Skip to main content

I migliori altoparlanti Dolby Atmos: la guida per uno straordinario impianto audio basato sugli oggetti

La foto di un salotto con i diffusori Focal Sib Evo
Immagine: Focal
(Image credit: Focal Sib Evo)

Quando sentirete l’audio Dolby Atmos non crederete alle vostre orecchie: l’ultima evoluzione nel mondo dell’audio multicanale è progettata per portare i limiti convenzionali dei sistemi audio surround su un altro livello.

Il formato audio di qualità superiore Dolby Atmos dona spessore al suono altrimenti piatto delle postazioni audio dei cinema e degli home theater.

Oltre all’aggiunta dell’audio che arriva dall’alto, il Dolby Atmos introduce il concetto degli oggetti audio dinamici; ossia l’idea che gli elementi della colonna sonora di un film (ad esempio il rumore di un elicottero di passaggio) possano esistere come elementi individuali ben distinti, senza più confondersi tra di loro. Questi elementi possono ora venire posizionati e spostati nelle scene per ottenere un risultato molto più realistico e naturale.

Per un allestimento casalingo con due o quattro diffusori a soffitto e cinque, sette o nove canali, l’unico fattore limitante potrebbe essere l’amplificatore: più numerosi sono i canali da riprodurre, più l’amplificatore dovrà essere potente.

Tutto quello che dovete sapere sul Black Friday

Avete finalmente deciso di portare il Dolby Atmos nelle vostre case? Non c'è occasione migliore del Black Friday e del Cyber Monday per acquistare il vostro nuovo impianto a un prezzo più basso! 

La configurazione più comune per l’home theater con supporto Dolby Atmos è 5.1.2 (si tratta della classica configurazione 5.1 con l’aggiunta due diffusori a soffitto centrali), oppure 5.1.4 (la stessa cosa, ma con quattro diffusori a soffitto).

Se utilizzate un ricevitore AV che supporta il sistema Atmos, questa aggiunta del suono che arriva dall’alto è generalmente assicurata da altoparlanti appositi (se però disponete già di altoparlanti a soffitto funzioneranno ugualmente). In alternativa, potete optare per una soundbar Dolby Atmos come soluzione unica, ideale per chi cerca un dispositivo Plug & Play.

L'ultimo arrivato si discosta leggermente dagli altri altoparlanti che troverete in lista: l'Amazon Echo Studio è un elegante smart-speaker della serie Echo con supporto Dolby Atmos e assistente vocale Alexa integrato.

Di cosa ho bisogno per un impianto Atmos?

In breve, avete bisogno di una sorgente e di un diffusore.

Le sorgenti per riprodurre contenuti Dolby Atmos includono le console per i videogiochi (Xbox One, Xbox One S, Xbox One X), alcuni televisori (LG OLED, le serie VIZIO M,P e R), dispositivi di streaming (Apple TV 4K, Google Chromecast Ultra) e lettori Blu-ray 4K.

Potete trovare la lista degli altoparlanti qua sotto!

Immagine: Dolby

Cos'è il Dolby Atmos

Il Dolby Atmos spesso viene definito un sistema audio coinvolgente o audio 3D proprio perché include la terza dimensione del suono che rende l’audio estremamente realistico.

Il suono però non è opprimente, nè sempre particolarmente travolgente. Infatti spesso può rivelarsi sorprendentemente discreto. Prendiamo per esempio la sequenza iniziale di Transformers 4 - L’era dell’estinzione: quando T. J Miller lancia una palla prima di scoprire il camion che si rivelerà essere Optimus Prime, questa rimbalza direttamente nel canale posteriore di destra in un sistema tradizionale con audio surround.

Con il Dolby Atmos, la palla segue una traiettoria diversa. Viene lanciata più in alto e il suono non viene stroncato, quindi il risultato è molto più convincente. Ovviamente Atmos riproduce a dovere anche i suoni forti, come esplosioni, tuoni e pioggia.

Il Dolby Atmos è un formato comune per i dischi Blu-ray, ma è disponibile anche per i canali Sky Cinema in 4K, Netflix e Amazon Prime Video.

Il formato audio 3D però non è solo per le colonne sonore di film e serie TV. Sia BT che Sky usano il Dolby Atmos anche per gli eventi sportivi per ricreare l’atmosfera dello stadio e portare il pubblico più vicino al campo. 

Ci sono anche le rimasterizzazioni in Dolby Atmos di alcuni album classici. Sono infatti uscite le edizioni speciali di Automatic for the People di REM e Sgt Pepper’s Lonely Hearts Club dei Beatles (che festeggia i 50 anni) con mixaggio in Dolby Atmos.

