dispositivo per avere la certezza che l’audio provenga sempre dalla posizione corretta.

Questa funzione potrebbe rendere gli AirPods Pro i rivali naturali dei migliori auricolari true wireless del 2020 secondo la nostra classifica, ovvero i Sony WF-1000XM3. 

Dove sono gli AirPods Studio?

Gli AirPods Pro non sono gli unici ad aver ricevuto l’implementazione di nuove funzioni con il passaggio a iOS 14. Grazie ad un aggiornamento firmware, Anche gli AirPods 2019 potranno contare su una nuova funzione che dovrebbe semplificare il passaggio a dispositivi differenti.

La nuova funzione di auto-switching consente agli AirPods di "passare magicamente da un dispositivo all’altro", rilevando automaticamente quale device state utilizzando.

Per esempio, se avete appena finito di ascoltare un podcast dal vostro telefono e prendete in mano il vostro iPad per guardare una serie TV, gli AirPods si connetteranno automaticamente al tablet. Si tratta di una funzione davvero utile che evidenzia ancora una volta l’attenzione che Apple pone nell’ottimizzazione del suo ecosistema.  

Sfortunatamente non si è parlato di AirPods Studio, le prime cuffie over-ear di Apple che dovevano essere presentate durante il WWDC 2020. L’evento non si è ancora concluso, ma se l’azienda avesse voluto presentarle, probabilmente, lo avrebbe già fatto durante la parte dell’evento dedicata al segmento audio. La speranza permane ma al momento è piuttosto improbabile che vedremo le cuffie entro la fine del WWDC 2020.