Skip to main content

iOS 14: ecco le 6 novità che Apple non ci ha svelato alla WWDC

iOS 14 (Image credit: Apple)

Tra la moltitudine di annunci avvenuti durante la WWDC 2020, abbiamo capito che la maggior parte degli aggiornamenti saranno dedicati a iOS 14. A qualcuno però non bastava quanto riferito durante l’evento di Apple, e dopo qualche ricerca più approfondita ha scoperto che in realtà le funzionalità rivelate erano soltanto una parte delle reali potenzialità dell'aggiornamento. 

Nonostante pensiamo che iOS 14 farà il suo debutto insieme ad iPhone 12, molte (se non tutte) le nuove funzionalità riportate in questi giorni dovrebbero essere utilizzabili su tutti gli iPhone che riceveranno l'aggiornamento (in teoria tutti i dispositivi dopo iPhone 6S). Il che ci lascia ben sperare visto che sono tutte novità molto utili.

Doppio/triplo tap sulla scocca posteriore

Una delle nuove funzionalità in arrivo potrebbe consentirvi di accedere a delle scorciatoie precedentemente impostate tramite due o tre tocchi sulla scocca posteriore del vostro iPhone. Droid Life ci fa notare che il sistema è molto simile a quello che dovrebbe arrivare su diversi smartphone Android, che tramite degli appositi pulsanti personalizzabili dall’utente consentono di impostare delle scorciatoie. Di fatto questa funzionalità era già stata scoperta prima che venisse rilasciata la preview per sviluppatori di Android 11, anche se non è stata resa disponibile sulla versione beta attualmente scaricabile. Sembra che Apple abbia battuto Android sul tempo.

Migliora l'accessibilità grazie al riconoscimento sonoro: avvisi personalizzati

Un'altra funzionalità inaspettata è in realtà molto utile: recandosi sulle impostazioni di accessibilità, apparirà una nuova voce chiamata “riconoscimento sonoro”, tramite cui potrete scegliere quando essere avvisati dal vostro iPhone in base ai suoni dell’ambiente circostante, come allarmi antincendio, allarmi antifumo, campanelli e così via. Riguardo alla vostra privacy potete stare tranquilli, come ci ricorda 9to5Mac, Apple ha dichiarato che la ricezione e l'elaborazione audio vengono eseguite esclusivamente sul dispositivo. 

Pressione prolungata del pulsante indietro

Dopo questo aggiornamento vi basterà mantenere il dito premuto sul pulsante indietro per saltare le diverse pagine dei menu precedentemente aperte. Non è un cambiamento significativo, ma dovrebbe velocizzare diverse operazioni.

(Image credit: Apple)

Widget organizzabili

Le altre nuove funzionalità scoperte dopo la WWDC 2020 sono in realtà dei vantaggi extra che ci porteranno le novità annunciate durante la presentazione, ma non per questo sono meno importanti.

I widget hanno fatto molto scalpore dopo essere stati introdotti da Apple: saranno come versioni ridotte delle app principali, come ad esempio Meteo o Fitness. Ma a quanto pare, anche se si troveranno sulla schermata iniziale, non la occuperanno per intero, verranno infatti gestiti da un tool chiamato "Smart Stack", che organizza intelligentemente i widget sovrapponendoli e mostrandoli in base a determinati fattori, come l’orario e l’attività svolta. 9to5Mac ci fa anche notare che sarà possibile personalizzare a nostro piacimento quando verranno mostrati certi widget rispetto ad altri.

Mappe vi indicherà le telecamere stradali

I miglioramenti che riceverà Mappe soddisferanno sicuramente i pendolari eco-friendly, visto che l’app integrerà nuove opzioni di navigazione dedicate al ciclismo, oltre alla possibilità di impostare percorsi dedicati ai veicoli elettrici, segnalando la presenza delle apposite postazioni di ricarica. Secondo Apple Insider l’applicazione sarà anche in grado di segnalare agli utenti la presenza di autovelox, suggerendo se aumentare o ridurre la velocità di marcia. Non è ancora chiaro però se sarà possibile impostare delle preferenze o delle specifiche condizioni di navigazione, ma se fosse possibile Mappe potrebbe diventare la principale rivale dell’app Waze.

Modifica di app predefinite come Mail e Safari

Infine, almeno fino a quando non verranno scoperte nuove funzionalità di iOS 14, CNET ci anticipa che sarà possibile impostare i browser e le app di posta elettronica di terze parti come impostazioni predefinite. Novità molto gradita da chi non utilizza abitualmente app come Mail o Safari.