Il Dolby Atmos è presente anche nel mondo dei Blu-ray Pure Audio. L’esecuzione di Asyla, Tevot & Polaris della London Symphony Orchestra, diretta da Thomas Adès e registrata dal vivo vi farà sentire come se foste al centro del Barbican.

Infine, il Dolby Atmos è un elemento integrato dei giochi di fascia alta per Xbox One, e tutto questo dimostra che questo nuovo formato sta venendo utilizzato sempre di più. Quindi, quali sono gli altoparlanti e le soundbar che dovreste inserire nella vostra lista dei desideri a breve termine per portare il vostro impianto audio su un livello superiore? Abbiamo creato una lista per facilitarvi la scelta.

  • Non avete bisogno del Dolby Atmos? Questa è la nostra lista delle migliori soundbar

I migliori altoparlanti Dolby Atmos

Una foto dei diffusori Focal Sib Evo

Immagine: Focal (Image credit: Focal Sib Evo)

1. Focal Sib Evo Dolby Atmos 5.1.2 - Sistema di altoparlanti

Un sistema di altoparlanti a prova di tecnofobi

Specifiche: Configurazione 5.1.2 con altoparlanti sub/sat Dolby Atmos; subwoofer wireless compatto con amplificatore da 200 Watt | Dimensioni: Sib Evo 252 x 162 x 162 mm (A x L x P), subwoofer 305 x 282 x 299 mm (A x L x P)

Design raffinato per ambienti casalinghi
Integrazione subwoofer eccellente
Modulo Dolby Atmos integrato
Alimentazione con doppio cavo
Più adatto alle stanze piccole

Onestamente parlando, sistemare otto o più altoparlanti in un soggiorno non sarà mai un’impresa semplice. Però l’esperto francese Focal ha progettato un sistema audio Dolby Atmos che potrebbe convincere anche i tecnofobi più riluttanti.

La configurazione Sib Evo 5.1.2 ha due diffusori Sib Evo Dolby Atmos compatti per i canali che arrivano dall’alto, da destra e da sinistra, con un subwoofer Cub Evo sottile e tre satelliti Sib Evo più piccoli per i canali centrali e posteriori. 

Gli altoparlanti Sib Evo sono stati intelligentemente equipaggiati con un full-range da 76 mm sul lato superiore, oltre ai driver frontali. Sono realizzati in ABS con finiture laccate in nero, e l’intero set ha un aspetto di qualità superiore.

Il design è molto bello, ma non si può dire lo stesso della fornitura di cavi. Sul retro degli altoparlanti c’è un terminale che permette un collegamento solo tramite doppio filo. Per un risultato migliore è consigliato posizionarsi entro due metri dai diffusori frontali per rimanere nel raggio dell’audio replicato.

Stanze più grandi potrebbero richiedere una configurazione Atmos 5.1.4. È possibile sostituire i satelliti posteriori con degli altri modelli che supportano il formato Dolby, ma in ogni caso costano parecchio a coppia, quindi si tratta di un potenziamento che pochi sono disposti a fare.

Nonostante e dimensioni compatte, il sistema Focal funziona come si deve. Quando i War Boy rombano sopra le nostre teste durante l’apertura di Mad Max: Fury Road, si ha davvero la sensazione di un attacco dinamico e di effettivo movimento spaziale.

Tutti i satelliti hanno gli stessi driver midrange e tweeter a cupola morbida per l’adattamento dei diversi timbri sonori. 

L’integrazione del subwoofer con il diffusore frontale è spettacolare, con una frequenza di 100 Hz. La riproduzione dei bassi non è eccessivamente profonda ma è comunque molto grintosa grazie al woofer da 209 mm e l’amplificatore integrato da 200 W.

Il sistema Focal può essere utilizzato per riprodurre musica a due canali, ma il risultato non sarà il massimo. La musica infatti potrebbe suonare un po’ troppo acuta.

Detto questo, se cercate un impianto Dolby Atmos da accoppiare a un ricevitore AV di fascia media, il sistema Focal è decisamente quello che fa per voi.

Una foto della soundbar Samsung HW-N950 Soundbar in un salotto

(Image credit: Samsung)

2. Samsung HW-N950 - Soundbar

Un’esperienza Dolby Atmos al massimo delle prestazioni con il minimo sforzo

Specifiche: Potenza di uscita dichiarata 512 W; esperienza audio immersiva a 7.1.4 canali | Dimensioni: 1292 x 262 x 606 mm (A x L x P), subwoofer 203.5 x 400 x 415.5 mm (A x L x P) | Peso: 27.5 Kg

Prestazioni straordinarie
Supporto Dolby Atmos e DTS:X
Fattura eccellente
Facile da configurare
Funzioni basilari per la calibrazione del sistema audio
Costosa

La Samsung HW-N950 è una delle migliori soundbar che abbiamo provato finora, ed è anche l’unica che garantisce un’esperienza audio immersiva a 7.1.4 canali. L’impiego di diffusori posteriori wireless e di un subwoofer rende l’installazione e la configurazione della N950 un gioco da ragazzi. Questo significa anche che la combinazione di tutti questi diffusori è in grado di offrire un sistema audio basato su oggetti per come lo intendono i creatori di contenuti, ma senza ricorrere a  stratagemmi psicoacustici. 

La soundbar, gli altoparlanti e il subwoofer hanno un bel design e sono davvero ben fatti, e il sistema nel complesso offre varie funzioni utili. La N950 supporta sia il Dolby Atmos che il DTS:X, quindi se siete appassionati di film e cercate un suono pieno e immersivo, questa è decisamente la soundbar che fa per voi. Funziona a dovere anche con le colonne sonore e per la riproduzione di musica tramite Wi-Fi e Bluetooth.

Leggi la recensione completa: Soundbar Samsung HW-N950 

A picture of the PBS Imagine XA speakers

Image credit: PBS (Image credit: PBS )

3. PSB Imagine XA - Diffusori con supporto Dolby Atmos

L’opzione migliore per aggiungere il Dolby Atmos alla vostra configurazione attuale

Specifiche: Tweeter a cupola in titanio da 30 cm, woofer a cono in propilene da 90 cm; Sensibilità 87dB | Dimensioni: 165 x 267 x 171 mm (A x L x P) | Peso: 7.26 Kg (la coppia)

Belli e versatili
Prestazioni rapide ed efficienti con contenuti Dolby Atmos
La timbrica deve adattarsi a quella dei diffusori surround

Non tutti gli interessati a un sistema Dolby Atmos vogliono buttare il loro impianto audio precedente. Se siete già in possesso di un impianto multi canale e volete semplicemente aggiungere il Dolby Atmos, acquistare semplicemente 2 o 4 altoparlanti che supportano il formato Dolby Atmos sarà sufficiente.

Dovreste però acquistare qualcosa di poco costoso come Onkyo SKH-410s, o investire in qualcosa di più costoso? Il brand canadese PSB offre Imagine XA, un ottimo affare a un prezzo solo leggermente più alto.

Le finiture e le griglie protettive di questi diffusori sono color antracite e si abbinano bene ai diffusori da pavimento XT2, XT e XB, dello stesso brand, ma possono essere utilizzati anche abbinati ad altre marche. Idealmente dovrebbero essere posizionati a circa un metro da terra. Una staffa di fissaggio a parete viene fornita nel caso non abbiate già una mensola o un supporto per posizionarli.

I diffusori Imagin XA hanno un tweeter a cupola in titanio e woofer a cono in propilene. Una coppia. I terminali dei diffusori sono robusti e compatibili con cavi dallo spessore discreto. Insomma, esteticamente sembrano molto più costosi di quello che sono, e anche il suono non è da meno.

Gli alti sono armoniosi e dettagliati, e gli altoparlanti riproducono l’audio in formato Dolby Atmos con una qualità convincente. I bassi danno il meglio di loro dai 100 Hz in su, e il soundstage ad ampia diffusione diventa un’estensione tangibile dell’ambiente da cui si ascolta.

Gli altoparlanti si possono utilizzare sia con diffusori da pavimento di qualità superiore che con diffusori medi da libreria, ma in qualunque caso vi consigliamo chiedere una prova prima dell’acquisto. È necessario infatti che la timbrica si adatti a quella dei diffusori già in vostro possesso.

Una foto degli altoparlanti Dolby Atmos KEF R50

Image credit: KEF (Image credit: Kef)

4. KEF R50 - Diffusore con supporto Dolby Atmos

Chiarezza e profondità superiori

Specifiche: Altoparlanti: array Uni-Q con HF da 25 mm a cupola in alluminio, LF/MF da 130mm in alluminio; Sensibilità: 85dB | Dimensioni: 174 x 180 x 259 mm (A x L x P) | Peso: 4.5 Kg

Diffusione ampia
Design eccellente
Prezzo piuttosto elevato

Il KEF R50 è un prodotto di fascia alta nel mercato dei diffusori che supportano il Dolby Atmos. Gli altoparlanti lucidi in nero laccato sono parte delle serie R di KEF, e presentano tutti lo stesso array di altoparlanti Uni-Q.

Come configurazione abbiamo un tweeter in alluminio da 25 mm posizionato al centro di un midrange da 130 mm.

Se volete un’esperienza audio Dolby Atmos con configurazione 5.1.2 definitiva potete abbinare un R50 con due R500 da pavimento, un canale centrale R200c, degli R100 da scaffale e il subwoofer compatto R400b.

In alternativa potete impiegarli per incrementare la potenza di un impianto già esistente.

Con il suo design full-range, il diffusore R50 offre chiarezza e profondità superiori e un soundstage Dolby Atmos ampio e dal suono naturale. Sono inoltre ottimi dal punto di vista della dispersione. 

Gli impianti Dolby Atmos di solito richiedono l’installazione a soffitto di diffusori audio per un’esperienza audio ottimale. Il diffusore R50 è un’alternativa eccellente che dirige il suono verso l’alto fino a 3.5 m. È sicuramente costoso, ma ricrea la diffusione del suono in modo sensazionale.

Immagine: Sony

Immagine: Sony

5. Sony HT-ST5000 Dolby Atmos - Soundbar

Per una reale esperienza cinematografica

Specifiche: Potenza di uscita dichiarata 800 W; Altoparlanti: 2 x diffusori con supporto Dolby, 3 x tweeter/woofer coassiali, 4 x diffusori midrange; 4 x HDMI v2.0 | Dimensioni: 1180 x 80 x 145 mm (A x L x P) | Peso: 8.2 Kg

Soundstage cinematografico
Suono sublime con sorgenti audio ad alta risoluzione
Design di fascia alta
Poco convincente con gli effetti sonori provenienti dall'alto

Se un ricevitore AV Dolby Atmos autonomo e un impianto di altoparlanti non sono quello che fa per voi, cosa ne dite di questa interessante soundbar Dolby Atmos all-in-one?

Sony descrive la HT-ST5000 come una configurazione 7.1.2. È compatibile con sorgenti audio ad alta risoluzione, ha il Wi-Fi (con NFC), il Bluetooth e il Chromecast integrati.

La qualità costruttiva e il design sono incredibili. La soundbar ha un rivestimento in tessuto che può essere rimosso se volete ammirare i diffusori in tutto il loro splendore.

A sinistra e destra ci sono due altoparlanti coassiali uguali con tweeter cerchiati d’oro ad alta frequenza, mentre al centro ci sono quattro diffusori midrange conici coassiali. In alto, dietro le griglie in metallo, ci sono due diffusori Dolby Atmos per dirigere il suono verso l’alto.

Ci sono quattro porte HDMI con supporto HDCP 2.2 4K-Ready. C’è anche un’uscita audio digitale ottica, un ingresso jack stereo e una porta USB.

La soundbar crea un soundstage ampio che ricorda davvero una sala cinematografica. L’unica cosa opinabile rimane l’abilità nel riprodurre i suoni provenienti dall’alto. Spesso infatti sembra che gli effetti Atmos rimangano circoscritti alla zona intorno al televisore. Sicuramente sedersi vicino alla soundbar aiuta, ma se siete più alti di 1.50 m probabilmente non percepirete i canali alti.

Detto questo, si tratta di una buona soundbar. Il subwoofer wireless riproduce bassi profondi, scendendo senza difficoltà sotto i 50Hz. L’ideale per i film d’azione.

È un’ottima soluzione per la riproduzione di audio ad alta risoluzione ed è compatibile con i file FLAC a 24 bit e DSD. Tutto sommato si tratta di un’ottima soundbar, se potete permettervela.

Leggi la recensione completa: Sony HT-ST5000 

Immagine: LG

Immagine: LG

6. LG SK10Y - Soundbar

Una grande soundbar per un suono ancora più grande

Specifiche: Potenza di uscita dichiarata 500 W; 2 porte HDMI-In con supporto HDCP 2.2, ottica digitale, USB; Bluetooth, Wi-Fi e Chromecast integrati | Dimensioni: 58 x 1200 x 145 mm (A x L x P) | Peso: 5.6 Kg

Suono alto e pulito
Dolby Atmos ben implementato
Numero limitato di porte HDMI

La LG SK10Y è una soundbar che punta in alto, con supporto Dolby Atmos, certificazione HRA e compatibile con Google Assistant e Chromecast. Grazie alla nuova collaborazione con l’azienda inglese specializzata per Hi-Fi Meridian Audio ha delle credenziali molto impressionanti.

Detto questo, la SK10Y è progettata come una soluzione Atmos a 5.1.2 canali, il che significa che oltre ai due altoparlanti gemelli per spingere il suono verso l’alto ci sono tre altoparlanti situati sulla fascia anteriore (a sinistra, a destra e al centro) e due canali per spingere il suono lateralmente alle due estremità. Questi ultimi non sono pensati per far rimbalzare il suono sulle pareti, ma impiegano la tecnologia Acoustic Phase Matching per alterare i tempi e creare l’atmosfera del suono surround.

Non è agli stessi livelli degli impianti Atmos veri e propri con diffusori a soffitto, ma se state cercando qualcosa di poco complicato questa soundbar LG è l’acquisto giusto per voi.

Leggi la recensione completa: Soundbar LG SK10Y 

Image credit: Creative

Image credit: Creative

7. Creative X-Fi Sonic Carrier - Soundbar

Questa soundbar Dolby Atmos a 11.2.4 canali è troppo anche per noi

Specifiche: Potenza di uscita dichiarata 2000 W; 2 ottiche digitali, 3 porte HDMI (ARC), 1 porta Ethernet, 1x porta jack da 3.5 mm, 2 connettori per microfono da ¼”, 2 porte USB 2.0-type, connettore per chiavette USB e HDD, 1 slot per SD e 3 slot per MicroSD | Dimensioni: 521 x 151 x 96 mm (59.9 x 5.9 x 3.8 pollici, A x L x P) | Peso: 16 Kg

Soundbar con configurazione a 11.2.4 canali
Suono preciso, quasi perfetto
DSP impareggiabile con SuperWide X-Fi
I vostri vicini vi odieranno

Non è molto corretto paragonare la Creative X-Fi Sonic Carrier con le altre soundbar della lista. È come paragonare una moto d’acqua a uno yacht.

Detto questo, se potete permettervela la Creative X-Fi Sonic Carrier è una soundbar di tutt’altro livello. Ha 17 altoparlanti ospitati da una configurazione a 11.2.4 o 15.2 canali con supporto Dolby Atmos e un livello di pressione sonora fino a 110 dB.

4000 dollari forse sono troppi per una soundbar, anche se di questo livello, ma potrete trasformare i vostri garage e le vostre taverne in un home theater che non avrà niente da invidiare a un cinema. 

(Image credit: Amazon)

8. Amazon Echo Studio

Impianto audio basato sugli oggetti a un prezzo accessibile

Specifiche: Ingresso AUX da 3,5 mm/mini-ottico, FLAC, MP3, AAC, Vorbis, Dolby Digital, Dolby Digital Plus, Dolby Atmos, Sony 360 Reality Audio/MPEG-H; include il supporto per qualità CD (16 bit) e ad alta risoluzione (24 bit) | Dimensioni: 206 x 175 mm (A x P) | Peso: 3,5 Kg

Suono grandioso
Assistente vocale Alexa integrato
Più grande della media dei dispositivi Echo
L'audio 3D è tutto un miscuglio

L'Amazon Echo Studio offre uno smart speaker e supporta la tecnologia Dolby Atmos per un audio immersivo, come al cinema, tutto racchiuso in un involucro elegante e discreto. Alcuni esperimenti con mix di sorgenti stereo danno risultati un po' confusi, ma per il resto è un altoparlante intelligente potente e ricco di funzioni, soprattutto se consideriamo il prezzo interessante.

Questa è una buona opzione per chi non ha molto spazio e non può acquistare una soundbar o un impianto con più altoparlanti, e la presenza di Alexa assicura che questo sarà il fulcro della vostra casa intelligente (oltre a funzionare anche da diffusore per la musica).

Se state pensando a un upgrade e partite dagli altoparlanti integrati nel vostro televisore o da una soundbar dall'audio modesto non rimarrete certo delusi. La risposta alle basse frequenze è incredibile, il volume eccellente e l'audio è dotato di un'ottima profondità se paragonato a quello delle soundbar che potete trovare allo stesso prezzo.

Come sempre, con il suono surround virtualizzato non avrete lo stesso impatto di un altoparlante fisico posizionato sopra e dietro di voi. Questa però è una spesa importante e l'impianto richiede molto spazio per essere realizzato. Insomma, se non avete questa possibilità l'Echo Studio è quello che fa per voi.

Leggi la recensione completa: Amazon Echo Studio